Utente 554XXX
Buonasera dottori, vi ringrazio in anticipo della disponibilità e del tempo che riservate nei miei confronti. Ho già chiesto un vostro consulto lo scorso mese e vi ringrazio per le medesime risposte. Sono qui esattamente per lo stesso motivo, ma stavolta cercherò di spiegare ogni minimo particolare nel dettaglio. Inizio col descrivervi brevemente la mia storia clinica: sono un ragazzo di 15 anni e a dicembre sono stato operato di colecistectomia a causa di frequenti coliche biliari con rischio di pancreatite. Sono stato abbastanza bene nel periodo successivo all’operazione più o meno da gennaio fino a maggio (seppur accusavo qualche problema digestivo soprattutto le prime settimane dall’operazione, e frequenti scariche di diarrea). A inizio maggio poi, mi è successo di aver ingerito accidentalmente una puntina di spillatrice e col tempo ho cominciato ad accusare un grande senso di nausea continua (presente a giorni si, a giorni no) problemi digestivi, inappetenza, eruttazioni frequenti, diarrea alternata a normale defecazione. È iniziato tutto da quel fatto. Spesso mi sento anche risalire in gola una sostanza liquida non acida, simile all’acqua. Da maggio fino adesso ho fatto solo due accertamenti: un analisi del sangue, risultanti regolari (eccetto per il valore di bilirubina di 1. 1 su un massimo di 0. 7) e una analisi del sangue occulto delle feci, risultato anche questo negativo. Dato che siamo già a agosto e ancora questa nausea forte e diarrea non è decisa a passare, ho deciso di chiedere un vostro parere. Ho letto che un corpo estraneo può rimanere bloccato nello stomaco o intestino per molto tempo, dando i sintomi che accuso io. Il medico curante è convinto che i miei malesseri non possono essere ricollegabili al fatto della puntina e mi ha dato anche una cura di Lucen per via del reflusso, ma ad oggi (che dopo un mese l’ho terminata) non mi ha portato alcuni benefici, facendo rimanere la situazione invariata. Io però penso che l’unica causa plausibile possa essere la puntina perché i miei sintomi sono cominciati in corrispondenza dell’ingestione di questa.Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con la diagnosi del mio medico curante? I miei mali potrebbero essere causati dalla puntina di spillatrice e quindi ritenete che forse sarebbero necessari fare degli accertamenti più specifici? Vi ringrazio della vostra pazienza, aspetto una vostra risposta al riguardo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non c'entra niente il piccolo corpo estraneo, mente la diarrea può essere legata all'iperafflusso di bile post colecistectomia. Utile la colestiramina.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 554XXX

La ringrazio molto dottore della risposta. Proverò ad assumere la colestiramina e le farò sapere. Le chiedo solo se è normale che questi sintomi si presentino a 5 mesi di distanza dall’intervento fino a oggi e soprattutto come mai (a suo parere) l’intervento non ha portato beneficio sotto questo aspetto. La ringrazio ancora per la pazienza.

[#3] dopo  
Utente 554XXX

Salve dottore, scusi se insisto ma oltre a quanto scritto, volevo sapere se anche questa nausea e cattiva digestione potessero essere legate all’iperafflusso di bile post colecistectomia. La ringrazio ancora della disponibilità.

[#4] dopo  
Utente 554XXX

Buongiorno dottore...aspettavo una sua risposta per le domande precedenti. Capisco, molto probabilmente sarà stato indaffarato e infatti la ringrazio per il tempo che è riuscito a dedicarmi. Quando potrà e vorrà rispondere a questi miei dubbi sopra elencati, sono sempre disposto ad ascoltarla. Le auguro una buona giornata.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La sintomatologia, anche a distanza di tempo, può essere una conseguenza della colecistectomia.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 554XXX

La ringrazio molto dottore, le farò sapere come si evolverà la situazione nel tempo. Buona giornata

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene, a risentirci.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 554XXX

Buonasera dottore, le sto scrivendo perché rileggendo vari articoli sull’ingestione dei corpi estranei, ho notato che è molto importante l’aspetto riguardante la sintomatologia. Ora, io ripensando al fatto dell’ingestione della puntina di spillatrice (successo a inizio maggio) ricordo di aver accusato sintomi di dispepsia (nausea soprattutto, reflusso non acido, diarrea alternata a normale defecazione) dopo quell’incidente, e che porto tutt’oggi ad agosto. Sono ancora preoccupato per questa cosa, perché nessuno mi ha ancora spiegato per cui dovrei stare tranquillo visto che sto male. Lei saprebbe tranquillizzarmi e farmi chiarezza sotto questo aspetto ? Potrei essere forse lo sfortunato caso in cui il mio corpo non riesce a liberarsi del c.e.? La ringrazio molto della pazienza e della sua disponibilità.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Vedo che non riesce e non vuole tranquillizzarsi.

Nessuno le può dare alcuna garanzia assoluta e lei può far parte arte di quell'esiguo, infinitesimale, numero di pazienti che potrebbe avere una complicanza da corpo estraneo. Non mi chieda però come fare a uscirne perché non sono in grado di aiutarla. Deve solo attendere anche perché un simile e piccolo corpo estraneo non può essere evidenziato dai mezzi diagnostici.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente 554XXX

La ringrazio infinitamente dottore, mi scuso se sono stato insistente, non era mia intenzione irritarla. Volevo solo essere rassicurato al riguardo, perché ancora non riuscivo a dimenticare l’accaduto. Le chiedo solo un ultima cosa prima di chiudere definitivamente questo argomento. Ha detto che non può essere evidenziato dai mezzi diagnostici... neanche una gastroscopia può essere utile ? E quanto tempo ancora dovrei attendere? Mi scusi ancora tanto, sono una persona molto ansiosa e spero che riesca a capire come mi sento.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il corpo estraneo non si trova più nello stomaco per cui o è stato eliminato o si trova bloccato nel piccolo intestino. Eventuali complicanze si possono verificare entro tre mesi ma ci sono stati casi di evidenza dopo un anno.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente 554XXX

Va bene, la ringrazio ancora. In ogni caso, il mio medico curante mi ha prescritto un ricovero in ospedale (sto ancora aspettando la chiamata) e spero di riuscire a risolvere la faccenda. Le auguro un buon resto della giornata

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Perfetto. Auguroni
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente 554XXX

Dottore, mi sono accorto di aver sbagliato a descrivere il corpo ingerito. In realtà è una specie di spilletta di lunghezza di circa 7mm. ( non ricordo però se al momento dell’ingestione era aperta o chiusa). Il suo parere non cambia giusto?

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Giusto.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente 554XXX

Perfetto, grazie ancora. La aggiornerò dopo il ricovero.

[#17] dopo  
Utente 554XXX

Buonasera dottor Felice, mi scuso per l’ennesimo disturbo ma in questo periodo me ne stanno accadendo di tutti i colori. Adesso è il turno della calce. Cosa succede se avessi ingerito accidentalmente un pezzettino di calce secca? Ero sdraiato sul letto a parlare e passando i piedi sul muro è venuto giù un po’ di calce (penso sia questa) e mi è finita in faccia, facendomi venire il dubbio di averne ingerito un piccolo pezzo. Ovviamente io accuso nausea ed eruttazioni frequenti ( che come già sa) mi porto avanti da maggio.
È pericoloso? A quali altri sintomi dovrei stare attento? Dopo quanto tempo posso stare tranquillo ? La ringrazio perché ha davvero tanta pazienza (infatti ho gradito farle una buona recensione). Aspetto una sua risposta.

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ricominciamo ?

Mi fermo qui perché è pura ipocondria.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente 554XXX

Va bene smetto, grazie lo stesso.

[#20] dopo  
Utente 554XXX

Buonasera dottore,
Non so se leggerà questa replica...( in ogni caso sappia che NON riguarda il fatto precedente) ma le scrivo per chiedere un suo parare sulla seguente situazione e su come agire: sto ancora aspettando la chiamata di ricovero dall’ospedale (in quanto la richiesta di ricovero è stata presa come non urgente) e i miei malesseri sono continuati imperterriti senza ne migliorare ne peggiorare. In particolare, da quando sono tornato dalle vacanze ho diarrea praticamente tutti i giorni ( è liquida e scura, e nella carta igienica rimane un colorito giallo) oltre alla cattiva digestione dopo i pasti con particolari episodi di nausea. Ultimamente sento anche parecchi gorgoglii (forse dovuti all’aria?) e quando sono sdraiato di fianco a sinistra sento una specie di gonfio che preme contro la superficie, potrebbe centrare la milza? Contattai anche il mio epatologo il quale crede che i sintomi non centrerebbero con dei decorsi della colecistesctomia. Lei cosa ne pensa ? Potrebbe trattarsi di bile, quella che ho con la diarrea? Cosa mi consiglia di fare? La ringrazio ancora, e le sarei grato se mi desse un suo parere al riguardo. Buona serata.

[#21] dopo  
Utente 554XXX

Buongiorno dottore,
volevo aggiungere a quanto detto in precedenza che spesso mi capita anche di avere delle eruttazioni ad esempio la sera, delle cose che ho mangiato a pranzo...è normale? Potrebbe ricollegarsi agli altri disturbi descritti? E questi potrebbero essere sempre correlati alla colecistectomia ? Glielo sto richiedendo perché, come ho scritto nella replica precedente, il mio epatologo pensa che siano disfunzioni digestive non collegabili alla colecistectomia. Lei cosa ne pensa? La prego di darmi un suo parere. Buona giornata