Utente 435XXX
Gentilissimi Dottori,
Buonasera,
Avrei la necessità di un'opinione da parte di esperti. Con il mio fidanzato abbiamo avuto due rapporti non protetti e non completi (coito interrotto) a distanza di una quarantina di minuti. Per quanto concerne il primo rapporto lui ha eiaculato fuori, in seguito ha urinato e si è solo pulito (a sue parole, bene) con il fazzoletto ma non si è lavato, mentre la seconda volta non è venuto per niente. Da poco ho riscontrato perdite gialline /crema quasi sul beige/marroncino chiaro, poi andandomi a pulire successivamente ho visto che avevano assunto un colore tendente al rosato; e piccoli crampi addominali non costanti. Tali perdite potrebbero essere correlate all'ovulazione in arrivo? ( Premetto che i rapporti a rischio ci sono stati il nono giorno post inizio del ciclo e solitamente le mie mestruazioni arrivano ogni 30/31 giorni). Altra domanda, essendo consapevole del fatto che con un secondo rapporto ravvicinato c'è la possibilità di eventuali residui di sperma sarebbe il caso di prendere la pillola dei 5 giorni dopo considerando che sono passati due giorni dal rapporto a rischio? O sarebbe esagerato ricorrere a questa "bomba ormonale" dato che il mio partner non è venuto dentro ed ha urinato tra un rapporto e l'altro? O sarebbe maggiormente opportuno aspettare l'arrivo del prossimo ciclo?
Ringraziando anticipatamente per l'attenzione ed in attesa di risposta porgo i miei distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Con il coito interrotto il problema del fallimento contraccettivo è concentrato sul liquido pre -eiaculatorio contenente (non sempre) spermatozoi vivi e normalmente mobili quasi sempre non avvertito dal partner maschile .
Quindi da parte nostra (ginecologi) è impossibile dare una certezza contraccettiva visto l'altissima percentuale di fallimenti (16-25% ) di questo metodo , si tratta di una " roulette russa ".
Quindi a lei le deduzioni.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI