Utente 493XXX
Buongiorno,
Richiedo un chiarimento sull’esperienza di questo mese con la pillola Klaira, che sto assumendo regolarmente e senza mai episodi di spotting o interruzione del ciclo da più di un anno.
Il 5 maggio ho assunto la 5º pastiglia del blister alla mattina alle 8 (di solito la assumo alle 7) e durante la mattinata ho avuto necessità di andare in bagno due volte (più una dopo 5 ore dall’assunzione, dopo pranzo), con feci molli. Non ho assunto la seconda pillola perché non l’ho ritenuta diarrea, ma quello che mi ha preoccupata e stato il mal di pancia (forse la flora intestinale era già compromessa, nonostante la consistenza non liquida?).
Nel pomeriggio ho avuto un rapporto non protetto con coito interrotto.
Dalla mattina del 9 maggio poi, a causa di placche in gola, ho assunto per 5 giorni amoxicillina, con sintomi di nausea e un giorno di due episodi di diarrea.
Il 15 maggio ho notato perdite marroni con dolori addominali simili al ciclo e ho iniziato a sentire il seno dolorante, così il 17 maggio ho effettuato l’esame del sangue per le beta-hcg, con risultato 0,0.
Mi sarei tranquillizzata, se non fosse che ieri (27 maggio) aspettavo il ciclo, che non è arrivato, e al posto di questo si sono presentate dal 26 maggio altre perdite marroni, di nuovo con dolori simili al ciclo.
Chiedevo innanzitutto conferme sulla validità del test che ho effettuato circa le tempistiche rispettate, e in secondo luogo a cosa possono essere dovuto questi sintomi e l’assenza del ciclo.
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non si parla di diarrea , ma di feci non formate.
1- nel caso di diarrea , se è un fenomeno di diarrea acuta di breve durata o un solo episodio di enterite acuta non c'è bisogno di riprendere la pillola ( si definisce diarrea :emissione di feci liquide con RIPETUTE scariche)
2- Se la diarrea è cronica o è un episodio che dura parecchie ore , questo può influire sull'assorbimento della pillola e bisogna valutare se interrompere l'assunzione fino al persistere dei sintomi. Non viene comunque assicurata la copertura contraccettiva.
La sintomatologia che riferisce è riferita al clima della pillola che assume (klaira) basso dosaggio estrogenico : spotting e flussi mestruali scarsi o assenti.
Nessun problema per l'effetto contraccettivo
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI