Utente
Salve !
Da circa due anni sono tormentata da un forte bruciore vaginale che avverto durante la penetrazione nei rapporti sessuali e, anche se in maniera minore, durante la minzione. E' un bruciore localizzato per lo più nella parete posteriore della vagina. A giugno (mese in cui ho iniziato a prendere la pillola) ho eseguito un pap test, dal quale è emersa la presenza di una candida. Io e il mio partner abbiamo svolto le cure prescritte, per me (ovuli ecorex, lavande asepsan e schiuma per l'igiene intima) ma senza trovare sollievo perchè dopo aver terminato il periodo di cura ho provato ugualmente forte bruciore durante un rapporto. Tre mesi dopo (settembre) ho effettuato un tampone vaginale che ha dato esito negativo. A novembre ho ripetuto un altro tampone, che ha dato anch'esso un esito negativo. Il ginecologo mi ha prescritto, tuttavia, una cura di compresse vaginali Kramegin, da ripetere per 3 o 4 mesi ! Avendo però avvertito bruciore anche nell'inserire le compresse Kramegin, nonostante mi trovassi al secondo mese di cura, un'altra ginecologa, pochi giorni fa, senza visitarmi, pensando si trattasse di una pieghetta mi ha prescritto la crema Travocort, che mi ha dato per due giorni una forte sensazione di scottatura senza ovviamente risolvere il mio bruciore interno. Aiutatemi sono disperata !!! Grazie

[#1]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
In questi casi è opportuno approfondire la diagnosi con un ginecologo esperto in patologie vulvari.

Potrà essere opportuno fare una colposcopia e una vulvoscopia,uno swab test, misurare il ph vaginale, ripristinare un equilibrio dell'ecosistema vaginale e correggere la funzione intestinale se ci sono alterazioni.

Bisognerà escludere inoltre una possibile vestibolodinia o vestibolite vulvare.

Per capire che cos'è la vestibolite vulvare, come si diagnostica e quali sono le possibili terapie legga questo mio articolo, ecco il link:

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/908-bruciore-dolore-vaginale-e-rapporti-dolorosi-i-sintomi-della-vulvodinia.html

Un caro saluto





Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille, Dottoressa !

[#3] dopo  
Utente
Salve Dottoressa,
il mio ginecologo mi ha detto che si potrebbe trattare, piuttosto che di vestibolite vulvare, di una eventuale infezione dell'uretra e mi ha prescritto perciò dei tamponi uretrali che dovrò presto fare. Lei cosa ne pensa ? Una infezione dell'uretra può dare un così forte bruciore durante i rapporti ? La ringrazio in anticipo.....

[#4]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Se lei avverte bruciori, difficoltà e dolori all’emissione delle urine, potrebbe essere ipotizzabile un'infezione dell'uretra.

Da questa sede purtroppo non avendo la possibilità di visitarla, non posso pensare nulla.
Segua le indicazioni del suo ginecologo e mi aggiorni.

Buona serata.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#5] dopo  
Utente
Salve Dottoressa, sono di nuovo qui per aggiornarla e chiederle consiglio.
In questo periodo ho fatto numerosi esami, i cui esiti sono tutti negativi. Per questo motivo il mio ginecologo è giunto alla conclusione che si potrebbe trattare di vulvodinia, e mi ha detto di utilizzare la crema Clobesol, che devo ancora comprare. Lei cosa ne pensa ? Ho visto che questa crema agisce al livello dermatologico e quindi mi è sorto dubbio che non possa essere adatta a curare la vulvodinia....

[#6]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Il farmaco da lei citato non rientra tra gli orientamenti terapeutici specifici per una vulvodinia, viene comunque prescritto a volte in caso di bruciore, trovando indicazione per malattie come il lichen ad esempio.

Il suo ginecologo è un esperto in patologie vulvari?
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org