Utente
Salve, dottore.
Ho avuto un rapporto non protetto il 24 agosto, al mio 8 giorno di ciclo mestruale (cominciatomi il 17 agosto). Premetto di avere un ciclo alquanto regolare di 26 giorni. Il rapporto è stato con coito interrotto, anche se l'eiaculazione è avvenuta interamente fuori e solamente dopo masturbazione. La penetrazione, in ogni caso, è stata non protetta. Sotto consiglio del medico curante (il quale mi ha già avvisato di effettuare un test su sangue qualora ci fossero ritardi significativi per il mio prossimo ciclo), ho assunto una compressa di norlevo a circa 19 ore di distanza dal rapporto, quindi il 25 agosto. Come effetti collaterali ho avvertito solamente un po' di spossatezza e un lieve mal di testa. Premettendo che mi sento di ritenere il rapporto avvenuto non in periodo di ovulazione (calcolata attorno al 28 agosto...ma comunque non è per certo), e considerando l'assunzione della pdgd nei tempi indicati, lavolevo chiederle se posso ritenere basse le possibilità di gravidanza. Inoltre volevo sapere se il cosiddetto "ciclo indotto dalla pillola" può sempre verificarsi e se si verificasse, dopo quando dovrò aspettarmi le successive mestruazioni.
La ringrazio per l'attenzione e confido in una sua celere risposta per tranquillizzarmi un po'.

Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Salve, direi che le possibilità di insorgenza di una gravidanza sono molto basse. Per quanto riguarda il prossimo ciclo è difficile sapere cosa accadrà. In genere il ciclo non subisce variazioni significative, potrebbe anticipare o ritardare di qualche giorno.

Cordiali saluti.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio davvero tanto, dottore.
Volevo soltanto chiederle ancora una cosa. Ieri sera, 27 agosto, ho notato delle piccolissime perdite biancastre e mucose. A cosa posso ascriverle? Ad una possibile ovulazione?
La ringrazio ancora per l'attenzione e la professionalità da lei mostrata.

[#3]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Se le perdite erano trasparenti potrebbe essere. Se invece erano più dense e bianche e'piu'probabile che fossero legate ad un'infezione, sopratutto se accompagnate da sintomi come bruciore o prurito. Spesso e'difficile distinguerli e la chiave in questi caso e'proprio quella di valutare l'eventuale associazione di sintomi con il manifestarsi delle secrezioni.

Buona serata
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#4] dopo  
Utente
No, a dire il vero non avverto nessun fastidio o prurito, per cui posso attribuirle maggiormente ad una ovulazione (in quanto ho avvertito anche piccoli dolori al basso ventre)? Volevo, comunque chiederle, approfittando ancora della sua disponibilità e cortesia, se può chiarirmi meglio il meccanismo di Norlevo, poiché ho ricevuto delle risposte alquanto discordanti. Ritarda l'ovulazione? Cioè, la posticipa nel caso in cui non sia ancora avvenuta? O agisce evitando l'impianto di un eventuale ovulo fecondato?
La ringrazio ancora ed ulteriormente per la professionalità e gentilezza dimostratami.
Buona serata anche a lei.

[#5]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Probabilmente si, ma senza una visita e' chiaramente impossibile saperlo con certezza. Per quanto riguarda Norlevo, il suo meccanismo d'azione e' quello di sopprimere l'ovulazione, ma sembra che abbia anche un ruolo nell'impedire l'impianto.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#6] dopo  
Utente
Capisco. Davvero grazie nuovamente, dottore. Spero di potermi rivolgere ancora a lei in caso di ulteriori chiarimenti durante questo periodo.

Distinti saluti!

[#7]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Si figuri, sono felice di averla tranquillizzata.

Buona serata.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#8] dopo  
Utente
Salve, dottore. Perdoni ancora il disturbo. Desidererei mi fosse chiarito un dubbio: ammettendo che le perdite bianche possano essere attribuite ad una ovulazione, come si spiegherebbe allora il funzionamento della pillola? Cioè, e l'ovulazione sarebbe avvenuta ora nei giorni da me presunti, ma norlevo avrebbe dovuto sopprimerla...come mai allora si è comunque presentata adesso? Ciò significa che non ha avuto effetto il farmaco?
La ringrazio ancora ed infinitamente, cordiali saluti

