x

x

Dolori alto e basso addome

Buona sera.
Da una decina di giorni soffro di dolori allo stomaco,gonfiore addominale e i primi giorni sembrava come se avessi ingerito un grande bolla d'aria che faticava ad uscire. Avevo bruciore nel momento dell'entrata del cibo nello stomaco e mal sopportavo l'ingestione di acqua; il tutto accompagnato da dolori di varia natura ( schena sotto scapolare lato destro(sono stata operata di asportazione della cistifellea) dolore sotto la costola destra ma non continuo e brividi senza febbre), un solo episodio di diarrea con nausea.
Da due giorni il dolore alla stomaco si è attenuato,non ho più astenia, riesco a mangiare e bere con regolarità ma sono comparsi crampi e dolori che io riferisco allo stomaco e intestinali con fitte che alcune volte sembra risalgano alla gola e ancora gonfiore dallo stomaco all'addome basso, con un episodio di diarrea. Il mio medico curante, dopo la visita, ha riferito i sintomi ad un problema intestinale che, coinvolgendo lo stomaco, poteva creare reflusso esofageo. Mi ha prescritto Nexium 40 al mattino, Gaviscon la sera, fermenti lattici e un antispastico che non posso prendere perchè sono affetta da glaucoma, in più mi ha suggerito una gastroscopia e mi ha fatto fare le analisi per escludere un attacco di appendicite.
( i linfociti erano 45,9 si 45,0) So che c'è in giro anche una parainfluenza e mi domandavo se i sintomi potessero portare anche in quella direzione ?...
Sarei felice di un parere relativo alle mie problematiche di cui, in maniera minore, soffro anche in momenti di stress.Ringrazio anticipatamente. Ottavia
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7.6k 207 8
Potrebbe effettivamente trattarsi di una forma virale a localizzazione intestinale. Ovviamente se di questo si tratta la situazione dovra risolversi in poche settimane.

Dr. Roberto Rossi

[#2]
dopo
Attivo dal 2013 al 2015
Ex utente
Gentile dottore,
La ringrazio davvero per la sua pronta risposta.
Desideravo solo sapere se ritiene idonea la terapia che mi è stata data e, nel caso si trattasse di una forma virale, se esiste un farmaco compatibile al glaucoma, che possa aiutarmi ad accelerare la ripresa.
Cordialità, Ottavia
[#3]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7.6k 207 8
Ritengo che aggredire con un farmaco importante come un IPP un dolore di stomaco di così breve comparsa sia inopportuno. Personalmente proverei prima con il solo antiacido.
[#4]
dopo
Attivo dal 2013 al 2015
Ex utente
La ringrazio . Mi permettrerò di disturbala di nuovo nel caso la situazione non trovi risoluzione a breve termine. Ottavia
[#5]
dopo
Attivo dal 2013 al 2015
Ex utente
Buonasera dottore.
Mi permetto di disturbarla perchè, quando credevo che tutto fosse un po' regredito,dopo una settimana di squilibri a livello intestinale con diarrea alternata a giorni in cui nn evacuo, mi è tornato il dolore alla bocca dello stomaco e con eruttazione rumorosa e dolore che sembra collegato all'esistenza d'aria al suo interno. In questi giorni mi era ritornato l'appetito, oggi mi sono sforzata di mangiare ma l'appetito non c'era anche perchè, mentre ingerisco il boccone, sento dolore nella parte centrale sotto lo sterno e mi sono un po' impressionata tanto da mettere in programma una gastroscopia per la settimana prossima. Sto prendendo esoprazolo 20 mg e un antispastico ma con relativo successo.
Grata per una risposta saluto cordialmente.
Ottavia

( oggi sono andata dall'osteopata dal quale sono in cura per una frattura ad una caviglia e mi ha sottoposta ad un trattamento manuale al diaframma per rilassarlo! Può avere inciso con l'acuirsi dei dolori?)
[#6]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7.6k 207 8
Il disturbo potrebbe essere in relazione ad una infiammazione gastrica e/ o ad un reflusso. In tal caso le manovre compressive addominali potrebbero aver influito. Bene comunque la gastroscopia che deve essere completata da biopsie.
[#7]
dopo
Attivo dal 2013 al 2015
Ex utente
Buon giorno Dottore.
Come da suo consiglio ho eseguito la gastroscopia con biopsia in attesa di farla leggere al mio medico curante la vorrei sottoporre a lei per avere un consulto più specifico.
La ringrazio per una gradita risposta e le auguro un sereno anno nuovo.
Ottavia

GASTROSCOPIA

esofago sostanzialmenteindenne; mucosa regolare, solo accentuazione del disegno vascolare.
Cardia incontinente. Lenea Z in sede, regolare.
Segni indiretti di piccola ernia trans jatale da scivolamento.
Stomaco di forma regolarecon pareti ben distensibili e pliche gastriche spianabili. Non lesioni della mucosa gastrica. Biopsie random antro e corpo gastrico.
Piloro continente. I e II porzione duodenale.

BIOPSIA

NOTIZIE CLINICHE
Malattia da reflusso gastroesofageo

MACRO-MICRO
Materiale costituito da 3 frammenti bioptici,esaminati in toto.
N.inclusioni: 1
colorazioni speciali effettuate: Alcian-PAS; Blu di Toluidina.

DIGNOSI
Lembi di mucosa gastrica di tipo antrale e fundico con focali ectasie cistiche.
Ricerca formazioni Helicobacter pylori-simili: negativa.

[#8]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7.6k 207 8
Non esistono motivi di preoccupazione. L'esame è praticamente del tutto normale-
[#9]
dopo
Attivo dal 2013 al 2015
Ex utente
La ringrazio molto per la sua gentile risposta.
Ottavia
[#10]
dopo
Attivo dal 2013 al 2015
Ex utente
Buongiorno dottore.
la disturbo perchè, dopo un periodo abbastanza stabile, da una settimana sono di nuovo alle prese col mio stomaco. Purtroppo per 5 giorni ho dovuto assumere degli antibiotici per un problema ai denti che, assieme a qualche stravizio alimentare del periodo festivo, mi hanno causato di colpo una recrudescenza del dolore alla bocca dello stomaco con attacchi di nausea per 3 giorni. La nausea è passata ma resta un fastidio un po doloroso non localizzato e, a seconda dei cibi ( assai leggeri però) che mangio in questo periodo, il dolore si accuisce iniziando alla bocca dello stomaco, con forte formazione di aria, che col tempo poi finisce nell'intestino, non ho rigurgiti acidi.
Il mio medico curante mi ha cambiato le medicine sostituendo all'esoprazolo, che prendo da piu di un mese, l'omeoprazolo 20 mg. 2 volte al di e dandomi del simeticone che mi pare abbia però l'effetto contrario.
Alla luce del fatto che l'esame clinico che ho effettuato è nella norma,si può far riferire il tutto alla malattia da reflusso o ci possono essere altre cause? Lei ritiene che la cura sia idonea ? Desideravo anche chiederle se fosse il caso vedere uno specialista.
La ringrazio e la saluto cordialmente.
Ottavia
[#11]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7.6k 207 8
La cura sembra corretta,ma forse una visita specialistica può essere consigliabile.