Utente
Buon giono gentile dottore, le scrivo in quanto da più di un mese ho dolori addominali, mal di stomaco, e frequenti evacuazione 3 o 4 durante il giorno con feci molli. Inoltre sempre da piu di un mese ho un dolore nella zona dorso-lombare che nonostante pomate e cerotti vari non si è attenuato ( il medico dice che è di tipo muscolare), esso aumenta se mi fletto a dx e sx. Volevo sapere se tale dolore é associato ai problemi intestinali che ho, oppure e del tutto indipendente da patologie gastrointestinali ed è un dolore di origine muscolare . Ho eseguito lo scorso mese eco addome e esami ematici tutto ok, 3 anni fa ho fatto una gastro dove risulta un lieve incontinenza cardinale. Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Se il dolore è legato alla postura è più probabile che si tratti di un dolore di origine osteo-muscolare

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta. Per il problema intestinale ho fatto anche i prelievi per la celiachia ma tutto ok...In questo periodo sono molto nervoso, non lo so se i disturbi gastro-intestinali possono dipendere dal colon irritabile. A volte capita che seguendo anche un'alimentazione in bianco con riso...vado ugualmente a defecare (feci molli) più di 3 volte al giorno nelle ore meridiane. Volevo chiederle se devo eseguire ulteriori accertamenti. La ringrazio per la disponibilità.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non farei altri accertamenti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta. Volevo chiederle se è necessario fare il test di intolleranza al lattosio in quando devo sostituire il betabloccante che assumo con il seloken per curare le extrasistole ventricolari.
Ho letto anche su medici italia una sua pubblicazione su correlazione tra disturbi del ritmo e problemi gastrointestinali.
Poiché ho fatto numerosi accertamenti cardiaci tutti negativi volevo chiederle se come nel mio caso che ho 20000 extra ventricolari e un centinaio di coppie; possono essere provocate anche da problemi di gonfiore gastrointestinale. Infatti tendono ad aumentare dopo i pasti. La ringrazio, cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente, il gonfiore addominale (gastrico) può essere alla base di disturbi riflessi cardiologici:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-la-sindrome-gastro-cardiaca-o-sindrome-di-roemheld.html
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore, la ringrazio della sua risposta. Ho eseguito numerosi esami,anche un rmn dove il mio cuore risulta sano, anche se alcuni cardiologi visto il numero e interpolazione di extrasistole ventricolari mi consigliano l'ablazione.Ho notato che dopo i pasti l'aritmia aumenta notevolmente (soffro anche di reflusso). Inoltre il mio addome è sempre pieno di aria. Infatti circa 2 mesi fa, a seguito di problemi gastrointestinali ho effettuato una visita gastroenterologica, dove mi ha diagnosticato il reflusso più il colon irritabile (forse a causa del mio stato ansioso). Inoltre ho evidenziato al medico che mi ha visitato anche il problema aritmico, anche se non mi ha saputo dare una risposta.
Volevo chiederle se è il caso di effettuare ulteriori accertamenti, o iniziare una terapia, anche per verificare qualora vi fosse una diminuzione dell'aritmia.
La ringrazio della sua disponibilità. Cordiali saluti.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Deve solo cercare, a mio parere, le cause del meteorismo intestinale.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it