Beta basse e camera gestazionale non definita

Gentili dottori, vi espongo il mio problema.
Ho sempre avuto cicli lunghi (45-50 giorni)
U. M. 30/09/2012
Lo scorso 25 novembre, credendo dai sintomi (dolore al seno, pancia gonfia, dolori similmestruali) di essere in ritardo di circa una settimana, ho effettuato un test di gravidanza che è risultato positivo.
Il 27 novembre ho effettuato le Bhcg che erano pari a 86
Il 30 novembre erano 218.5
Il 4 Dicembre 547
Il 6 Dicembre 736
Il 9 Dicembre 1107
Il 14 Dicembre 1845
In data 19 dicembre effettuo un'ecografia transvaginale il cui risultato riporta:
visualizzati ee con bcf presente
crl 3.9 mm pari al settimane 6+1
contorni non definiti della camera gestazionale
scarso liquido amniotico
Stamattina effettuo ennesimo prelievo delle Beta che è salito a 3136
Prossimo controllo ecografico fissato per il 28 Dicembre.
La ginecologa mi rassicura dicendo che, anche se le Beta crescono lentamente, l'importante è che crescono (e non diminuiscono o si fermano), e di attendere la prossima ecografia per vedere se i contorni della camera gestazionale hanno preso la giusta forma, ma mio marito ed io siamo un po' preoccupati anche perchè nel marzo 2011 ho avuto un uovo bianco con conseguente raschiamento (in quel caso le Beta salivano correttamente).
Quali sono i rischi che potrei correre io e/o l'embrione?
Rischio di abortire? L'embrione può essere malato?
Se potrebbe essere utile aggiungo che non ho mai avuto perdite ematiche.
Ringrazio per l'attenzione e mi scuso se mi sono dilungata un po'.
Distinti saluti.
[#1]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 92
Gentile Signora,

le beta non sono brillanti, ma da sole non hanno molto valore. Io non farei più le beta, ma ripeterei l'eco dopo una settimana dalla precedente, per capire se la gravidanza è in regolare evoluzione.

Dr.ssa Valentina Pontello
https://linktr.ee/vvpginecologa
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta.Aspetterò il 28 per ripetere l'ecografia.
Le auguro un Buon Natale.
[#3]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 92
Buon Natale anche a lei e alla sua famiglia :)
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottoressa purtroppo non ho belle notizie.
Oggi, che dovevo essere alla 7+3, ho ripetuto l'ecografia e purtroppo il battito è assente. Conferma dell'aborto è anche il fatto che camera gestazionale e CRL sono cresciuti di poco (13.5 mm la prima e 5.5 mm il secondo). La mia ginecologa mi ha suggerito di attendere una settimana e se non riesco ad espellere in maniera naturale l'embrione dovrò subire il raschiamento. Il secondo. E dopo inizierò tutte le analisi sulla poliabortività.
La ringrazio per l'interesse che lei ha mostrato della mia storia.
Saluti.
[#5]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 92
Mi dispiace tanto per come sono andate le cose, e provo solo ad immaginare il senso di sconforto, dopo la seconda gravidanza persa.
Sono d'accordo sul fatto di fare gli esami specifici, se fa il raschiamento richiederei sicuramente l'esame istologico ed il citogenetico (purtroppo quest'ultimo non sempre è possibile farlo, perchè non tutte le strutture sono adeguate).

la saluto con affetto, e spero con tutto il cuore che l'anno nuovo le porti cose migliori.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Il 3 Gennaio effettuerò il raschiamento. Per il primo (la struttura ospedaliera è la stessa) hanno effettuato solo l'esame istologico proverò a richiedere anche quello citogenetico. La ringrazio tantissimo per le sue parole, anche se attraverso un computer sento un calore particolare in quello che lei mi ha scritto.
Spero che lei sarà ancora così disponibile se avrò qualcos'altro da chiedere.
Felice anno.
[#7]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 92
Certo, io sono qui e aspetto le sue novità :)

buon anno anche a lei!
[#8]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottoressa.
Eccomi nuovamente a chiedere consiglio.
Lo scorso 4 gennaio ho effettuato il raschiamento, purtroppo l'ospedale a cui mi sono rivolta non prevede l'esame citogenetico all'ottava settimana quindi hanno effettuato solo l'esame istologico che non ha rilevato nulla di particolare. Il referto dice: tessuto deciduale ed ovulare.
Una settimana dopo il raschiamento ho scoperto di avere una trombosi alla gamba sinistra, precisamente nel tratto distale surale già curata con clexane 0.4 sottocute per 30 giorni e poi come mantenimento ho assunto 1 compressa di prisma 50 mg per 20 giorni.
Al termine della cura mi sono rivolta alla mia ginecologa che mi ha prescritto gli esami genetici sui fattori della coagulazione da cui è risultata la nutazione del genotipo pai-1 in stato omozigote 4g/4g (nessuna mutazione G20210A fattore II, nessuna mutazione Fattore V Leiden, nessuna mutazione gene MTHFR).
Secondo la mia ginecologa, dopo il risultato dei tamponi vaginali che avrò a breve, sarei già pronta per iniziare la ricerca di una nuova gravidanza, l'unica accortezza sarà quella di assumere acido folico in dosi più forti e aspirinetta eventualmente associata ad eparina dopo l'eventuale formazione dell'embrione.
Lei cosa ne pensa? Sono davvero sufficienti queste analisi?
Grazie ancora per la sua pazienza.
[#9]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 92
Gentile Signora,

farei valutare la situazione ad un bravo ematologo. Vista la precedente trombosi, è importante decidere qual'è il dosaggio giusto di eparina per lei e se ci sono da fare esami di completamento.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottoressa.
Ho preso appuntamento con un ematologo. Le farò sapere.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test