Utente
Gent.mi Dottori, in attesa di sapere cosa dirà il mio ginecologo, mi piacerebbe avere una Vs opinione in merito alla nostra situazione.
Da oltre un anno io e mio marito cerchiamo una gravidanza che ancora non arriva.
Dall’eco transvaginale (utero normoconformato, ecostruttura regolare, ovaie normoconformate non versamenti nel douglas) non è emerso nulla di particolare e mi è stato consigliato di fare degli esami al 24 giorno del mio ciclo e di ripetere per un paio di mesi l’indagine su prolattina e progesterone. Premesso che la durata del mio ciclo é pari a 28-29 giorni con ovulazione intorno al 17 giorno, Vi espongo i risultati
FT3 3, 01 (2,50 – 3,90)
FT4 0,68 (0,54 – 1,24)
TSH 0,75 (0,34 – 5,60)
PROLATTINA 10,90 (3,0 – 27,0)
FSH 3,60 (FASE LUTEINICA 1,79 – 5,12)
LH 5,57 (FASE LUTEINICA 1,20 – 12,86)
PROGESTERONE 5,99 (FASE LUTEINICA 5,16 – 18,56)
Prima di accertare la situazione di mio marito a cui hanno fissato uno spermiogramma il, per noi lontanissimo, 21 novembre, volevo sapere qualcosa in merito ai miei risultati, se necessario fare altri esami specifici, e se gli esiti sono tali da poter giustificare una mancata gravidanza.
In attesa di gentile risposta………..ringrazio.

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
penso che la sua domanda vada impostata in andrologia o ginecologia...
una gravidanza non ha nulla a che fare con anatomia patologica...
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Prof. Marino, ma dopo due giorni che cercavo di postare il mio consulto...........mi sono accorta del mio "evidente" errore solo quando é stato pubblicato.........io non ho scelto il settore in cui postarlo o se l'ho fatto é accaduto inconsapevolmente.......ho anche segnalato l'errore sperando che fosse possibile rimediare "d'ufficio" da parte dello staff, ma adesso penso sia meglio tentare di ripostarlo nella sua giusta allocazione.........
Grazie ancora per la sua "osservazione".

[#3]  
Dr. Francesco Plotti

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
La valutazione della sterilita' primaria include una serie di esami che devono essere esguiti al fine di individuare ogni possibile causa del problema, essi incldono:

Dosaggi ormonali
Ecografia pelvica
Isterosalpingografia
sprmiogramma del partner
Post coital test
Monitoraggio ecografico del follicolo
eventuale isteroscopia
eventuale laparoscopia

Cordiali saluti
Francesco Plotti

[#4] dopo  
Utente
Quelli che io ho fatto sono i primi che il ginecologo ci ha prescritto, ma vista la quantità di esami utile e l'attesa per eseguirli che potrebbe sfiorare anche i due mesi per determinati esami...........a questo punto credo che ci rivolgeremo ad un centro sterilità sperando che possano consigliarci i giusti esami e valutare la situazione in tempi relativamente brevi.....
Purtroppo l'ansia spesso gioca un ruolo importante ed essere sereni non sempre é facile.
Cmq dott. Plotti la ringrazio per il suo parere.

[#5]  
Dr. Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
FIRENZE (FI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
lei ha 36 anni e cerca un figlio da più di un anno: data la sua età le consiglio di rivolgersi direttamente ad un centro specializzato. L'età della donna è infatti una discriminante importante nella ricerca di un figlio. La fertilità femminile declina rapidamente dopo i 35 anni (ooviamente si parla sempre di un dato statistico e non personale)ed è importante non perdere tempo in accertamente non mirati alla situazione clinica peculiare di una specifica coppia. Le rinnovo quindi l'invito ad affidarsi ad un ginecologo che si occupi prevalentemente di medicina della riproduzione o ad un centro specializzato.
Un cordiale saluto
Elisabetta Chelo
www.centrodemetra.com

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
MI ASSOCIO! Saluti!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7]  
Dr. Simone Rofena

24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Genile Signora, concordo con i colleghi sulla necessità di rivolgersi ad un centro specializzato nella terapia dell'infertilità, se proprio vuole portarsi avanti e dato che sicuramente le sarà richiesto, può fare una isterosalpingografia oppure una sonoisterografia che sono esami volti a valutare che le sue tube siano pervie.

Cordiali Saluti

Dr.Rofena Simone

[#8]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Cara Utente,sottolineo la necessità di una visita andrologica e non unicamente uno spermiogramma.
Auguri sinceri
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#9] dopo  
Utente
Vi ringrazio di cuore dei Vs preziosi suggerimenti e già nel pomeriggio di ieri ho provveduto a fissare una visita specialistica presso un centro sterilità di Milano. Prima data disponibile 29 novembre 2007.............a me sembra lontanissima, ma cercherò di essere paziente (una dote che in me scarseggia) e chi lo sa magari riusciamo ad avere una bella notizia prima, anche se nutro seri dubbi che solo l'esito delle succesive analisi potrà chiarire.
Incrociando le dita.......grazie ancora.

