x

x

Fastidio fianco destro

Salve dottori, sono una donna di 64 anni e da un paio di mesi avverto un fastidio localizzato nel quadrante destro dell'addome, sotto l'ultima costola.
Questo fastidio talvolta si estende "a cintura" colpendo lievemente anche il lato destro della schiena.

A novembre 2019 ho eseguito una gastroscopia dalla quale sono risultata positiva all'helicobacter pylori, poi eradicato.
Negli anni successivi sempre per dei piccoli fastidi a livello dell'addome ho effettuato la ricerca del sangue occulto nelle feci (quello ad un solo campione) e l'esame della calprotectina fecale, sempre risultati negativi.

A luglio ho invece eseguito Eco Addome Completo ed Eco delle Anse intestinali, dalle quali non emerge nulla di significativo, tutto è regolare anche a detta del mio gastroenterologo.

Sono un soggetto molto ansioso, e per placare in parte dei sospetti che incrementavano la mia ansia in merito a questi fastidi, il gastroenterologo mi ha consigliato di effettuare nuovamente la ricerca del sangue occulto nelle feci, questa volta su tre campioni, che sono risultati tutti e tre negativi, quindi in seguito mi ha prescritto una cura di due mesi con Simalvia cp.

I fastidi si sono affievoliti ma solo leggermente, per questo il mio quesito è: questi fastidi possono essere associati ad una sindrome del colon irritabile?
Vado al bagno in modo abbastanza regolare, e spesso riscontro delle feci mucose.

Ciò che mi preoccupa è un caso di familiarità di tumore al colon da parte di mia sorella, che molti anni fa è stata operata per questa malattia.

Ovviamente so bene che un consulto online è molto limitante ed è bene sempre parlarne di persona con il proprio medico, ma per quanto possibile virtualmente mi chiedevo se questi miei fastidi potessero essere ricondotti ad IBS e se in caso ci fosse bisogno di fare altre indagini.


Spero che un vostro consulto possa rincuorarmi, vi ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27k 1k 13
Il dolore potrebbe essere dovuto ad accumulo di gas intestinale.
Vista la familiarità farei, comunque, una colonscopia.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore, quindi la colonscopia me la consiglia nonostante l'assenza di sangue occulto nelle feci?
O è da fare per prevenzione?
[#3]
dopo
Utente
Utente
Ah, tra l'altro - mi scusi se ne approfitto - durante la descrizione del problema ho dimenticato di specificare che questi fastidi dopo pranzo tendono a scomparire e tendono poi talvolta a ricomparire durante il pomeriggio, non so spiegarmelo.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore, quindi la colonscopia me la consiglia nonostante l'assenza di sangue occulto nelle feci?
O è da fare per prevenzione?
[#5]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27k 1k 13
Certamente

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6]
dopo
Utente
Utente
Va bene dottore, provvederò al più presto.
Grazie mille e buona serata.