Dolori in gravidanza

Mia moglie è al terzo mese di una gravidanza trigemina e, sin dal secondo mese, soffre di forti dolori allo stomaco accompagnati da nausea e vomito. Le regolari ecografie non hanno registrato anomalie, ma per un tempo limitato gli esami ematologici hanno rilevato un aumento delle transaminasi. Ad ogni pasto si manifesta una forte pesantezza allo stomaco che sfocia appunto in persistente vomito. I sintomi si stanno acuendo con sensazione di amaro in bocca e reflusso gastrico. Pur ritenendo normale questa sintomatologia, attendevamo al terzo mese una forte attenuazione che però non arriva. Vorrei chiedere che tipo di intervento diagnostico o lenitivo è consigliabile.
Cordiali Saluti
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
E' importante in questi casi eliminare il dubbio di un'ernia diaframmatica, o di una pregressa gastrite.
Il problema potrebbe essere legato ad un reflusso gastro-esofageo
Pertanto vanno assunti prodotti a base di sodio alginato + sodio bicarbonato sotto forma di sciroppo ,immediatamente dopo ogni pasto.
Questo dopo accurato controllo dei valori pressori e parametri di laboratorio.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test