Colon irritabile

Gentili
ho 39 anni e da almeno 10 soffro dei sintomi da "colite".

Circa 10 anni fa ho avuto un episodio di diarree continue per un paio di mesi; agli esami è emerso solo un leggero rialzo della calprotectina (valori circa a 100).

Mi sono recata presso specialista gastroenterologo all'ospedale San Giuseppe a Milano, chiedendo informazioni per la colonscopia robotica; qui lo specialista mi ha visitata e ritenuto la colonscopia non necessaria.
Mi ha dato cura con flagyl e fermenti.
Dopo questa sono stata abbastanza bene; tuttavia, con una certa frequenza, tornano diarrea con muco e spasmi alla pancia che arrivano a prendere lo stomaco, dando sensazione di nausea.
La maggior parte delle volte questi episodi si verificano dopo il pasto serale o di notte.
Spesso ho periodi con flatulenza molto importante.
Diciamo che salvo periodi di vera e propria tranquillità (a volte, mesi) per il resto del tempo intervallo tra scariche liquide la sera e feci perfettamente formate la mattina successiva.
Non ho mai perso peso, anzi, ne mai trovato fin ora sangue nelle feci.
Sono un soggetto molto ansioso, immagino che questo non migliori la mia situazione.

In aprticolare, un paio di mesi fa, dopo un rapporto sessuale, ho avuto forti dolori alla pancia tipo crampo e aria intrappolata, seguiti la sera da un paio di scariche liquide.
Al rapporto seguente non si è ripetuto il dolore, ma la sera ho comunque avuto scariche di diarrea.
Possono esserci dei collegamenti?
Posso vivere tranquilla rispetto alla diagnosi che mi è stata fatta cinque anni fa di ibs dal gasstroenterologo che mi ha sconsigliato la colonscopia nonostante la calprotectina a 100?

Grazie
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 67,3k 2,1k 87
Gentilissima, indagherei su una possibile disbiosi intestinale e intolleranze alimentari. Con tale valore di calprotectina non è indicata la colonscopia. Preciso che dopo la mia uscita dal San Giuseppe la colonscopia robotica non viene più eseguita presso tale struttura (ma solo in clinica la Madonnina dove sono attualmente operativo)

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile,
la ringrazio molto per la rassicurazione.
Proseguono le scariche di diarrea, sopratutto dopo cena.
Oggi, dopo una giornata di relativa tranquillità, ho avuto la pessima idea di mangiare nel pomeriggio tre biscotti ricoperti al cioccolato accompagnati da un bicchiere di limonata. Sono uscita a fare una passeggiata e già prima di cena ho avuto dei problemi: spasmi addominali all'altezza dell'ombelico, con scariche di diarrea e pezzi di feci frammentati misti a ? muco trasparente. Il dolore addominale è rimasto e si è aggiunto un antipatico senso di nausea e acidità. Ho preso un peridon, ma non sono riuscita a cenare.
Mi sono un po' spaventata: il dolore addominale mi dava forte sensazione di malessere e proseguiva ad ondate. Ho espulso anche parecchia aria, ultimamente ho sempre una forte flatulenza. Ad accompagnare gli spasmi ho sentito debolezza nelle gambe e fischi nelle orecchie, battito accelerato. E' una cosa che mi è già capitata anche se non con questa intensità e mi spaventa abbastanza.
Ho concluso da una 15ina di giorni il ciclo vaccinale anti covid effettuato con pfizer, ho sentito parlare di problemi di trombosi e mi sono spaventata per i sintomi che ho provato di stasera.
Rientra tutto nella normalità della colite a suo avviso?
Grazie

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test