Utente
Salve, volevo un parere in marito ad un intervento in laparoscopia per sospetta endometriosi. Il chirurgo che mi ha operato mi ha riferito di aver pulito ovaia destra per la presenza di un focolaio ed ora devo attendere la biopsia. Mi ha riferito che quest'infiammazione e' di lieve entità'. Ho chiesto se poteva rincrescere e mi ha riferito di no, ma so che l'endometriosi si ripresenta e che spesso viene consigliata la pillola, cosa che io non voglio fare perché ho intenzione di avere una gravidanza. Ho visto il video del mio intervento ed ho visto che c'era parecchio sangue in pancia e non capisco il motivo. Ad agosto avevo subito un raschiamento per aborto incompleto e mi chiedevo se il sangue può essere ricollegato a quel l'episodio. Il marcatore di malattia ca 125 e' a 38,7 mentre il ca 19 e' a 49. Volevo sapere se con questo valore si può' parlare di endometriosi e se si può' ripresentare visto che tra tre mesi proverò con una gravidanza. Grazie.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
attendiamo l'esito dell'esame istologico per poter emettere un giudizio clinico. e quindi stabilire la prescrizione ,anche per pochi mesi , di estroprogestinici.
Non è possibile aggiungere altro.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore, oggi ho ricevuto l'esito dell'esame istologico: "frammenti di tessuto leiomuscolare e fibradiposo con focolai di endometriosi". In sede di controllo post intervento chiesi al primario se questa cosa poteva ripresentarsi visto che poteva essere di ostacolo alla gravidanza e mi rispose di no, che di endometriosi ci sono diverse fasi. Ma si puo' parlare nel mio caso di endometriosi al primo stadio? E secondo come si fa a valutare e a tenere sotto controllo l'endometriosi? Ho ancora qualche dolore alla pancia, in particolare a destra, ma pare che sia dovuto alle cicatrici interne.
Grazie anticipatamente.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il metodo più indicato nelle forme lievi è la pillola estroprogestinica.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Buon giorno, sempre in merito all'esame istologico è possibile che io soffra anche di adenomiosi? Ho ancora dei dolori dopo la laparoscopia e il medico mi ha prescritto il pelviven forte per due mesi. Il medico riferisce che probabilmente potrei soffrire di adenomiosi. Potrei avere difficolta' a rimanere gravida con questa patologia o conviene pensare gia' da subito ad una fecondazione assistita.
Ed è possibile che lo scorso anno io gia' avessi questa patologia?

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La pillola estroprogestinica potrebbe essere una buona preparazione alla gravidanza.
L'adenomiosi è una forma di endometriosi.
Buona Pasqua
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Dottore forse mi sono spiegata male se sono alla ricerca già ora di una gravidanza che senso ha prendere la pillola? I dolori mestruali che ho ogni mese stanno ad indicare che sta ricrescendo l'endometriosi. Ho anche l'utero retroverso non potrebbe essere questa la causa? Ha senso aspettare naturalmente una gravidanza?

[#7] dopo  
Utente
Buon giorno, volevo avere alcune delucidazioni in merito al muco che si produce in fase ovulatoria. Dopo l'intervento di laparoscopia per lieve endometriosi ho notato il muco cervicale che non ho mai visto. Gli ultimi due cicli ovulatori però non ho notato la presenza di muco anche se sono certa che l'ovulazione è avvenuta perché l'abbiamo controllato con monitoraggi ecografici.
Non noto la presenza del muco ma sento la vagina più lubrificata. Volevo sapere se devo considerarlo un problema e se si può intervenire al fine di un concepimento. Attualmente il ginecologo mi sta dando il clomid e progesterone. Grazie

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il clomid e il progesterone sono più che sufficienti magari associando anche l'INOSITOLO.
Se l'ovulazione è accertata ecograficamente non deve tener conto del muco cervicale.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI