Utente
Buonasera, vorrei un parere in merito ai risultati dei miei esami emocromocitometrici.
Premetto che attualmente sono alla ventesima settimana di gravidanza e frequentemente ripeto l'esame in quanto portatrice sana di anemia mediterranea.
Prima della gravidanza, i miei valori "soliti" erano circa 11,5/12 di emoglobina, 5500000 globuli rossi, ematocrito 34 (ho riportato quelli che credo siano i principali).
Al secondo mese di gravidanza avevo globuli rossi 5270000, emoglobina 11,1 ed ematocrito 33,2;
Al quarto mese avevo globuli rossi 4940000, emoglobina 10,5 ed ematocrito 31,5
(Questi esami sono stati visti dalla mia ginecologa la quale mi ha prescritto oltre all'acido folico che assumo ormai da anni, un integratore a base di lattoferrina e vitamina C ed un altro integratore di vitamine del gruppo B. Sono ormai 2 mesi che ho aggiunto questi integratori)
Ora, gli ultimi esami di ieri (quinto mese) rilevano globuli rossi 4460000, emoglobina 9,5 ed ematocrito 29,1.
Noto che i valori stanno scendendo sempre più e sono preoccupata. Ho la visita tra una settimana e in attesa mi piacerebbe ricevere un Vs. parere.
La ginecologa mi ha detto che io non posso prendere il ferro..in realtà non ho ben capito il perchè...e sto cercando di mangiare più carne rossa (2/3 volte a settimana) lenticchie una volta a settimana, orzo e farro una volta a settimana, barbabietole rosse (1/2 volte a settimana), carciofi, tutti alimenti che so essere utili. Specifico che dall'inizio della gravidanza assumo cardioaspirina per prevenire trombi placentari (in passato ho subito un aborto spontaneo) e non so se possa influire sulle analisi.
Cosa posso fare per evitare peggioramenti? Dovrei aumentare il consumo di qualche alimento in particolare? Assumere altre vitamine o altro? Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima di tutto per poter stabilire la necessitá di una integrazione di FERRO é importante eseguire una SIDEREMIA e una FERRITINEMIA , non é sufficiente eseguire un emocromo.
Inoltre i portatori ( sani) di Talassemia o Anemia Mediterrannea, hanno valori alti di sideremia per un ciclo vitale dei Globuli Rossi più breve dovuto alle dimensioni ridotte (microcitosi) .
Per questi motivi condivido l'atteggiamento terapeutico della Collega.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La Ringrazio per l'attenzione e per i consigli. Eseguirò gli esami integrativi che mi ha consigliato e mi farebbe piacere tenerLa aggiornata. Circa un anno fa ho fatto lo screening talassemico presso il centro di ematologia del Policlinico, sono di Bari, e lì era risultato tutto nella norma per la mia condizione di portatrice sana di beta-talassemia.
Ora, in gravidanza, la Dott.ssa che mi segue mi ha richiesto l'esame emocromocitometrico solo nelle prime settimane. Sono io, di mia iniziativa, per ulteriore scrupolo personale, che lo ripeto ogni mese e non avevo dato importanza ai valori di sideremia e ferritinemia. La ringrazio per i suggerimenti.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ne parli con la Collega.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno, la disturbo per aggiornarla sull'evoluzione della situazione. Ho avuto conferma che non si tratta di carenza di ferro e quindi anche il mio tentativo di integrarlo con l'alimentazione aumentando il consumo di legumi, rape rosse, carni rosse non è di aiuto. La ginecologa che mi sta seguendo nella gravidanza mi ha detto che oltre ad assumere (come faccio ormai da tempo) al giorno 1 CPR di folidex, 1 CPR di betotal e 2 CPR di Ixolat, non posso fare altro e non mi resta che tenere sotto osservazione i valori fino al parto per poi in caso di necessità ricorrere a trasfusioni...
Ma è davvero l'unica strada? Non esiste nulla che io possa fare per evitare di ricorrere alle trasfusioni? Sono a 22 settimane e ho 4 mesi per poter "salvare" la situazione...ha dei consigli? Non so..anche qualcosa di "alternativo" che possa fare?
Grazie mille

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma in gravidanza i valori di 11/11,2 sono parafisiologici perchè lei è gravida, perchè tutto questo allarmismo?
Per giungere ad una trasfusione (esagerazione!) i valori di emoglobina devono giungere almeno a 6 di emoglobina.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI