Utente 319XXX
Sono una ragazza di 23 e scrivo perchè ho avuto diversi problemi vaginali, uno dietro l'altro e da diversi mesi. Premetto che all'età di 14 anni mi è stata diagnosticata un'insufficienza ovarica primitiva e da allora sto effettuando terapia ormonale sostitutiva (ho utilizzato prima Yasmine, poi Yasminelle e infine, più di recente Yaz). Il ciclo non mi è mai venuto spontaneamente e mi viene solo attraverso l'assunzione della pillola, in maniera regolare, nel periodo di pausa previsto dalla stessa. A dicembre di quest'anno, per la prima volta nella mia vita, ho iniziato ad avere bruciore e prurito nelle mucose vaginali e delle strane perdite a ricotta e a gennaio, mi è stato riscontrata una Candida albicans che ho curato, dopo consulto ginecologico, con Sporanox compresse (2 compresse al giorno per 3 giorni, e una a distanza di 9 giorni) e nulla a livello locale essendo ancora vergine. Sembrava essere tornato tutto normale, ma dopo aver perso la verginità qualche tempo dopo, il problema si è ripresentato e la ginecologa mi ha potuto prescrivere MECLON CREMA che ho applicato per 6 giorni. Ho avuto solo 10 giorni di sollievo, perchè sistematicamente, la settimana prima del ciclo (in corrispondenza delle ultime 4 pillole del blister) il prurito si ripresentava e risultava impossibile per me avere rapporti sessuali non dolorosi. Mi è stato prescritto anche un TURNOVER per migliorare il trofismo vaginale che mi ha dato sollievo per un breve periodo. Poichè il problema si ripresentava, mi sono rivolta a un'altra ginecologa che mi ha dato un'ulteriore cura: agena blocagin lavande vaginali per 5 giorni, meclon crema per 6 giorni e normogin ovuli vaginali da mettere la prima settimana tutti i giorni e poi due volte la settimana per un mese; inoltre ho assunto Sporanox compresse, 2 compresse al giorno per 3 giorni, per 4 mesi. Sembrava essere passato tutto, ma dopo aver smesso l'assunzione di Sporanox, il fastidio si è ripresentato e ho ripetuto la terapia solo a livello locale. Subito dopo aver terminato la terapia, ho iniziato a sentire dei forti bruciori alle mucose (che sono tra l'altro gonfie, secche ed arrossate) ad ogni rapporto (nel frattempo ho smesso di assumere le pillole Yaz per effettuare dei controlli sui fattori della coagulazione e dunque questo mese non mi verrà il ciclo). La ginecologa ha ritenuto opportuno effettuare un tampone, che è risultato positivo per la Klebsiella Oxytoca e ho effettuato una terapia a base di Neoxene ovuli per 6 giorni la quale è risultata inefficace perchè continuo ad avere bruciori intensi durante il rapporto e secchezza vaginale. Dato che è da quasi 1 anno che vivo questa situazione, vorrei capire come fare a risolvere questo problema definitivamente e se è consigliabile rivolgermi a qualche centro specialistico.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ci sono vari fattori da prendere in considerazione,tra questi due sono di importanza notevole: il trofismo vaginale da carenza ormonale legato alla sua insufficienza ovarica con tutti le conseguenze legate alla secchezza vaginale e l'altro il pH vaginale che é alterato e quindi questo crea una predisposizione alle infezioni vaginali.
Secondo il mio parere non deve sospendere mai la pillola , perché gli esami si possono eseguire anche con l'assunzione della pillola, e la diagnosi di vaginite deve essere eseguita con esame batteriologico a fresco o con coltura di tampone vaginale specificando per ricerca di CANDIDA,GARDNERELLA ,TRICHOMONAS. ect,,,,, ,,
In questo modo potrá effettuare una terapia mirata .
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 319XXX

Grazie Dottore, i risultati dei tamponi sono risultati tutti negativi, compreso il test per l'HPV (che la dottoressa ha ritenuto di dover fare) mentre la cura con neoxene ovuli si è rilevata stata l'ennesimo fallimento. Comunque da qualche giorno ho ripreso l'assunzione della pillola e per la situazione a livello locale (le mucose continuano a presentarsi rosse, gonfie, comunque infiammate) la ginecologa ritiene che ci sia ancora un'infezione. Mi ha segnato Gynè lavande vaginali da fare al mattino per 5 giorni e Ginexid ovuli da fare la sera per 10 giorni nonchè detto di aspettare di vedere come si evolve la situazione a seguito dell'assunzione della pillola.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Continua la prescrizione di terapia vaginale aspecifica ,senza una diagnosi , e ciò non mi trova d'accordo.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Continua la prescrizione di terapia vaginale aspecifica ,senza una diagnosi , e ciò non mi trova d'accordo.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 319XXX

Grazie ancora per la disponibilità, suggerisce di ripetere il tampone?

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esatto!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente 319XXX

Gentile Dottore, ho effettuato nuovamente il tampone vaginale, e il risultato è stato: PRESENZA DI NUMEROSO COLONIE DI ENTEROCOCCUS FAECALIS.
I sintomi che continuo a manifestare (gonfiore delle mucose vaginali, bruciore e arrossamento) derivano da questo? Di cosa si tratta e quali sono in genere le terapie da seguire?

[#8] dopo  
Utente 319XXX

Gentile Dottore, ho portato i risultati del tampone vaginale alla mia ginecologa che mi ha prescritto degli ovuli DELTAVAGIN da fare per 6 giorni e dei fermenti lattici (MICROFLOR) da fare per un lungo periodo.
Dopo qualche giorno di cura, e in coincidenza con la fine del blister della pillola che assumo (YAZ), ho iniziato a sentire prurito. Per questo la dottoressa mi ha prescritto una compressa di DIFLUCAN 150mg che ho assunto qualche giorno fa, e un'altra da assumere fra 8 giorni.
Nel frattempo, ho un avuto un rapporto con il mio fidanzato, durante il quale ho lamentato, il solito, forte bruciore alle mucose (all'ingresso della vagina). Ho dovuto interrompere il rapporto e da quel momento in poi ho iniziato a sentire bruciori e fastidi sia quando mi lavo con il detergente, sia quando mi asciugo con la carta igienica. E' come se la zona avesse subito un forte trauma e la sensazione che sento è tagliente.
Suggerisce qualche visita particolare per risolvere definitivamente il problema?
E' da 3 mesi che non riesco ad avere un rapporto completo e anche psicologicamente non riesco più a sopportare questa situazione.