Utente 105XXX
Buongiorno.
Ho quasi 53 anni e ancora non sono in menopausa, anzi ho cicli regolarissimi nei quali avverto con chiarezza il momento dell'ovolazione.
Da circa 10 anni ho dei fibromi all'utero, il più grande dei quali di circa 3,8 cm, stabili e inalterati da 6 anni.
Da un paio d'anni il ciclo si presenta emorragico e abbastanza doloroso.
La conseguenza è una certa anemia.
Il mio ginecologo, considerata la mia età, mi ha prescritto quattro iniezioni di Enantone per mettere a riposo l'utero e magari "stimolare" la menopausa.
Sono riuscita a sopportare solo tre iniezioni perché gli effetti collaterali (vampate, nausea, mal di testa) erano pesantissimi ma soprattutto perché mi si era alzata troppo la pressione.
Ho fatto l'ultima iniezione di Enantone il 12 agosto e le mestruazioni sono tornate puntualissime il 14 novembre.
Puntualissime ed abbondantissime.
Sono tre giorni che prendo Tranex 500 tre volte al giorno ma ugualmente le perdite sono impressionanti.
Il ginecologo è irraggiungibile.
È normale questa situazione?
Sono sconfortata e preoccupata.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Molto spesso queste metrorragie che non rispondono a farmaci ,molto spesso sono legate alla presenza di poliposi endometriale oppure a presenza di piccoli miomi sottomucosi , insensibili alla terapia.
Le consiglierei senza esitazione una ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA per evitare inutili terapie , o uso abnorme di coagulanti come il TRANEX.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 105XXX

Grazie del suo parere dott. Blasi.
Sono stata sottoposta ad ecografia per valutare l'opportunità di un raschiamento, ma a quanto pare il materiale residuo in utero è ormai scarso e il ginecologo ritiene che a breve le perdite cesseranno.
Riguardo alla terapia per questi cicli così abbondanti, e visti gli effetti collaterali per me troppo pesanti che fanno scartare un nuovo ciclo di Enantone, il ginecologo mi propone tre mesi di trattamento con Esmya, al fine di tentare di ridurre i fibromi e di ridurre il volume del flusso.
Esmya è stata recentemente reintrodotta sul mercato, dopo le ulteriori verifiche sui possibili danni epatici.
Posso chiedere un suo parere?