x

x

Zonulina molto alta

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buongiorno Dottori,

Sono una ragazza di 28 anni e soffro da anni di problemi intestinali, banalizzati inizialmente come colon irritabile, senza alcuna indicazione specifica.

Ho anche diverse altre patologie: ovaio policistico, endometriosi/adenomiosi/vulvodinia e fibromialgia.


Soffro spesso di mal di testa, mi affatico facilmente e ho dolori muscolari (come se avessi fatto grandi sforzi), nausea, forte gonfiore addominale, crampi addominali e alvo alterno, in alcuni giorni anche febbricola (al massimo 37.3, ma mi sento come se avessi febbre più alta).


Ultimamente ho fatto alcune analisi, vi riporto i risultati:
- Esame parassitologico, coprocoltura e SOF: negativi
- per celiachia:
s-IgA 81 mg/dL (Maggiore di 35 normale)
s-TRANSGLUTAMINASI Ab IgA <1.90 UA/mL (< 20 assenti)
- F-ELASTASI PANCREATICA 450 ug/gfc (>200 valori normali)

- F-CALPROTECTINA 36 ug/gf (< 50)

- F-ZONULINA 871 ng/ml * (15 - 107)

- Esame chimico fisico feci:
SANGUE OCCULTO REAZIONE NEGATIVA
MUCO ASSENTE
FIBRE MUSCOLARI BEN DIGERITE
AMIDO ASSENTE
GRASSI NEUTRI PRESENTI +
ACIDI GRASSI PRESENTI +
SAPONI PRESENTI +
LEUCOCITI RARI
ERITROCITI ASSENTI

- Disbiosi test:
SCATOLO <1.0 ug/L
(10-20 Disbiosi lieve
20-40 Disbiosi media
> 40 Disbiosi grave)
INDICANO 33.8 mg/L
(10-20 Disbiosi lieve
20-40 Disbiosi media
> 40 Disbiosi grave)

- Breath test lattulosio: positivo (sto facendo in questo momento una cura con Normix e successivamente prebiotici e probiotici)

Il gastroenterologo non ha tenuto conto della zonulina, dicendo che non si sa nulla al momento di queste cose.
A me però un valore così alto preoccupa, non vorrei sviluppare in futuro altre patologie.

Cosa posso fare?
Ci sono altri esami da svolgere?


Spero in una vostra cordiale risposta e vi ringrazio.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Il valore della zonulina indica un'alterata permeabilità intestinale probabilmente legata a qualche intolleranza alimentare. Dai sintomi potrebbe avere un'intolleranza al glutine di tipo non celiaco. Il valore alterato dell'indicano indica una disbiosi fermentativa.

In pratica necessita di essere re-inquadrata dal punto di vista gastroenterologico

Cordialità

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test