[#9]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Buongiorno, Norlevo oltre a inibire l'ovulazione può anche semplicemente ritardarla, nel suo caso dato che non era in periodo ovulatorio probabilmente non ha interferito. Oppure quelle perdite sono legate ad un'infezione. Comunque in entrambi i casi deve stare attenta ai rapporti che ha e che avrà, perché Norlevo non copre tutto il mese ma solo i giorni in cui viene assunta.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno. Si, certamente l'uso di un contraccettivo deve essere sempre la prima scelta nei rapporti.
Perciò è probabile che il farmaco non abbia interferito con l'ovulazione, cioè non abbia avuto effetto sulla stessa? Non ha, quindi, funzionato?
Mille grazie ancora, cordiali saluti

[#11]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Vede il farmaco può inibire o ritardare l'ovulazione, ma se l'ovulazione in quei giorni era ancora lontana, potrebbe non aver avuto nessun effetto. Non possiamo sapere se stava per ovulare e ha funzionato, o se l'ovulazione sarebbe avvenuta in 14 piuttosto che in 18 giornata e quindi la pillola, assunta ad una distanza di tanti giorni non sia riuscita ad impedire o ritardare l'ovulazione. Stiamo facendo ipotesi senza dati certi, perchè senza ecografie o valori ormonali non possiamo sapere realmente cosa sia accaduto. In ogni caso comunque come le ho detto, direi che può stare tranquilla perchè il rapporto non è stato completo, si è verificato in un periodo tendenzialmente antecedente all'ovulazione e ha preso il norlevo che dovrebbe averle dato una sicurezza quasi assoluta.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio davvero tanto, dottore. Per la risposta esaustiva e rassicurante....e soprattutto di domenica!
Colgo l'occasione per chiederle ancora una cosa. Il presunto "ciclo indotto" dalla pillola deve necessariamente verificarsi? È segno di un corretto funzionamento del farmaco? Perché ho letto molte tesi discordanti a riguardo.
Buona giornata,dottore. Le sono infinitamente grata!

[#13]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
In genere si, difficile sapere quando perchè potrebbe anticipare o posticipare leggermente rispetto alla data in cui lo aspetterà. Detto ciò, a volte può non presentarsi perchè il ciclo risponde a molti stimoli, tra cui quelli emotivi, e forti stress, come la paura di una gravidanza indesiderata, possono andare ad alterare i livelli ormonali che regolano il ciclo. Non sono comunque casi frequenti, in genere il ciclo arriva anche se con qualche anomalia temporale. Per quanto riguarda il corretto funzionamento, questo non dipende dal verificarsi o meno del ciclo, ma più che altro dall'instaurarsi o meno della gravidanza.

Buona giornata.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#14] dopo  
Utente
Credo di aver capito. In ogni caso io mi riferivo alle perdite ematiche che molte donne riscontrano in seguito all'assunzione della pillola, riportate come effetto collaterale dello stesso farmaco. Queste intendevo sapere se sono sinonimo di corretto funzionamento della pillola, come in molti sostengono.
Ad ogni modo, desidererei aggiornarla sulle perdite. Queste sono passate dall'essere biancastre ad essere marrone chiaro, più o meno dense. Inoltre avverto una frequente sensazione di bagnato e piccoli dolori al ventre. Possono essere sintomi pre-mestruali, dovendo il ciclo arrivarmi tra poco meno di due settimane?
Mille grazie ancora, dottore. Cordiali saluti.


[#15]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Quelle perdite sono causate da un effetto della pillola sull'endometrio, non vuol dire che l'ovulazione sia stata bloccata. La pillola oltre a bloccare l'ovulazione, va anche ad aleterare l'endometrio e modificare il muco cervicale rendendolo più denso, in modo da rendere più difficile il passaggio dello sperma e l'eventuale annidamento dell'embrione. Questo si può riflettere in quelle perdite che sta avendo. Le sue perdite e i dolori potrebbero quindi essere pre-mestruali, o una conseguenza del norlevo che le sta appunto facendo sfaldare l'endometrio in questo modo.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#16] dopo  
Utente
La ringrazio per aver ancora una volta per aver risposto alle mie domande. Spero di potermi rivolgere ancora a lei nel corso di questa attesa, per ulteriori dubbi.
Le sono davvero grata, dottore.
Cordiali saluti.

