Consulto sintomi e paura

Gentili dottori. Anzitutto auguri di cuore e un ringraziamento sincero a tutti i medici del sito che anche quest'anno mi hanno supportato e sopportato. Per chi come me da anni vive nel terrore delle malattie praticando psicoterapia per ipocondria e attacchi di panico siete fondamentali. Vi spiego cosa mi affligge. In casa una persona ha beccato virus intestinale durato circa 5 giorni. Quattro giorni fa improvvisamente anche io inizio a sentirmi male.. brividi di freddo, sbalzo di temperatura, sudata, malessere e diarrea. Per due giorni sono stato veramente male, con 10 scariche, dolori articolari, ossei e stanchezza. Ad oggi vado bagno 3-4 volte quasi sempre liquide con residui di alimenti senza muco o sangue, tra stomaco e intestino avverto un dolore sopportabile, sordo ma costante (tipo come quando si prende un pugno nella pancia) che aumenta dopo mangiato (e ammetto che.in queste feste ho mangiato e bevuto abbastanza, mai avuto nausea o inappetenza) e diminuisce se riesco ad espellere aria. Mi è capitato di avere gastroenterite ma solitamente durava due giorni, il fatto che la diarrea prosegua da quasi una settimana mi agita sebbene il.medico non voglia sentir parlare di tumori . Aggiungo che è un periodo di attacchi di ansia, che ho sempre sofferto di colon irritabile e che contestualmente ho Borgorigmi e reflusso. Mi devo preoccupare? Posso escludere cose gravi a prescindere dalla durata dei sintomi? I.sintomi di un virus intestinale possono durare di più se di base c è un colon irritabile? Grazie e scusate ma sono terrorizzato
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,3k 2,1k 87
Virosi intestinale e colon irritabile. Niente altro. Si tranquillizzi.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore e tanti auguri a lei, alla sua famiglia e a tutti i medici del sito con enorme riconoscenza. Se possibile girare un abbraccio particolare anche al dottor ferraloro. Auguri ancora e grazie
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,3k 2,1k 87
Grazie ed Auguri a lei ed ai suoi cari.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

il Dr. Cosentino mi ha portato a conoscenza degli auguri che Lei, gentilissimo, mi ha inviato.
La ringrazio e ricambio a Lei ed ai Suoi cari.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore volevo farle un piccolo aggiornamento. Sono stato dal medico di base, ha detto che il colon irritato è conseguenza del virus intestinale e di un mangiare sballato durante le feste. I sintomi ad ora sono: borgorigmi, feci acquose appena sveglio e nel pomeriggio, mai di notte e con fastidi precedenti non sempre presenti soprattutto a lato sinistro. Il reflusso è ancora presente, passato il.mal di stomaco e talvolta mi sento spossato. Lei crede che posso stare tranquillo rispetto a queste feci acquose da una settimana e togliermi dalla testa malattie gravi? Il medico mi ha tolto il latte (che bevo spesso ed effettivamente mi fa male) e scherzosamente sostiene che se gli parlo ancora di tumore mi caccia via. Non reputa necessarie analisi. Lei è d'accordo? Le chiedo un'ultima cosa.. il fatto che appena mi agito devo andare in bagno conferma la diagnosi? Ho sofferto spesso di colon irritabile ma mi preoccupa che sono particolarmente liquide sin dal mattino pur con colore normale e senza sangue. Grazie un abbraccio buon anno
[#6]
dopo
Utente
Utente
Chiedo infine se tra i sintomi del colon irritabile rientra anche diarrea di notte se a cena si è mangiato abbastanza. Grazie
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,3k 2,1k 87
Concordo pienamente con il suo medio e confermo che tutta la sintomatologia può essere giustificata dal un colon irritabile.

Buon Anno.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore. Mi preoccupava il fatto di essere andato anche di notte, ma a quanto ho Capito anche questo può succedere nel colon irritabile. Non sa quanto questa rassicurazione mi ha aiutato
[#9]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,3k 2,1k 87
È stato un piacere,

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10]
dopo
Utente
Utente
gentili dottori buongiorno. Volevo inviare una richiesta di consulto al dottor Ferraloro, ma non riesco forse per problemi tecnici al pc. Provo a scrivere in questo spazio sperando di non infrangere le regole del vostro sito.

Per quanto riguarda la salute degli occhi porto gli occhiali per miopia bilaterale e ho sempre "sofferto" di miodesopsie "leggere". L'altro ieri, giocando a pallone, ho subito una forte pallonata all'occhio destro (quello che vede di meno). Il problema immediato è stata la perdita della vista da quell'occhio: davanti a me vedevo bianco, ombre e riuscivo a distinguere solo le luci dei lampioni o il flash del telefonino. In ospedale ho perso tempo: dopo ore di attesa mi hanno detto che l'oculista non c'era e dovevo aspettare 24 ore. Preso dal panico sono andato via. La visita in guardia medica del giorno dopo- abbastanza rapida e approssimativa secondo me- ha detto che era un forte trauma e tutto sarebbe rientrato nel tempo, al massimo potevo metterci un collirio. Premetto che, appena svegliatomi, metà del sangue che ricopriva la pupilla non c'era più e che avevo ripreso a vedere seppur un po' annebbiato. A stamattina la situazione è questa:

-recupero abbastanza totale della visione senza lampi luminosi, annebbiamenti ecc. Sento solo la vista un po' affaticata
-dolore sopportabile, ma costante se muovo l'occhio
-distinguo perfettamente i colori ma dall'occhio colpito sono meno chiari rispetto all'altro
-resta una piccola parte di sangue nella pupilla e c'è un leggero gonfiore post-traumatico intorno all'occhio
-aloni intorno alle luci che percepisco solo se chiudo l'occhio "sano", altrimenti tutto mi sembra regolare

Visto che tutto lo noto solo chiudendo l'occhio sinistro, chissà che questi fastidi non c'erano già prima e non me ne sono mai accorto :) Il panico è totale, ho letto su internet roba che va dalla sclerosi multipla alle peggiori malattie, ma il medico di base mi ha ribadito, per fare un esempio, che la neurite ottica è un sintomo di sclerosi multipla, non una malattia eventualmente da trauma che sfocia in SM. Volevo chiedervi un parere, sono in attacco di panico e già mi vedo sulla sedia a rotelle. Potrebbe essere tutto legato al trauma peggiorato da miopia e strabismo? Devo preoccuparmi? grazie

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa