x

x

Feci galleggianti e altri sintomi

Buonasera. Ho scritto circa 10 giorni fa per un consulto in cui mi è stato consigliato di recarmi da un gastroenterologo in seguito ad una valutazione on line dei miei sintomi (consulto #507839). Sono sincero, non mi sono recato da uno specialista ma dal mio medico, il quale mi ha prescritto il Lexil da assumere all'occasione e mi ha detto che il mio è un disturbo psico-somatico. Sinceramente, ho anche un po' di paura a presentarmi da un gastroenterologo perché ho paura di una diagnosi negativa. Ora, negli ultimi 5 giorni due tristi eventi mi hanno condizionato (scomparsa di due persone di cui una cara amica in un tragico incidente stradale e un conoscente 47enne per leucemia). Ora, nonostante la mia alimentazione non sia cambiata, ma sia sempre corretta e non abbia più avuto problemi di gonfiore o fastidi addominali, noto che talvolta le mie fedi galleggiano (evacuazione abbastanza regolare, talvolta con fatica non eccessiva ad espellere), talvolta l'ano si gonfia (sono capitati casi in cui la carta igienica presentasse strisce rosso vivo, ma non negli ultimi 10 giorni) ma non ho nessun altro dolore nè fastidio. Va detto che sono in cura per la mia ansia (tantissima, lo ammetto) da una psicologa che mi aiuta da 4 mesi, e trovo le sedute utili. Il mio dubbio è se il mio è veramente un problema legato all'ansia (se così fosse, è possibile quindi un rapporto fra ansia e stomaco/processo digestivo?) oppure ho sottovalutato qualcosa di più serio. Come detto nel precedente consulto, sono diversi anni che ho gonfiori e fastidio alla pancia occasionalmente (non a intervalli regolari). In ultimo, aggiungo che, ogni tanto, sento per pochi secondi dei leggerissimi fastidi (ma sottolineo leggerissimi, perché sono più strane sensazioni che fastidi) alla schiena, zona lombare, e mi capita di sentire lo stomaco che digerisce senza che abbia mangiato, ma anche in questo ultimo caso non sento dolori, ma solo lo stomaco che digerisce. Vi ringrazio per una qualsiasi risposta e mi scuso per la mia ansia.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Non posso che confermare la sindrome del colon irritabile con meteorismo che arricchisce di aria le feci e le rende galleggianti...



Cordialmente

Felice Cosentino - Milano

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2014 al 2017
Ex utente
La ringrazio per la risposta. Aggiungo, causa dimenticanza e spero possa essere utile, che da questa mattina sono un nuovo donatore del sangue e oggi ho effettuato tutte le visite necessarie per la donazione, senza aver ricevuto esito alcuno (visite e donazione fatti questa mattina). Le chiedo solo, qualora la domanda non Le arrechi disturbo, se secondo Lei l'ansia può incidere (se sì, quanto) in questo mio problema. La ringrazio infinitamente, anche per avermi tranquillizzato in seguito alla conferma della diagnosi. Purtroppo, come scritto nel precedente consulto, sono sempre portato a pensare al peggio.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
L'ansia é alla base del suo disturbo.......

[#4]
dopo
Attivo dal 2014 al 2017
Ex utente
La ringrazio Dottore. In effetti, negli ultimi 3/4 anni, causa anche esami universitari, la mia ansia è notevolmente aumentata, ma ho deciso di ricorrere ad uno specialista e non ai farmaci. La ringrazio per la gentilezza e la disponibilità, così come ho ringraziato il suo collega per il precedente consulto.
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Di nulla. Ē stato un piacere e ci tenga a sua disposizione.


Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio