Utente 485XXX
Soffro da sempre ovaio policistico sotto controllo con la pillola. Il problema e' che negli anni ho avuto diverse volte problemi nel "trovare" la pillola giusta (emicranie, cicli dolorosi, nausee e malessere generali, chi più ne ha più ne metta). Da due anni ho cambiato ginecologa. Ho innanzitutto effettuato un periodo di sospensione della pillola di sei mesi abbondanti, poi esami ormonali che hanno confermato la sindrome dell'ovaio policistico nonostante l'immagine ecografica "pulita", poi Yasminelle. La situazione era migliore di altre volte ma nel giro di qualche mese (passato quindi il periodo di assestamento da concedere a ogni nuova pillola) permanevano a volte, in genere una settimana prima della sospensione, dolori a utero/ovaie e soprattutto emicrania, quest'ultima invece specialmente nella settimana di sospensione.

Sospettando che l'emicrania fosse dovuta al "calo" ormonale nella settimana di sospensione mi e' stata prescritta Yaz in modo da accorciare il periodo di sospensione a 4 giorni con pochi cambiamenti. Sempre seguendo questa ipotesi dopo qualche mese siamo quindi passati a Nuvaring (usato con buoni risultati in passato) da usare senza sospensione. Dopo 4 anelli senza sospensione la situazione e' migliorata tuttavia ho ancora episodi di mal di testa al risveglio, brividi, malessere generale, fitte ovaie (almeno 3/4 episodi ad anello) sempre nella terza settimana e in quella successiva, che sarebbe normalmente di sospensione, ove io invece inserisco un nuovo anello. In sintesi il numero di episodi e' fortemente diminuito ma sono probabilmente piu' acuti di prima costringendomi a passare almeno mezza giornata a letto.

La mia ginecologa e' perplessa poiche' dice che queste cose, con un trattamento ormonale in corso, "non dovrebbero accadere". Mi propone ora di effettuare un nuovo periodo di interruzione di qualche mese senza anello/pillola per valutare come va, ovvero i pro e i contro nell'insistere con un trattamento ormonale (cercare la situazione "meno peggio" in sostanza). Alternativa provare una pillola con formulazione di 3 mesi (credo Seasonique, non credo ne esistano altre).

Piuttosto disorientata da questa storia che sembra non avere mai fine e soluzione vorrei qualche parere.

Completo dicendo che assumo Duloxetina 120mg/giorno e Talofen 20 gocce/sera per dormire o in caso (raro) di ansia

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Cosa importantissima è quella di escludere la diagnosi di " cefalea con aura " , che rappresenta una controindicazione assoluta all'uso degli estrogeni , contenuti negli estroprogestinici (anello , cerotto e pillola) .
Questo per poter essere certi di poter assumere la SEASONIQUE che è l'unica pillola a tre blister consecutivi .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Grazie per la risposta.

Mai avuto nessun sintomo di aura, quindi mi sento di poterla escludere. E' corretto o non basta e occorre qualche altro approfondimento?

Comunque, esclusa l'emicrania con aura, che so essere controindicazione assoluta, che strategia e' consigliabile fra quelle proposte o altro secondo Lei/Voi.

C'e' qualche motivo per cui SEASONIQUE possa ottenere effetti migliorativi?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Seasonique rispetto alle altre procura un flusso mestruale ogni 3 mesi.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 485XXX

Si, questo mi e' chiaro, intendevo se le mie emicranie sono di origine ormonale e come spiegato all'inizio si sono ridotte come numero di episodi/mese ma non come intensita' (anzi!) usando nell'ordine yasminelle / yaz / nuvaring, quest'ultimo senza interruzione (quindi senza flusso) per 4 anelli consecutivi ma questi "tentativi" non hanno appunto risolto il problema c'e' un motivo particolare per cui seasonique, che ha dosaggi diversi, possa risolverlo? O sarebbe un "tentativo tanto per"?

Se non c'e' motivo a parte escludere l'emicrania con aura, che pero' appunto senza mai aver avuto sintomi non dovrebbe sussistere, cosa mi consiglia/consigliereste?

Ha senso la sospensione di estro progestinici per qualche mese proposta dalla mia ginecologa per rivalutare il tutto (inteso come stato e funzionamento delle mie ovaie) e/o eventualmente scegliere la situazione meno peggiore fra uso/non uso di estro progestinici?

Come detto sono piuttosto preoccupata perché e' una situazione che mi condiziona la vita....