Utente
Buongiorno,
ho 31 anni e sono incinta, ma non so bene di quante settimane. Inizialmente credevo che l'UM ci fosse stata il 26/02/2010, il 29/03 ho fatto un test sulle urine, risultato: incinta 1-2 sett. Dopo 2 giorni ho effettuato un prelievo per il dosaggio delle beta che sono risultate 114. Ho chiamato il mio ginecologo che mi ha consigliato di ripeterle dopo una settimana. E così ho fatto, il giorno 7/04 sono tornata al laboratorio, risultato 1906. Contentissima lo richiamo e mi dice che le devo ripetere ancora e che probabilmente la gravidanza si è instaurata più tardi. Presa da mille dubbi, ho iniziato a ripensare alla data dell'ultima mestruazione e mi sono resa conto che avevo anche sbagliato. In realtà l'ultima mestruazione è stata il 19/02/2010. A questo punto sono andata nel pallone. Ho pensato che le cose non stiano andando come si deve perchè io a questo punto sarei di sette settimane e le beta sarebbero un pò bassine. Si è vero in una settimana sono raddoppiate ogni 2 giorni circa, ma dal momento che dopo aver smesso la pillola anticoncezionale il mese di agosto fino a febbraio (UM) sono stata regolare, non so più cosa pensare. Aggiungo inoltre che il giorno 23/03, non sapendo ancora di essere incinta ho effettuato una eco TV per controllare due piccoli miomi sottosierosi del fondo dell'utero e dall'eco è venuto fuori anche che ho le ovaie multifollicolari, è possibile che l'ovulazione sia avvenuta più tardi, pur avendo avuto fino a febbraio cicli regolari.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In ogni caso non sussiste una patologia,bisogna datare "ecograficamente" la gravidanza.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celere risposta. Il fatto che non ci sia niente di patologico mi deve far pensare che la gravidanza stia procedendo bene?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
PERFETTO!!
In bocca al lupo!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie....e crepi il lupo!

[#5] dopo  
Utente
Gentile Dott. Blasi, la disturbo ancora una volta per una ulteriore domanda. Oggi 12/04 ho ripetuto il dosaggio delle beta e riassumendo questa è la mia situazione:

31/03 beta 114

07/04 beta 1906

12/04 beta 7985

La mia epoca gestazionale dovrebbe essere di 7+3, crede che l'incremento sia stato adeguato? E il valore non è un pò basso per quat'epoca?
Poichè ancora non so quando riuscirò ad effettuare un'eco, pensa che debba ripetere il dosaggio tra qualche giorno?

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'incremento delle beta depone a favore di una gravidanza in fisiologica evoluziome.
In bocca al lupo!!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente
Gentile Dr, se non la disturba vorrei condividere le ultime notizie.
Oggi ho finalmente effettuato un'eco TV. All'eco si è vista la camera e un piccolo embrione di quasi 4 mm con battito. Secondo i calcoli del mio ginecologo valutando il CRL non dovrei essere di 7 settimane + 5 giorni, ma di 5+3. Mi ha detto di ripetere le beta venerdì e di tornare da lui tra 15 gg per valutare la crescita ed eventualmente ridatare l'ultima mestr. Lei che ne pensa?

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In perfetta sintonia,con il Collega!
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Gentile Dr, prima di tutto voglio ringraziarla per le sue risposte finora, mi sono state di grande aiuto soprattutto morale. Avrei però da sottoporle un ulteriore quesito. Ieri ho eseguito l'eco come aveva stabilito il ginecologo. Ha evidenziato l'embrione con CRL di ca 15 mm con battito. Ha detto che è tutto ok e mi ha prescritto gli esami del sangue. Tra questi c'è la ricerca della mutazione MTHFR, che per quello che so è un esame che in genere si effettua in caso di aborti ripetuti. Premesso che io sono alla prima gravidanza e spero di non dover affrontare questo problema, secondo lei quale è il senso di effettuare questo esame?
La ringrazio anticipatamente e la saluto

[#10] dopo  
Utente
Mi scusi ancora una volta, ma volevo aggiungere che conosco il significato della mutazione MTHFR e della trombofilia. Quello che non capisco è se alcuni ginecologi magari scelgono di effettuare questo test a prescindere dalla storia e dalla familiarità. Nel mio caso è utile o superfluo?
Grazie ancora

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente non si tratta di un esame di "routine",ma specifico per patologie specifiche rilevate nell'anamnesi.
Non lo ritengo indispensabile!
SAKLUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente
Grazie della risposta!!

[#13]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In bocca al lupo!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#14] dopo  
Utente
Gentile dottore, oggi ho effettuato il prelievo per effettuare l'MTHFR (a pagamento perchè il mio medico di base non mi ha voluto fare l'impegnativa perchè sostiene di aver bisogno di una richiesta specifica da parte di un genetista...mah). Le scrivo però per chiedere la sua opinione riguardo un'altra questione. Parlando con il ginecologo è venuta fuori la questione della diagnosi prenatale di alterazioni genetiche. Io gli ho chiesto cosa pensava della translucenza, e lui mi ha detto di non essere convinto della attendibilità e che comunque mi consigliava di fare l'amniocentesi. Premesso che io l'amniocentesi l'avrei fatta comunque, pensa che sia superfluo a questo punto effettuare anche la translucenza?
La ringrazio anticipatamente per la risposta.
Cordiali saluti

[#15]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'amniocentesi è indicata nelle donne gravide al disopra dei 35aa(OMS).
Dopo questa premessa,aggiungo che la translucenza nucale è un esame di "screening",mentre la AMNIOCENTESI è un esame "diagnostico"(più invasivo).
Io avrei consigliato alla sua età una NT riservandomi una amniocentesi.
In bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#16] dopo  
Utente
Grazie dottore!
Domani andrò a ritirare il referto del test MTHFR, anche se dalle parole della sig del laboratorio che mi ha anticipato qualcosa telefonicamente mi è sembrato di capire che c'è una mutazione in omozogosi...In verità non ho chiamato il mio ginecologo prima di avere il referto scritto per non allarmare o dire cose inesatte. Se così fosse, cioè ci fosse una mutazione in omozigosi, ho sbagliato a non allarmarmi subito? So che spesso in questi casi i ginecologi danno aspirina ed eparina... lei cosa ne pensa? Domani comunque quando vado al laboratorio mi faccio ripetere il prelievo per il dosaggio dell'omocisteina.
grazie ancora

[#17] dopo  
Utente
Gentile dottore, mi scuso per l'insistenza...ma avrei bisogno di alcuni chiarimenti. Stamattina ho finalmente rivisto il mio ginecologo per comunicargli gli esiti degli esami. MTHFR: presenza di mutazione C677T in omozigosi. A questo punto mi ha prescritto clexane 4000 1 fl sc al giorno e mi ha detto di continuare così per almento un mese e poi si vedrà se sostituire con la cardioaspirina. Le ricordo che sono alla 10+3. Volevo chiederle:

1. E' corretto secondo lei l'uso solo dell'eparina senza cardioaspirina?

2. L'eparina può creare problemi al feto in quest'epoca di gravidanza?

3. Sto assumendo da quando ho saputo di essere incinta FOLIDEX 0,4 1 cp al giorno. Crede che sia un dosaggio sufficiente vista la mutazione (non ho ancora i risultati dell'omicisteina).

La ringrazio ancora

[#18] dopo  
Utente
Volevo solo aggiungere che oggi ho ritirato i dosaggi dell'omocisteina e sono nella norma!

[#19]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In bocca al lupo!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI