Utente 178XXX
Gent.dott,stasera mettero' mirena x cercare di rimediare al mio utero miomatoso che negli ultimi mesi ha peggiorato nn poco la mia anemia con metrorragie.mentre le scrivo ho flebo di ferlixit in vena e ho preso ugurol ieri sera e stamattina.la soluzione migliore sarebbe quella chirurgica che,il mio endocrinologo sconsiglia in quanto ritiene più corretto nn anticipare la menopausa x il mio problema di ipocalcemia iatrogena postintervento tiroidectomia totale subito 2anni fa.ho 49 anni.vorrei solo capire cosa mi devo aspettare ora con mirena.ho letto un Po di cose ,ma non mi hanno particolarmente entusiasmata.quanto sarebbe invece piu' giusto utilizzare enantone? Econ quali rischi? Spero in una risposta rapida.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Gent.ma signora, il collega le ha proposto l'inserimento di Mirena per contrastare l'abbondanza del suo flusso e non per "rimediare al suo utero miomatoso" , ha certamente valutato tutte le condizioni per la possibilità dell'inserimento dello IUD medicato al progesterone , che rimane un'ottima scelta nei casi come il suo. L'inserimento di Mirena infatti si propone di ridurre la quantità dei suoi flussi mestruali ed eliminare l'intervento di isterectomia (asportazione dell’utero) per una patologia benigna (miomatosi) come la sua. Con l'inserimento di Mirena in alcuni casi si giunge all’amenorrea (assenza di flusso mestruale) per ’azione atrofizzante da parte dell’ormone(LEVONORGESTREL) che agisce solamente sull’endometrio senza altre azioni generali. . Qualche spotting saltuario può essere prevedibile ma lo IUD inserito rispettando le necessarie condizioni permittenti , è generalmente tollerato molto bene.
Enantone? Questa terapia, invece la porterebbe in una condizione di menopausa farmacologica , non risolverebbe la miomatosi e poi non potrebbe essere protratta a lungo.
Dr. Paolo Visci

[#2] dopo  
Utente 178XXX

La ringrazio vivamente per la risposta.ieri cmq l'ho messa,speriamo bene,e come giustamente ha detto anche lei,non curera'i miei miomi ma dovrebbe servire almeno a far risalire un po' i miei valori di hgb.l'enantone mi era stato proposto x 6 mesi ,sempre per dare tregua all'anemia e poi fare l'intervento,ma mi auguro vivamente che mirena possa dare qualche beneficio.ho qualche doloretto,un po di mal di testa che va e viene e,stranamente oggi ho avuto la pressione piuttosto bassa x me che prendo zestoretic,60 -110.mi auguro sia tutto transitorio.sono sintomi normali?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile signora, mi complimento per avere avuto fiducia nel suo ginecologo. Non mi dice nulla sulla dimensione dei suoi miomi, comunque l'indicazione all'intervento di isterectomia si pone se le mestruazioni menorragiche (molto abbondanti) non si riesce a contenerle nella norma con nessun metodo farmacologico (Mirena può essere considerato metodo farmacologico) a disposizione. La sintomatologia da Lei accusata "un po di mal di testa che va e viene e, ............ la pressione piuttosto bassa" non sembra possa essere attribuita all'inserimento di Mirena, quanto molto più probabilmente alla situazione anemica di cui soffre, alla terapia, - zestoretic- che sta attuando, alla situazione metereologica in corso. Qualche doloretto, come in periodo mestruale, è possibile che sia dovuto alla presenza dello IUD. I primi tempi e talvolta in seguito saltuariamente può capitare. Se sopportabili , non se ne preoccupi, se più importanti un comune analgesico che lei è abituata talvolta a prendere può essere utile. Vorrei aggiungere che il risultato che mi auguro lei raggiungerà, quello di avere mestruazioni scarse se non quasi assenti, curando significativamente lo stato anemico, è molto più importante e per il quale vale la pena "tollerare"qualche doloretto.
Dr. Paolo Visci

[#4] dopo  
Utente 178XXX

Erg.Dott,anche se in passato ho sempre detto IO?MAI METTERO' UNA SPIRALE!!!!!, ho dovuto invece provare,se dovesse andare bene forse evito l'intervento,visto che ,se nn mi crea problemi ingestibili,a 49 anni,forse riesco ad arrivare alla menopausa con ancora il mio utero anche se,come dico io,pare la costellazione satellitare x quanti miomi ci sono.! Il nostro scopo e'mantenere valori accettabili di ferro e di hgb.ieri ho risposto su un blog,dove si attaccava duramente la mirena.ognuno parlava della propria esperienza ,quasi nessuna a favore.tutte parlavano di dolori,depressione,attacchi di sonnolenza improvvisi,caduta di capelli,gonfiori,formicolii ect ect......a me viene un Po da sorridere.non dico che non siano successe,.....ma io li ho gia tutti!!!! Gl
Addormentamenti improvvisi a me gia' vengono,come dico io ...sensazioni extracorporali che non ti fanno capire dove sei,ma quelli sono dovuti alla carenza di ferro,i capelli e i formicolii gia' dato dopo intervento di tiroide (ho avuto ANCHE la tetani a),di problemi ne ho avuti non pochi nel corso della mia vita ,come dice im mio medico di base...sono geneticamente imperfetta:)).mi auguro vivamente di non dover correre a togliere sta cosa ,deve durare solo un Po di tempo ,quello x farmi arrivare alla menopausa.io credo ,forse sbaglio ,che debba essere accettata prima psicologicamente,poi ,se non serve ,via tutto! Grazie per la sua risposta.

[#5] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissima, sono più di 40 anni che esercito la professione di medico e ginecologo e mi permetto, con delicatezza e un pò di fermezza di essere attenta a quanto possa leggersi di esperienze particolari, sempre uniche , mai riproducibili e spesso non verificate nella loro reale oggettività. Se non avesse messo Mirena, probabilmente non avrebbe fatto caso a tutta questa sintomatologia che descrive: MIRENA è innocente e non causa tutto quello che Lei descrive. In ogni modo, come ogni presidio terapeutico, va discusso con il proprio medico di fiducia, perchè il suo utero, i suoi miomi sono soui e DIVERSI da quelli di altre donne. Un saluto con un sorriso, sempre disponibile
Dr. Paolo Visci

[#6] dopo  
Utente 178XXX

No,no,devo essermi sicuramente espressa male!!io dico proprio quello che dice lei!tutti i sintomi descritti,li avevo gia prima!!!!ed x questo che mi viene da sorridere,se questi fossero i "sintomi" io non potrei mai scoprirlo,xke li ho gia da anni dovuti a tutt'altro.devo essermi spiegata proprio male.a me lo dice che ognuno di noi e'diverso dall'altro?!!!la ringrazio vivamente x le risposte,io mi auguro solo che tutto vada come mi aspetto.la saluto cordialmente e......guardi che sul sito io ho risposto proprio come ha detto lei.

[#7] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Grazie, un saluto caro
Paolo Visci
Dr. Paolo Visci

[#8] dopo  
Utente 178XXX

Grazie Lei

[#9] dopo  
Utente 178XXX

Erg.dott ho bisogno del suo parere!!sto avendo problemi con la mirena,mal di testa fortissimi ,gli occhi gonfi e dolori alle gambe e alla schiena.speravo non fosse così!ho parlato col mio ginecologom stiamo valutando di toglierla e di programmare l'intervento.ora le chiedo,cosa accade ora che verra'tolta?tornera'tutto come prima o posso pensare di arrivare a settembre x l'intervento o sara' tutto da fare subito?ci sara'un peggioramento immediato del sanguinamento o sara' tutto come prima??sono preoccupata!spero in una sua rapidissima risposta!!!!!!!!

[#10] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Mi perdoni il ritardo con cui le rispondo. Prima di rimuovere Mirena provi a contrastare i dolori con analgesici abituali per Lei. Ho forti dubbi che il mal di testa fortissimo e gli altri disturbi descritti possano essere tutti attribuibili a Mirena. Il progestinico contenuto nel gambo dello IUD va in circolo in così bassa quantità che l'effetto ormonale generale è pressochè trascurabile. Il mal di schiena , conseguenza del "trauma" dell'inserimento, può esser combattuto con antispastici, ma dovrebbe diminuire progressivamente. Va controllato comunque che il dispositivo sia in posizione corretta e questo può essere verificato attraverso un esame ecografico transvaginale. In caso di non corretto posizionamento dello stesso si possono spiegare i dolori e quindi va rimosso.
Sempre disponibile ed in attesa di Sue nuove e ... buone





Dr. Paolo Visci

[#11] dopo  
Utente 178XXX

Grazie dottore.sono molto combattuta.istintivamente andrei a strapparmi questa cosa e dall'altra parte vorrei che funzionasse.sono preoccupata.non so che fare.il mio gin e ha detto di aspettare martedì x toglierla ma solo xke c'e il fine settimana di mezzo e se dovessi avere una emorragia dovrei correre in ospedale.io non so se e' meglio aspettare e correre invece il rischio di doverci correre per i fastidi e x il continuo spotting.non so che fare!!!!!!!!!!!!!!! Da stamattina i sintomi si sono un Po attenuati,ho solo nausea e mal di testa.cosa e' meno rischioso?? Tenerla o toglierla? E togliendola a cosa vado incontro???? Lo so sono un sacco di domande ,ma quando non ci si sente bene credo che sia normale.mi scusi ,ma aspetto un suo parere.