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In bocca al LUPO!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#11]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
ribadisco anch'io, con il collega Izzo, la necessità ,oltre all'esame del liquido seminale , già da lei prenotato per il 21 novembre, anche una attenta valutazione da parte di un andrologo, esperto di patologia della riproduzione umana (visti anche i tempi da lei riferiti). Solo affrontando il vostro problema "in coppia" si hanno le maggiori possibilità di risolverlo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/ http://www.andrologiamedica.org

[#12] dopo  
Utente
Grazie ancora prof. Beretta..........oggi ho appuntamento con il mio ginecologo (sono Pugliese trasferita a Milano da soli 2 anni)ho letto con molta attenzione le Vs risposte al mio consulto e ad altri simili e chiederò se non é il caso di fare per me esami ormonali dinamici durante tutto il cclo e inserire il beta estradiolo e poi aspetterò i risultati dello spermiogramma e l'incontro al Centro di Sterilità dove spero ci possa essere un andrologo che possa darci un suo parere.
Sperando in bene Vi auguro una buona giornata.

[#13]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se lo desidera , ci tenga comunque informati.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/ http://www.andrologiamedica.org

[#14]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara Lettrice,
soprattutto per un fattore di praticità e per l'età che lei ci riporta , non conviene perdere troppo tempo e la cosa migliore da fare è consultare le giuste figure professionali che si occupano di fisiopatologia della riproduzione umana e che generalmente operano in strutture dedicate a questo tipo di problematiche.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/ http://www.andrologiamedica.org

[#15]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
il mio intervento era finalizzato al semplice fatto di prevedere in tempo una prenotazione per una attenta valutazione andrologica di base, vista la sua storia clinica fornita e visti anche i tempi di attesa lamentati (il primo esame del liquido seminale è previsto per il 21 di novembre). All'"aggressivo" collega Xxxxx ricordo inoltre alcuni dati epidemiologici di base : solo nel 35-40 % dei casi di infertilità la causa è esclusivamente di pertinenza femminile in tutti gli altri casi il problema è maschile o è un problema di coppia. Questo è un altro motivo per prenotare una valutazione andrologica. Infine questa situazione potrebbe essere anche utilizzata come pretesto per eventualmente conoscere il proprio andrologo di riferimento come le signore fanno generalmente con il loro ginecologo.
Sempre un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/ http://www.andrologiamedica.org

[#16]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
La Signora non ci ha aggiornato circa l'età del marito.E' probabile che un possa essere messo in preventivo anche uno studio genetico del maschio,che magari naviga intorno ai 40 anni,oppure possiamo soprassedere...ho l'impressione di dover aggiornare le mie conoscenze in materia...
de La Rochebrochard E, de Mouzon J, Thepot F, Thonneau P; French National IVF Registry (FIVNAT) Association.
Fathers over 40 and increased failure to conceive: the lessons of in vitro fertilization in France.
Fertil Steril. 2006 May;85(5):1420-4.
Cordiali saluti a Tutti



Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#17]  
Dr. Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
FIRENZE (FI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006

Gentile signora,
Il tempo ha una duplice valenza per le coppie infertili. Bisogna dare tempo alla coppia di esprimere il proprio potenziale di fertilità,ma non bisogna fare perdere tempo.
La fertilità femminile declina rapidamente dopo i 35 anni e dato che lei ricerca una gravidanza da più di un anno le consiglio di evitare gli esami "fai da tè", ma di trovare una struttura publica, privata o convenzionata che vi dia fiducia e che sia in grado di guidarvi nella vostra ricerca di un figlio.
La saluto con cordialità

Elisabetta Chelo
Elisabetta Chelo
www.centrodemetra.com

[#18] dopo  
Utente
Non so davvero come ringraziarvi..........leggo con molto interesse le Vs risposte e internet in questi casi é davvero un'invenzione Speciale e Unica che permette ai pazienti o come ora definiti ai "clienti " di presentarsi "preparati" dal medico a cui si rivolgono.
In proposito alla mia situazione clinica preciso che a novembre io compirò 36 anni mentre mio marito ne ha 34, inoltre 7-8 anni (avevo un altro compagno) mio malgrado, mi sono sottoposta ad una interruzione di gravidanza causa il valore del citomegalovirus che cresceva in maniera esponenziale durante i primissimi mesi di gravidanza con controlli effettuati ogni 2 o 3 giorni.
Ad ogni buon conto il ginecologo da cui mi sono recata ieri ha suggerito di non fare nulla per altri 2 cicli ma di controllare solo tra il 23° e 25° giorno i valori di progesterone e prolattina e nel caso il primo mantenesse i valori della prima volta (5,9)avrebbe cominciato a darmi clomid (o qlc del genere)...il tutto in attesa di fine novembre quando sapremo l'esito dello Spermiogramma.
Dott.ssa Chelo credo che seguirò il suo consiglio visto che anagraficamente il tempo vola .........a volte penso di avere ancora 30 anni......
Saluti sinceri a tutti.

[#19]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Siamo tutti d'accordo.SALUTI!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#20]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Comunque ,se lo desidera, ci tenga informati sui suoi futuri passi.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/ http://www.andrologiamedica.org

[#21]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
rispondo a lei e all'"aggressivo" collega Xxxxx partendo dall'ultimo problema da lui sollevato. Sì, ha ragione, purtroppo dai primi anni novanta (non ricordo esattamente l'infausta data)in Italia sono state eliminate le importanti Scuole di Specialità in Andrologia esistenti sul territorio nazionale e sostituite da Corsi e Master ad indirizzo andrologico all'interno della Specialità di Endocrinologia o Corsi , sempre ad indirizzo andrologico , svolti , "per parare il colpo" , all'interno di numerosi Istituti o Cattedre di Urologia. Quindi da un punto di vista "formale" forse il collega Xxxxx ha anche ragione non però su quello "sostanziale". In Italia ci sono almeno due importanti Società di Andrologia che si battono accanitamente per il riaffermarsi dell'indirizzo andrologico in Italia ed esistono numerosi colleghi ,anche presenti in questo sito come il sottoscritto , che per la loro età (ahinoi!)sono regolarmente , sottolineo regolarmente specializzati in Andrologia (quindi persone "sostanziali", reali). Per farla breve e ritornare al problema della signora , mi sembra che le indicazioni date da me e dagli altri colleghi intervenuti nel forum non si discostano dalle Linee Guida Internazionali, non indichiamo esami inutili o screening insostenibili e costosi o quant'altro. Si dice soltanto che ,fatto l'esame del liquido seminale, è bene che questo venga valutato poi da un andrologo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

Giovanni Beretta M.D.
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/ http://www.andrologiamedica.org

[#22] dopo  
Utente
Vi ringrazio entrambi dott. Beretta e dott. Xxxxx per le Vs opinioni, che, anche se partono da punti di vista diverse mirano ad uno stesso risultato: risolvere evenutuali problemi legati all'infertilità ............avrei preferito che qualcuno mi dicesse che esiste la bacchetta magica .......ma questo non é il mondo delle favole.
Avendo precisato che cmq 7 anni fa mi sono sottoposta ad una interruzione di gravidanza (sigh!) credevo fosse superflua la valutazione di pervietà delle tube (ma a questo punto ho capito che mi sbagliavo). Il mio ciclo é fin troppo regolare 28-29 giorni anche se dubito che il giorno di ovulazione sia il 14°..........credo invece sia più vicino al 17° e il Ginecologo ha proposto l'eventuale utilizzo del CLOMID solo dopo aver verificato il risultato dello spermiogramma prenotato presso la struttura Macedonio Melloni di Milano.....
Questa attesa é tremenda ..........ma non credo di avere altra scelta(anche io ho un carattere avbbastanza aggressivo) ..........e le Vs risposte mi aiutano ad andare avanti sperando nel contributo che la Scienza e la Medicina possano dare ad aspiranti genitori come noi.

[#23]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
comunque ora bisogna valutare l'esito dello spermiogramma che nel prossimo futuro sarà fatto e poi decidere che strade terapeutiche intrapprendere.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/ http://www.andrologiamedica.org

[#24]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
OK!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#25] dopo  
Utente
Approfitto ancora della Vs disponibilità per comunicarVi i nuovi risultati di prolattina e progesterone al 24 giorno del ciclo in corso........prolattina 7,28 (valori di rif. da 3 a 26) e progesterone 1,4 (valori di rif. in fase luteinica da 5 a 19).
Da sola intuisco che il valore del progesterone non é corretto.....Voi a questo punto cosa mi consigliereste? premetto che mio marito farà lo spermiogramma il 21 di questo mese.........ma io sinceramente vorrei già fare qlc sempre che sia possibile...
Grazie

[#26]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Finalmente,sono pienamente d'accordo con il collega Xxxxx.
Simpaticamente,saluti!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#27] dopo  
Utente
Premesso che mi sono rivolta anche ad un ginecologo "reale" e non solo "virtuale"..........sono da poco qui a Milano e quindi da poco sua cliente/paziente.......ho approfittato della Vs disponibilità solo per avere una conferma delle sue teorie o cmq conoscere idee diverse sull'argomento.....ringrazio il Dr Xxxxx.........e sinceramente non ho capito nulla circa i simpatici interventi del Dr Blasi pur essendo di Bari anch'io.