[#17] dopo  
Utente
Salve, dottore. Volevo dirle che le perdite sono tramutate ulteriormente in perdite ematiche, di colore rosso scuro ed alquanto dense ma poco abbondanti. Continuo ad avvertire dolori al ventre. Sono causate dalla pillola, come effetto che mi ha annoverato la scorsa volta? O posso considerarle mestruazioni in anticipo, siccome attendo il prossimo ciclo tra circa 12 giorni?
La ringrazio ancora, cordiali saluti.

[#18] dopo  
Utente
Salve, dottore, spero sia ancora disponibile per un consulto. Volevo aggiornarla che una settimana dopo l'assunzione di norlevo ho avuto uno spotting, perdite di sangue molto ridotte di colore rosso scuro, terminato dopo 3 giorni circa. Ad oggi accuso dolore al seno e piccoli dolori al ventre, tipici miei sintomi premestruali, ma oggi doveva ritornarmi il ciclo e non ho nulla ancora per ora, solo piccole perdite giallastre. Crede che debba aspettarmi le prossime mestruazioni ad un mese dallo spotting o che possano ritornarmi a breve?
Spero in una sua risposta, cordiali saluti.

[#19]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Salve, probabilmente avendo i sintomi premestruali il ciclo sta per arrivare, tuttavia come saprà quando si assume Norlevo ci possono essere delle alterazioni del ciclo per cui non ci resta che attendere con la massima serenità possibile.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#20] dopo  
Utente
Grazie per la pronta risposta, dottore. Cercherò di attendere stando quanto più tranquilla possibile, anche se mi risulta difficile..
Volevo chiederle ancora una cosa: la settimana scorsa (3 settembre) ho fatto una eco trans vaginale, ed il ginecologo mi ha detto che avevo ovulato e che la mucosa era in fase secretiva. Cosa significa di preciso?
La ringrazio ancora, cordiali saluti.

[#21]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Il ginecologo avrà visto a carico dell'ovaio il corpo luteo, segno di avvenuta ovulazione, e l'endometrio (la mucosa presente all'interno dell'utero) ogni mese attraversa 2 fasi: la prima proliferativa e la seconda secretiva. Poi, dopo 28-30 giorni dall'inizio del ciclo, si sfalda e da le mestruazioni. Ecograficamente è possibile distinguere in che fase sia l'endometrio osservando determinate caratteristiche.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#22] dopo  
Utente
Quindi al termine di questa fase dovrebbero arrivarmi le mestruazioni? E se allora la mucosa è pronta per sfaldarsi, come mai mi ritardano? Capisco sia un meccanismo ormonale, ma come gli stesso ormoni hanno reagito per regolare ovulazione e secrezione, come può essere che la pillola abbia comunque alterato gli equilibri?
Ancora una volta grazie, dottore. Cordiali saluti.

[#23]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Si, la fase successiva e'quella in cui arriva il ciclo. La pillola può aver interferito lievemente o anche non aver avuto nessun effetto, questo non lo sapremo mai. Il suo ritardo potrebbe essere dovuto al Norlevo o a fattori emotivi. Il ciclo si basa sull'interazione di una serie di messaggi ormonali che possono subire piccole o grandi interferenze (stress, alimentazione, alterazione di altri ormoni, etc.).
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#24] dopo  
Utente
La ringrazio, dottore. Spero che il ritardo sia perciò dovuto alla pillola piuttosto che ad altro. In ogni caso provvederò all'effettuare un test di gravidanza, almeno per tranquillizzarmi ulteriormente.
Mille grazie ancora, dottore. Buona giornata

[#25] dopo  
Utente
Salve, dottore. Volevo aggiornarla riguardo il mio caso. Stamattina ho ritirato le analisi del sangue per la valutazione delle beta-hcg. L'esito è: <0.5 mIU/mL
Comperando con i valori di riferimento, ho dedotto sia quindi negativo. È certezza, pertanto, di escludione di una gravidanza?
La ringrazio ancora per l'attenzione, cordiali saluti.

[#26]  
Dr. Neri Stella

24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Buongiorno, le beta sono negative, quindi rassicuranti. Può stare tranquilla.
Buona giornata.
Dr. Neri Stella
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.
Napoli

[#27] dopo  
Utente
Buongiorno a lei, dottore. Volevo anche aggiornarla del fatto che ieri mi è cominciato il flusso mestruale. Pertanto posso ritenermi pienamente serena.
La ringrazio per tutto il tempo dedicatomi, nonché per la professionalità e la gentilezza dimostratami. Con questo tipo di assistenza, fornite un supporto in più.
Le auguro una buona giornata, cordiali saluti!