Utente
Buongiorno, da circa 20 gg mi è stata diagnosticata una ciste ovarica in seguito a eco transvaginale; la ciste è di circa 3 cm nella sua dimensione massima.
La diagnosi è stata fatta in seguito ad iter per verificare la natura di un dolore che avevo in sede pelvica DX e che si irradiava alla gamba.
Ho fatto controllo eco da un gastroenterologo internista in quanto era stata sospettata dal mio medico di base un'appendicite mal 'esito è stato negativo.
L'eco dallo specialista ginecologo ha evidenziato a quanto pare la causa del dolore;
il collega mi ha dato una terapia di:

- deltacortene a scalare da 30 mg di 5 mg ogni 3 gg e per 18 gg
- Yaz dal primo giorno del ciclo successivo alla visita ginecologica

La mia domanda è questa, considerato che:

ho terminato la terapia con deltacortene e ho risolto i sintomi del dolore pelvico ma forse questa mi ha causato problemi (mai avuti) di cistite (mi è stato prescritto monuril che ho preso per 1 sola sera ed il problema si è risolto momentaneamente ) che si èpresentata 2 volte nel giro di 12 gg, bruciore e piccoli edemi alla vagina esterna che però sono iniziati proprio la sera dopo l'esame ginecologico (pap-test ed eco transvaginale) e che sto cercandodi alleviare con un'igiene intima molto attenta e gel a base di prodotti naturali;

Ho iniziato 10 gg fa lo yaz (il 16 aprile - 1 giorno del ciclo) il quale dopo qualche gg mi ha causato dei forti stati di ansia correlata a depressione e tachicardia tali anche da precludermi il sonno e per i quali ho sospeso l'assunzione pur avendo consultato il mio ginecologo e lui mostrato favorevole al proseguio della terapia con Yaz e che questa non poteva essere la causa dei sintomi sopra descritti;

Da 2 mesi ho sospeso completamente, sotto controllo neurologico l'assunzione di BDZ delle quali ero dipendente da anni, con l'assunzione di Entact (10 gtt al dì);
ho sentito anche il neurologo che ha avvalorato la mia tesi e consigliato di sospendere Yaz;

- ritenete la terapia corretta e i miei dubbi legittimi rispetto alla storia diagnostica riferita? che mi consigliereste di fare a questo punto? il ciclo (avendo sospeso lo yak da ieri) a questo punto arriverà con anticipo e quindi sballato rispetto ai consueti 28 gg?

Domani ad ogni modo il mio ginecologo vuole farmi esame ecografico transvaginale per controllare lo stato della ciste.
Aggiungo che ho avuto continuamente episodi di spotting con perdite ematiche alternate da ieri ad alcune più scure ma che questo (essendomi documentata ed essendo una cosa normale) non mi ha destato alcuna preoccupazione.
attendo un Vostro parere graditissimo,
cordialmente

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La terapia migliore per una cisti ovarica funzionale è quella con estroprogestinici (pillola,anello e cerotto) .
Valuterei i markers CA125 e Ca19.9.
L'alternativa alla terapia ormonale è il monitoraggio ecografico delle dimensioni ed eventuale laparoscopia.
Naturalmente vanno escluse tutte le controindicazioni legate all'assunzione di farmaci
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott. Blasi,

ieri mattina ho eseguito ecografia transvaginale e la ciste ovarica (anecogena) sembra essere sparita.
È possibile che dopo solo 8 gg di Yaz l'ovaio a riposo abbia "riassorbito" la ciste, secondo Lei?
Oppure è assolutamente casuale?
Crede sia importante in ogni caso fare la ricerca dei markers di cui sopra o lo ritiene a questo punto inutile?
Il ginecologo mi ha a questo punto consigliato di sospendere il trattamento con Yaz (se non avessi avuto rapporti sessuali in questo periodo) e mi ha detto di attendere il ciclo da sospensione.
Stasera ho un dolore pelvico nella parte opposta Sx; possibile che dopo solo 3 gg di sospensione della pillola io stia ovulando?
il Pap test è risultato negativo.


La ringrazio anticipatamente;

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Perchè sospendere la pillola?
Ho dei dubbi sull'esistenza di una cisti!
Non so cosa dirle.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Sospendere la pillola per la scomparsa della ciste, avevo diversi problemi, come accennato nell'esposizione del problema, con l'assunzione Di Yaz; il medico ha sospeso per questa ragione.
Perchè ha dei dubbi sull'esistenza della cisti?
Il ginecologo potrebbe aver fatto un'ecografia interpretata erroneamente?
Le chiedo un consulto proprio per questo; si senta libero di espormi il suo pensiero contestualizzandolo con dei dati che le fanno ipotizzare una diagnosi diversa; io sono in possesso dell'eco che diagnostica la cisti, se ci fosse un modo per fargliela avere..
Attendo Sue nuove.
Grazie

Ps il problema della vulvite (ho scoperto che è quella) non si è ancora risolto e penso di trattarlo con gyno-Canesten, che ne pensa?

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lei mi ha parlato di scomparsa della cisti in brevissimo tempo.
Il sottoscritto non può esprimere un parere diagnostico senza dati clinici precisi.
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI