Utente
Gentili dottori,

Sono un ragazzo di 24 anni, è da diverso tempo che soffro di un fastidiosissimo e abbondante meteorismo con frequenti eruttazioni e flatulenza. L'alvo è regolare, a volte le feci sono poco formate ma penso sia attribuibile all'elevata quantità di aria.
Sono stato seguito da vari gastroenterologi e ho già effettuato tutte (penso) le analisi del caso quali SIBO, intolleranze al lattosio e al glutine, analisi del sangue, esame parassitologico, helicobacter pylori, rast alimentari. L'unico valore non nella norma riguarda le IgE totali (467,00) non attribuibili comunque ai più comuni alimenti; inoltre sono mesi che mangio "in bianco" e che seguo tutti i consigli del caso durante i pasti. Tutto ciò mi ha portato ad escludere un problema gastroenterico.

Di recente mi sono reso conto che evitando di deglutire l'aria nello stomaco sembra cessare. Non dovrebbe essere un disturbo collegato all'ansia in quanto mi ritengo un ragazzo abbastanza tranquillo.
Scrivo a voi dunque per chiedere come procedere, a quale specialista rivolgermi e quali esami effettuare in caso per confermare questa mia ipotesi di aerofagia.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica


>> Di recente mi sono reso conto che evitando di deglutire l'aria nello stomaco sembra cessare <<

Non avrebbe necessita del medico speacilista se è già riuscito ad individuare il problema.

Riesce ad essere costante in tale sua azione.... ? In pratica si tratta di un'aerofagia.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio innanzitutto per la risposta.

Non ho ben capito cosa intenda per "essere costante". Generalmente distendendo lo stomaco sento dei rumori attribuibili all'aria, forzando tale distensione arrivo ad eruttare. Evitando di deglutire (forse sto usando un termine sbagliato?) bastano pochi minuti perché tali rumori spariscano, non parlo solo di cibi ma anche di saliva.

In caso fosse questo il problema quale sarebbe la via da intraprendere per risolverlo? Di certo non posso "trattenere" saliva per tutta la vita. A cosa potrebbe essere attribuita tale forma di aerofagia?

La ringrazio nuovamente per il tempo dedicatomi. Riuscire a liberarmi di questo meteorismo significherebbe davvero molto per me.

Con stima.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tra sempre di deglutizione, volontaria o involontaria, di aria.per cui é un meccanismo di autocontrollo.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Perciò si tratterebbe più di un problema psicologico piuttosto che meccanico?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi proprio di si.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie tante per le risposte.

Da piccolo verso gli 8 anni ho portato un apparecchio ortodontico che ha fatto più male che bene, secondo lei sarebbe da escludere totalmente un'ipotesi che collega l'aerofagia a tale fatto?

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ecco. Ha detto qualcosa d'interessante. Si faccia visitare da uno specialista gnatologo. Potrebbe trovare la causa dei suoi disturbi.


Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Grazie tante.

Avendo appurato che si tratta di aerofagia ritiene utile sottoporsi ad una gastroscopia prima di rivolgermi ad uno specialista gnatologo?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi di no.


Mi aggiorni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore,

ho appena sostenuto una visita gnatologica e non è risultato niente di anomalo.

Cosa fare a questo punto? Ne approfitto per aggiungere che non respiro bene con il naso da diversi anni e che dormo da sempre con la bocca aperta. Ritiene che la causa della mia aerofagia sia da ricercare in questi disturbi?

La ringrazio come sempre per il tempo dedicatomi.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe influire sull'aerofagia....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Nel senso che non è la causa ma potrebbe peggiorare i disturbi?

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it