Utente
Gentile Dottore,
sono una ragazza di 23 anni. 9 giorni fa (21/12) ho avuto con il mio fidanzato un rapporto non completo (ho scoperto che si chiama di "petting spinto") non protetto, in periodo fertile (14° giorno), che mi crea molta ansia.
Non c'è stata alcuna penetrazione. Ci siamo masturbati a vicenda (stando attenti a pulirci e a non esporre direttamente l'introito vaginale allo sperma; il mio fidanzato ha eiaculato 3 volte) e ci siamo strofinati i genitali.
Su internet sono venuta a sapere del fatto che rapporti di questo tipo sono da considerarsi a rischio di gravidanza.
In questi giorni ho cominciato ad avvertire una strana tensione mammaria (di solito arriva una settimana prima del ciclo; in questo caso sarebbero 2, perchè le mestruazioni dovrebbero arrivare il 3/01).
Le scrivo per sapere:
- se davvero rapporti simili (senza penetrazione) sono rischiosi (gravidanza indesiderata). Sono davvero stata così irresponsabile?
- se il cosiddetto liquido pre-eiaculatorio sia da considerarsi in grado di fecondare;
- se è possibile che i sintomi di gravidanza si possano notare già ad una settimana dal rapporto (dolore al seno);
- (e questo è il quesito più importante!) dopo quanti giorni dal rapporto il test di gravidanza sul sangue (beta hgc plasma) può essere considerato attendibile, considerando che il mio ciclo è abbastanza irregolare? Vorrei eseguirlo il prima possibile, per liberarmi da questo stato di grande ansia.
E quello domestico invece?
GRAZIE

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Questo rapporto lo definirei "coito interrotto" (quasi)
. se non c'è stata penetrazione , nessun problema di gravidanza indesiderata, a meno di eiaculazione diretta sui genitali, ma comunque con percentuali molto basse.
.con il coito interrotto , questo rischio è presente se nel liquido preiaculatorio sono contenuti spermatozoi.
. troppo precoci i sintomi dopo una settimana
.un test è valido dopo almeno 15/20 giorni dal rapporto
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celerità della risposta.
Non ho definito il rapporto con il termine "coito interrotto" perché non c'è stata alcuna penetrazione e l'eiaculazione del mio compagna è stata praticamente sempre procurata "a distanza" (per capirci, con le mani, e stando sempre attenta che il liquido eiaculatorio non venisse a contatto con l'introito vaginale).

Ho letto in internet che il test sul sangue è più precoce di quello domestico (urine) e che bastano 8-10 giorni (a partire dal giorno del rapporto) perchè sia attendibile. E' una bufala?
Poterlo effettuare domani (10 gg.) mi libererebbe da un grande peso psicologico,
SALUTI E GRAZIE

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il dosaggio delle betaHCG nel sangue è più attendibile (non è una bufala ) , ma devono trascorrere almeno 15/20 giorni dal rapporto sospetto..
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ieri sera ho cominciato ad avere perdite marroni e rosso chiaro (diverse dal solito "ciclo"), a 9 giorni dal rapporto sospetto e 5 giorni prima della data prevista per le mestruazioni.
Crede che possano essere perdite da impianto? Dovrei fare un test plasma appena possibile?
SALUTI E GRAZIE

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se si vuole tranquillizzare, ma non penso a false mestruazioni.
Buon Anno
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI