Utente
gentilissimo dottore
ho avuto un aborto spontaneo alla 7 settimana circa... difficile capire esattamente quando le perdite abbiano davvero dato luogo alla fine della mia gravidanza. sò solo che sono inziate il 20 gennaio e che il 7 dicembre ho avuto la mia ultima mestruazione. sono stata 2 volte al pronto soccorso e nonostante le perdite c'era la camera gestazionale. beta non altissime (a detta del mio ginecologo): 2512 alla settima sett. insomma il 4 febbraio vado per l'ennesima eco e non si vede il sacco nè l'embrione... è finità che ho avuto copiose perdite di sangue marrone per diversi giorni e alla fine dall'ecografia ripetuta non si è vista più neanche la camera gestazionale che all'inizio delle perdite era di 7 mm. non ho fatto quindi il raschiamento: tra l'altro mi hanno detto che era decisamente meglio non intervenire anche perchè qualche anno fa ho subito una metroploastica per utero didelfo. ora è a cuore. mi hanno detto comunque che non è stata questa la causa.. se così fosse avrei abortito più in là. insomma io ad oggi 17 marzo ho ancora perdite marroni che vanno e vengono e che non mi danno tregua: penso sempre che sia finita, che posso sperare di recuperare presto il mio bioritmo e ogni volta che vedo le macchie ripiombo nello sconforto... non finisce mai!!! circa 5 giorni ho avuto anche fuorisucite di pezzi veri e propri: duri e grandi come due falangi! mi scuso per la descrizione ma dopo ben 52 giorni di perdite continue non mi aspettavo davvero che ci fossero ancora cose simili nel mio utero!
infine ieri improvvisamente ho avuto una mestruazione (per lo meno ne aveva tutto l'aspetto): sangue rosso vivo, abbondante. ho pensato che finalmente tutto stesse tornando alla normalità convinta di avere un ciclo, magari diverso dal solito ma di avere una mestruazione ... invece stamane è tutto tornato come prima: perdite intermittenti marroni miste a muco. dottore, io non capisco cosa mi stia succedendo. la scorsa settimana ho rifatto le beta che sono ancora positive a 19.
cosa sta accadendo secondo lei?
sono quasi 60 giorni che sono in questo stato! mi creda non ne posso più. sono scoraggiata e soprattutto non mi spiego le reazioni del mio corpo.
può aiutarmi a dare qualche risposta?
la ringrazio infinitamente.

mariadiletta

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe eseguire con una certa urgenza un'ecografia transvaginale accurata per evidenziare se sia presente materiale endouterino e iniziare un'eventuale terapia
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
gentile dottore
la ringrazio molto per la sua celere risposta.
ho chiesto una visita al mio ginecologo: beta finalmente negative. lui mi ha visitato ma ha inteso farmi un'ecografia pelvica (non transvaginale). non avevo bevuto nulla precedentemente ma lui ha detto che il mio utero è pulito. in effetti solo da un paio di giorni posso dire di non avere più perdite. le chiedo un ulteriore consiglio. secondo lei è il caso che io faccia anche un'ecografia transvaginale oppure questo nuovo stato di cose indica che il mio bioritmo dovrebbe riprendere? ovviamente dopo2 mesi di perdite continue può immaginare il mio stato di ansia... non vedo l'ora di avere una mestruazione reale e di pensare di riacquisire le mia regolarità e quindi la possibilità di riprovarci. attendo un suo prezioso suggerimento e la ringrazio fin da ora.

[#3]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Ritengo utile eseguire un'ecografia transvaginale che fornisce una visione più accurata della pelvica, specie perchè, da come riferisce, è stata eseguita a vescica vuota (l'ecografia transaddominale necessita della vescica piena)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
Utente
grazie dottore.
immaginavo! sicuramente eseguirò una transvaginale di controllo. tra l'altro ieri poco dopo averle scritto (le novità sono di secondo in secondo!) è arrivata la mestruazione che tanto attendevo... è ancora in atto quindi posso sperare che il mio ciclo sia ripartito. peraltro 15 giorni fa avevo indicato sul calendario dolori da ovulazione (circa l'8 marzo) e quindi il calcolo corrisponderebbe. certo è strana quella pseudo-mestruazione di sabato scorso di sole 2 ore che ancora non mi spiego.
le chiedo un'ultima cosa ringraziandola davvero per le sue risposte utilissime per me in questa fase: con l'eco pelvica a vescica vuota - che il mio dottore ha ritenuto di dovermi fare - non si sarebbe dovuto vedere un ispessimento dell'endometrio dovuto a una mestruazione imminente (l'eco l'ha fatta mercoledì sera, la mestruazione è arrivata ieri sera, venerdì)? per me sapere questo è molto impotante per valutare la superficialità o meno dello specialista che mi segue poichè sinceramente, vista la mia situazione delicata e 'toccata' da un punto di vista medico e psicologico, non mi va di essere presa in giro!
a me non è stato riferito nulla, anche all'esplicita richiesta di informazione da parte mia sui tempi indicativi di un ritorno di mestruazione. in altre parole: mi sembra che questa eco sia stata fatta per farmi "contenta" ma in pratica non si sarebbe potuto effettivamente vedere nulla... addirittura neanche l'evidenza che si è palesata ora con l'arrivo del ciclo! e le chiedo se bastano "solo" delle beta negative per accertare che non ci siano residui pericolosi nell'utero.
ovviamente, dottore, le faccio queste domande poichè mi sembra doveroso fare tutti i controlli necessari e io voglio farli tutti!
la ringrazio davvero MOLTISSIMO per la sua attenzione.

[#5]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Un endometrio in fase premestruale (se di mestruazione si tratta) presenta uno spessore di circa 14mm, quindi si sarebbe dovuto vedere
Ribadisco replica 3 (per estrema sicurezza)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"