Bruciore al petto

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buongiorno,
sono una donna di 28 anni e da circa tre mesi soffro quasi tutti i giorni di bruciori o piccole fitte al petto, nella zona che va dal centro verso destra. A volte questo bruciore è localizzato all'altezza delle costole, sempre a destra o alla gola, anche qui a destra.
La sensazione che provo è la stessa che si ha dopo aver bevuto qualcosa di forte o di alcolico.
Il mio medico mi ha diagnosticato reflusso e mi ha prescritto prima una cura di lansoprazolo e riopan dopo i pasti, ma dopo un mese non ho avuto miglioramenti.
A questo punto mi ha mandato dall'otorino per evidenziare lesioni da reflusso alla faringe, ma non ce ne erano tracce e l'otorino ha notato solo una leggera faringite dovuta soprattutto alla deviazione del setto nasale e forse da una gastrite. Ma la mucosa è nella norma. Il mio curante allora ha sostituito poi il lansoprazolo con del pantoprazolo e sempre riopan dopo i pasti e mi ha prescritto un' esofagogastroduodenoscopia e un'ecografia addominale completa.
L'ecografia non ha evidenziato nulla in particolare, fegato e milza nella norma, niente calcoli alla cistifellea.
La gastroscopia non ha evidenziato anomalia al pirolo, le mucose sono perfette, c'è solamente una gastrite cronica che secondo il medico che mi ha effettuato la gastroscopia non è nulla di grave e se non fosse dovuta da helicobacter non andrebbe neanche trattata. Ora sto aspettando i risultati della biopsia per vedere se c'è o meno questo helicobacter, che sempre secondo il medico che mi ha effettuato il prelievo sarebbe proprio da escludere.
Ora però ho notato che a volte questo bruciore al petto è accompagnato da tosse e in due episodi anche da rash cutaneo, con delle bolle tipo ponfi che prudono ma poi scompaiono nel giro di un'ora.
Sinceramente non so cosa pensare. Il mio curante è convinto che il bruciore non sia altro che il calore prodotto dalla gastrite.
La mia preoccupazione è che si potrebbe trattare di problemi cardiorespiratori,
Ho eseguito in passato sia ECG che elettrocardiogramma.
Due anni fa sono andata al pronto soccorso sempre per problemi di dolore toracico e mi hanno praticato la prassi da sospetto infarto cioè analisi del sangue, elettrocardiogramma ed RX toracica. Tutto ok.
Ora non so se effettuare altre visite specialistiche. Il fatto è che sono molto ansiosa, soffro di attacchi di panico da circa 10 anni ed attualmente sono in cura da una psicoterapeuta da un anno, ma i sintomi dell'ansia non scompaiono.
Vorrei solo sapere se insistere con il mio curante per fare altri accertamenti per scludere o confermare malattie cardiache o dell'apparato respiratorio.
Grazie mille
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Sembre proprio che si tratti di reflusso,
una pHmanoimpedenzometria farebbe chiarezza.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi non mi consiglia un nuovo ecg o rx torace? Quello che mi preoccupa è che a volte i sintomi peggiorano circa un'ora o due che ho terminato l'attività fisica in palestra, per questo lo collego al cuore o polmoni, anche se durante lo sforzo fisico il bruciore non aumenta, anzi sembra addirittura diminuire Ho dimenticato solo di dirle che ho sempre verso sera una patina gialla sulla lingua, che riesco però a rimuovere con collutorio e strofinando con una garza.
La ringrazio molto Dr e le auguro buon lavoro!