x

x

Ecoendoscopia

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buonasera,
Sono una ragazza di 28 anni.
Ad aprile inizio a prendere la pillola per dolori al fianco destro sempre più forti, mese dopo mese, in prossimità del periodo ovulatorio che duravano da diverso tempo (sospetta endometriosi).


Subito dall’assunzione della pillola inizio ad avere disturbi: per 4-5 giorni forti dolori addominali e diarrea, insieme a quello che mi rendo poi conto essere un forte aumento della glicemia post prandiale (mi addormentavo sul posto di lavoro).


Continuo la pillola per circa 2 mesi, questi episodi si ripetono altre 3 o 4 volte intervallati da periodi di remissione.


A giugno smetto la pillola ma i sintomi non migliorano, faccio una curva da carico glicemico alterata (200 a 120’) e nei mesi successivi avverto stitichezza e diarrea, difficoltà digestive e fortissimi dolori all’assunzione anche solo di mezzo bicchiere di birra, spesso aria nella pancia che mi da dolore.

Faccio colonscopia negativa, test per fibrosi cistica e Elastasi fecale tutto nella norma, esami endocrinologici di ogni genere, ecografie e risonanza magnetica al pancreas che risulta normale.


Arrivo oggi a fare una ecoendoscopia e questo è il risultato: ECOENDOSCOPIA (EUS) + AGOBIOPSIA.

RISULTATI
Esame eseguito con strumento lineare convenzionale
Il parenchima pancreatico è omogeneo a livello di tutti i segmenti ad eccezione della porzione
caudale che appare moderatamente disomogenea in sede adiacente ad un'area iperecopcgena
della parete gastrica (pancreatite focale?
artefatto ecografico?).
Il dotto di wirsung non è dilatato.

La via biliare non è dilatata.
La papilla è normale.
Non si reperta ascite e non si repertano
linfoadenopatie peripancreatiche.

Si esegue agobiopsia con ago da 22 g acquire della porzione caudale del pancreas (3 passaggi)
che si invia per esame istologico.



Cosa ne pensate?

Scusate sono terrorizzata e molto preoccupata.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,3k 2,2k 88
Il quadro eco endoscopico è di patologia benigna, bisogna avere comunque l’esito della biopsia ma non ci dovrebbero esserci sorprese

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore. Un caro saluto, la tengo aggiornata
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,3k 2,2k 88
Bene, a risentirci

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi dottore,
Il fatto è che io da giugno per tenere sotto controllo il pancreas ho fatto le analisi una volta a settimana e gli enzimi non si sono mai alzati da far pensare a una pancreatite, solo piccole oscillazioni nei range di normalità.

Come si spiega questa cosa?
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,3k 2,2k 88
Non segni acuti di infiammazione

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it