Cerazette e fibromi

Egregi medici,

io vivo in Germania, quindi tutto quello che scrivo e' successo qui in Germania. Purtroppo per quanto non abbia problemi con la lingua, preferirei sentirmi dire alcune cose in italiano.

3 mesi fa sono andata a fare una visita ginecologica e mi sono stati trovati 3 fibromi, di circa 3 cm ognuno e un utero molto dilatato.
Mi sono agitata molto perche' io e mio marito stiamo cominciando a considerare l'idea di una gravidanza, ma la dottoressa ha detto che non c'e' nessun problema e mi ha prescritto la pillola cerazette (e' uguale a quella italiana, desostregel 75 mg) che ho preso per 3 mesi, allo scopo di ridurli.

Personalmente mi sono trovata molto male, ho forti sbalzi d'umore, costante leggero mal di testa e poi non avendo mai avuto il ciclo nell'arco di 3 mesi mi sento gonfia come un palloncino (ah sono anche a dieta costante, finora ho perso 28 kg, non so se questo possa essere una informazione utile), seno ingrossatissimo e tanta cellulite comparsa in breve tempo.

Oggi ho fatto il controllo: i fibromi sono sempre li, non ridotti di dimensioni. L'utero invece si e' leggermente rimpicciolito.

Le ho detto che mi sono trovata male con quella pillola e che volevo tornare alla precedente (Valette, non credo esista in Italia, comunque contiene anche estrogeni). Lei mi ha detto che se voglio posso farlo, ma dal punto di vista medico sarebbe meglio se continuassi a prendere cerazette.

Vorrei chiedere:

- sinceramente, avro' problemi a rimanere incinta? E questi fibromi potrebbero causare problemi al feto? La dottoressa dice che ne parleremo a tempo debito, ma questo pensiero mi sta assillando.

- questa cerazette e' una effettiva cura per i fibromi? C'e' qualcos'altro che potrei fare?

Inoltre, per il punto di vista contraccetivo. Avevo smesso cerazette martedi' sera (ultima pillola), convinta che non avrei dovuto riprenderla. Stamattina invece mi ha detto di riprenderla, quindi ho preso la pillola mancante (quella di mercoledi') a 11 ore e mezzo dall'orario usuale. Essendo cosi' vicina al margine, dovrei usare metodi di barriera?

Scusate per le numerose domande, ma per quanto mi trovi bene qui, alcune cose dovrebbero essere fatte nella propria lingua madre.

Grazie mille
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,9k 1,3k 253
E' molto importante conoscere la localizzazione dei fibromi (miomi) all'interno dell'utero:sottosierosi(?) sottomucosi (?) o intramurali(?) al fine di dover dare un consiglio sulla probabilità di una gravidanza.
Naturalmente i fibromi SOTTOMUCOSI sono quelli che creerebbero più fastidio.
La terapia dei fibromi è chirurgica,con la terapia medica cerchiamo di ridurre la crescita ,e la terapia progestinica (cerazette) e la terapia estroprogestinica (pillola classica) va bene.
Quindi accertamento diagnostico della Topografia dei miomi.
Per la cerazette deve riferirmi a che ora solitamente assume la pillola.
SALUTONI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Blasi,

non mi e' stato detto di che natura sono i fibromi. Sempre della serie che parlando in lingue che non sono le nostre si evitano piu' particolari possibili.
Non so come questa caratterizzazione possa essere fatta, ma a me e' stato svolto solo una normale ecografia interna. Non credo quindi sia stata fatta la Topografia dei miomi.

In genere assumo la pillola alle 22.30, stamattina l'ho assunta alle 10, quindi esattamente 11 ore e mezzo di ritardo.

La ringrazio molto per la risposta.

Cordiali saluti

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test