Utente 154XXX
Salve, avrei bisogno di un chiarimento in merito al termine di portatore sano di candida, con questo termine si intende solo chi non ha i sintomi della malattia?
oppure se effettuo un tampone vaginale ed è negativo per candida, posso essere ugualmente portatrice sana e contagiare il partner?
grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La candida albicans fa parte della flora saprofitica dell'ambiente vaginale , e in questi casi non si parla di vaginite.
In condizioni di defedamento come terapie antibiotiche , infezioni virali, situazione metaboliche come il diabete, alimentazione ricca di carboidrati la Candida prolifera in maniera abnorme , dando le manifestazioni classiche della vaginite : perdite caseose (latte cagliato ) , prurito, bruciore vaginale .
Non esiste la condizione di portatore sano , tutte le donne hanno la presenza di candida.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 154XXX

la ringrazio per la pronta risposta. il mio dubbio nasce dal fatto che spesso durante i rapporti sia io che il partner avvertiamo bruciore e lui almeno in un paio di casi, dopo circa una settimana ha avuto i tipici sintomi della candida. nei giorni seguenti però il mio tampone era negativo. dal momento che io soffro di secchezza vaginale, questo potrebbe riattivare in lui una forma latente?
grazie, saluti