[#12] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Tante domande , poche risposte. Attenda possibilmente senza pensare ad emorragie improbabili e non pensare "alla cosa" che è molto più innocente di quanto creda. Qualsiasi IUD all'inizio può dare spotting ed è la prima cosa che viene detta alla paziente perchè si tranquillizzi dopo l'inserimento.Togliendola non va incontro a nessun problema: si ripristina esattamente la situazione precedente all'insserimento. Penso che Mirena come qualsiasi altro IUD vada rimosso se non risulta posizionato correttamente.
A presto
Dr. Paolo Visci

[#13] dopo  
Utente 178XXX

Erg. Dottore,grazie x le risposte.stamattina ero certa che avrei tolto la spirale,ad ora ce l'ho ancora.spero di non aver fatto la scelta sbagliata.l'eco ci controllo il mio ginecologo l'ha fatta subito dopo l'inserimento e sembrava tutto regolare.continuo ad essere preoccupata,ma visto lo scemarsi dei sintomi ,con un poco di ansia in meno. Spero vada tutto bene.La ringrazio vivamente x le risposte e x la rapidita' .se vuole,la terro' aggiornato.e spero di trovare una sua risposta nel caso avessi ancora domande.grazie ancora,di cuore

[#14] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Sempre disponibile, un saluto caro
Dr. Paolo Visci

[#15] dopo  
Utente 178XXX

Egregio dott.,sono ancora qua e spero di trovare una sua rispsta.stasera devo fare l'eco di controllo che e' stata anticipata poiche'da ieri sera e' tornato uno spotting piu copioso che oggi sembra quasi un ciclo,regolare ,ma un ciclo.non so quanto possa essere normale.tra l'altro mi chiedo ,come ho gia detto anche al mio ginecologo,ma se dovesse essere posizionata male,....ma chi se la fa aggiustare???!!!!!!!!!!!ma una cosa semplice mai ehhhh???????almeno in questa settimana,,tranne che x i dolori alle gambe,mi sono sentita meglio,sono riuscita anche ad andare al mare 1 giorno!!!!!!!la mia ferritina e' passata a 69 e io a fare la flebo 1 volta a settimana,almeno questo! da cosa puo dipendere ora questa situazione?mica deve stare x forza messa male??ma xke nn va mai tutto almeno la meta di come dovrebbe???

[#16] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissima, spero che quando leggerà questa stia meglio. Aspetto Sue notizie , spero buone e le prometto risposta rapida.
Paolo Visci
Dr. Paolo Visci

[#17] dopo  
Utente 178XXX

Salve dottore.ho fatto l'eco di controllo e....meno male sta messa bene!!lo spotting va via via sparendo,l'unica cosa che continua a darmi problemi sono i dolori alle gambe.il mio ginecologo dice che anche la situazione dei miomi puo' dare fastidi alle gambe,le ricordo che a me sono un bel Po.mi ha anche suggerito un ecodoppler alle gambe per controllare le vene,visto che un Po d varici gia le ho.comunque,al momento ,aspetto con ansia il prossimo ciclo,così che almeno iniziamo a capire quali sono i reali vantaggi della spirale.speriamo bene!!!
Ahh,dimenticavo di dirle che....ho un nobilissimo 10,9hgb,35di ferritina e 35 di sideremia!!!!!!!e mica e' poco!!!!lLa saluto cordialmente e,la terrò aggiornato.

[#18] dopo  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissima, abbia fiducia, l'obiettivo legato all'introduzione di Mirena è quello di ridurre l'abbondanza del suo flusso mestruale. Lo spotting, all'inizio possibile e più consistente va via via diminuendo ma sempre possibile a ripresentarsi saltuariamente. Questo "fastidio" credo vada sopportato in considerazione del vantaggio che si ottiene dalla riduzione del ciclo. Continuo a credere che il suo dolore alle gambe non "c'entri" niente con la presenza di Mirena. E' bene spostare l'attenzione su tutte le altre cause che possono provocare dolore alle gambe, dall'insufficienza venosa e , a seconda del tipo e localizzazione del dolore, anche alla situazione vertebrale e osteoarticolare. Il suo medico di famiglia è il suo primo interlocutore per questa situazione e saprà indirizzarla per gli opportuni accertamenti; insisto, basta distogliere l'attenzione dal suo IUD , ripeto, innocente e concentrare l'attenzione diagnostica su " altro".
saluti cordiali
Dr. Paolo Visci

[#19] dopo  
Utente 178XXX

Gentilissimo Dott.,eccomi qui precisa puntuale come e'stato il mio ciclo,che,e'iniziato come se nulla fosse domenica ,con qualche macchia ,ma che da martedì invece si e' messo come una fontanella,certo ,x ora ,nulla a che fare con le emorragie precedenti ,ma questo modo continuo di averlo,questi dolori paragonabile a un tappo che vuole esplodere,sinceramente non mi fanno stare serena.lo so,e' presto ci vuole ancora un Po di tempo x capire come agira'il farmaco ,xke mirena questo e',e cosa andra'a togliere x sostituirlo con che cosa,lo capisco,ma io sto pensando .....all'intervento.vivere così non e' vita,e' uno stillicidio fisico e psichico.Allora,e mi perdoni,vorrei avere un suo parere a riguardo e le scrivo l'esatta diagnosi dell'eco: utero in asse in retroflessione a profilo irregolare per pregresse isterorrafieed ecostruttura miometriale disomogenea per noduli a fibromiomatosa .Presenza di diversi miomi intramurali a sviluppo principalmente sottomucoso,il mag.a sede fu n dica di 20mm.Mioma sottomucoso della parete posteriore di 9mm.Ovaio sn di forma e dimensioni regolari,a dx tumefazione cistica di 34mm.Per la cisti ho fatto i marcatori tumorali e sono tutti regolari,mi e'stato detto che poteva esserci in quanto immediatamente prima del ciclo.Ora,a Lei chiedo altre all'isterectomia totale ,sarebbe possibile una parziale?Un'ablazione?sarebbe possibile lasciare le ovaie cosicche' non andrei in menopausa ma nn avrei manco lo sperpetuo mensile?come sempre,....tante domande,ma la prego ,qualche risposta!!!La saluto cordialmente e aspetto la sua risposta.



[#20] dopo  
Utente 178XXX

Mi scusi ancora dottore,cosa ne pensa del cavaterm?io lo sceglierei subito,nella peggiore delle ipotesi ,ci sarebbe poi l'intervento,giusto???aspetto sue risposte.

[#21] dopo  
Utente 178XXX

Egr.dott.,sono passati 8 mesi e ,malgrado la mia fiducia in mirena,nin ci sono stati risultati positivi.mi spiego,fino al 6 gennaio ,malgrado i non pochi fastidi mi sono tenuta mirena,visto che nel bene e nel male era riuscita ad arginare il ciclo abbondante,e quello era lo scopo,ma ,appunto ,il 6 gennaio l'ho espulsa .quindi immediatamente coaguli e ciclo,ho preso cerasette per qualche giorno,ma valutando bene la cosa e malgrado tutti i disagi,decido di metterne un 'altra,e COSI ho fatto dopo soli 3 giorni.ma non e'andata per niente bene.mi spiego.il sanguinamento e'continuato piu o meno copioso,e visto che ,vado avanti da oramai 9 mesi tra cicli ,spotting ,perdite,odori sgradevoli,dolori alla pancia e quant"altro,insisto col mio medico x l'intervento,visto che almeno una hgb discreta ,11,5,resiste.lui non mi ha dato le risposte che volevo,nel senso,prima mi dice levo tutto,poi no,poi dice lascio un ovaio,poi due ,poi no,poi da x scontato una trasfusione insomma,mi dice cose un Po contrastanti che se hai unproblena non ti rassicurano.poi mi dice di mettere quello sottocutaneo,insomma unpo di confusione fino a che,cambio medico.con lui ultima eco il 5 febbraio, e mi dice tutto a posto anche se io continuavo a dire che nin mi sentivo proprio bene,il 7,come fosse stato un abortino,esce un'altra mirena!vado dalla nuova dottoressa,che mi da primolut(lui me lo ha sempre vietato),giovedì 14 faccio una isteroscopia,che conferma due miomi piuttosto grandi,quindi si decide x l'intervento che dovrebbe avvenire a breve,il tempo di qualche altra indagine.questa dottoressa mi dice. He lascerà entrambe le ovaie e il collo dell'utero,mi dice che mi farà un Po di indagine incrociate(non ricordo come le ha chiamate)e che vuole intervenire velocemente in quanto ,ripeto i miei esami sono accettabili.io so di fare la cosa giusta operandomi ,ma sono comunque in agitazione.non e'che sto sbagliando tutto???l'altro non aveva x nulla voglia di operarmi e questa invece molto decisa e sicura sul da farsi.tenga presente che x l'istero non mi ha fatto sentire quasi nulla.esiste un 'altra soluzione o quella chirurgica e' l'unica? E poi,nessuno mi ha fatto fare fsh e estradiolo,e' normale?sono inuitli o posso far capire se magari mi avvio verso una menopausa?aspetto fiduciosa una sua risposta e la ringrazio vivamente.