Utente 207XXX
Gentile dottore,
sono una ragazzo di 22 anni e sono molto preoccupato, turbato, ansioso sul fatto se una mia amica con cui ho fatto sesso sia potuta rimanere incinta.
La mia amica ha avuto il ciclo l'11/05 ed il 17/05 (sera) abbiamo avuto un rapporto iniziato, per due minuti, senza preservativo. Subito dopo ho indossato il condom per continuare la penetrazione, ma siccome a lei dava fastidio, sono uscito e lei, togliendomi il preservativo, mi ha praticato sesso orale facendomi eicaulare.

mi sono pulito con delle salviettine profumate, mi sono messo mutanda e pantalone e dopo circa mezz'ora, max quaranta minuti, dato che il mio pene era ancora sveglio, abbiamo iniziato di nuovo. La penetrazione anche questa seconda volta è iniziata senza protezione e dopo 3 minuti ho indossato il condom ed abbiamo continuato il rapporto ma alla fine non ho eiaculato perchè lei sentiva fastidio.
Ora mi domando se al Settimo giorno del ciclo (non vi erano più tracce di sangue perchè a lei dura un 5 gg) dove di solito nn si è fertili, lei possa rimanere incinta.
Inoltre con la prima penetrazione sono sicuro che nessuna goccia sia uscita dal mio pene, mentre il terrore che ho riguarda le seconda penetrazione, ovvero potevo avere tracce di sperma ancora nel pene.
So che qualche probabilità di rimanere incita c'è però quanto forti sono queste probabilità? devo veramente preoccuparmi? è veramente così facile mettere incinta una persona?

Vi prego, rispondetemi, sto male e anche se nn vomito ho i conati per la preoccupazione.

Purtroppo è tardi per eventualmente prendere la pillola del giorno dopo ma io non riesco più a vivere perchè mi sento male, preoccupato, sono giovane e sono anche fidanzato con una ragazza molto ma molto piu brava che non meritava di essere tradita. Sono un ragazzo stupido che ha fatto un tradimento solo per sesso e non per amore.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Voglio farti presente che il coito interrotto non dà alcuna certezza,a causa della famosa goccia preeiaculatoria.
E' difficile dare certezze,l'unica possibilità di intervento era la contraccezione d'emergenza.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 207XXX

Gentile dottore, so che è difficile dare certezze...
In internet ho letto forum di qua e di la e mi sono fatto venire solo altre ansie.. c'è chi dice di stare tranquillo e chi no! Ad esempio su un sito di ginecologia dove si fanno delle domande, la ginecologa ha risposto ad un caso analogo al mio ed ha detto che era inutile preoccuparsi perchè era possibile ma difficile!

Lei, se dovesse dare una risposta ad esempio a sua figlia, le direbbe che è piu probabile che sia incinta o invece che non lo sia?
So che il coito interrotto è una roulette russa (come già letto in alcune risposte di questo sito) ma, con l'esperienza professionale che lei ha e con il fatto che i rapporti sono avvenuti al settimo giorno del ciclo e che una eiaculazione completa interna non c'è mai stata, cosa mi potrebbe dire? di stare più o meno tranquillo oppure no?

cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Direi che le possibilità sono scarse ma ci sono!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 207XXX

Gentile dottore,
rieccomi qui con le mie ansie. Le probabilità sono scarse..ma per scarse intende meno che basse? La mia amica ad oggi ancora non avverte i sintomi premestruali eppure manca pòchissimo...
Inoltre per la pillola abortiva è vero che serve una analisi del sangue e necessità sempre di ricovero?
Grazie

[#5] dopo  
Utente 207XXX

Gentile dottore ad oggi niente ciclo. 7 giorni di ritardo. Domani sera faremo il test
Volevo chiederle l'aborto farmacologico come va eseguito.
Ovvero noi dobbiamo recarci in ospedale o in un consultorio?
L'ecogravia sulla pancia e intravaginale la fanno gratis in consultorio o devo recarmi per forza presso un ginecologo?
Chi mi rilascia il certificato per una igv, il consultorio?
Vi è per forza ricovero ospedaliero di 3 giorni?
L'ultimo flusso è avvenuto l'11/05 quindi domani sono già 33giorni!
Mi spieghi accuratamente il tutto perchè siamo poco più che ventenni
grazie

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Che io sappia in provincia di FOGGIA l'aborto farmacologico non è partito,deve recarsi al Policlinico di BARI o all'Ospedale di Campobasso.
Il certificato di solito lo rilascia il Consultorio se è presente un MEDICO NON OBIETTORE DI COSCIENZA.
Per l' IVG (metodo e iter)deve parlare con il medico responsabile.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI