Misura collo dell'utero

Buongiorno,

Ho quasi 32 anni e sono alla mia prima gravidanza, epoca gestazionale 21+4 (ultima mestruazione 30 marzo).
Finora la gravidanza è andata avanti senza particolari problemi.
Ieri, in seguito ad una forte discussione sul luogo di lavoro, ho avvertito la pancia dura e qualche doloretto diffuso, che non si sono placati malgrado una compressa di Rilaten. Mi sono quindi recata in pronto soccorso, dove mi hanno prescritto riposo, due ovuli di Prometrium 200 al giorno e Rilaten al bisogno. Nessun'altra indicazione.
Ciò che mi preoccupa è la misurazione del collo dell'utero: il 15 agosto, in occasione di un precedente controllo, era di 3,88 cm, ieri invece misurava 3,27! Possibile che si sia accorciato tanto nel giro di pochi giorni? Preciso che l'utero è chiuso, conservato e posteriorizzato.
Conto di farmi visitare dal mio ginecologo al suo rientro dalle ferie (anche perché la misurazione di ieri sera mi è sembrata imprecisa: un medico diceva che la misura era effettivamente 3,27, l'altro 3,7...), ma nel frattempo vorrei capire se questa misura sia in qualche modo pericolosa e se ci siano accortezze particolari che dovrei adottare.
Grazie,

F.
[#1]
Prof. Simone Ferrero Ginecologo 1,3k 57
Le differenze nella misurazione possono essere determinate da vari fattori (come la tecnica di misurazione e il grado di riempimento vescicale). In realtà la misura della lunghezza del collo dell'utero è comunque rassicurante e il cambiamento fra le due misurazioni è poco rilevante.

Prof. Simone Ferrero
www.simoneferrero.it
www.piazzadellavittoria14.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille! Mi pare di capire che non devo adottare nessun provvedimento particolare, a parte il buon senso, giusto?
[#3]
Prof. Simone Ferrero Ginecologo 1,3k 57
esatto, non deve far nulla perché non c'è nessun problema

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test