Utente 249XXX
Nel mese di giugno 2011 ho iniziato a portare un apparecchio planas su indicazione di un dentista posturologo che riteneva che esso potesse risovere il prblema della mia seconda classe dentale,portando aventi la mandibola
durante i primi due mesi di trattamento ho avuto un lieve calo visivo (prima avevo solo una leve miopia di o.25 in un occhio e astigmatismo di -0.5 (sx) e -1 (dx))che è peggiorato nei mesi seguenti. Le ultime visite oculistiche oltre a rilevare un peggioramento dell asrtigmatismo il -1 è diventato -1.5, hanno msse in evidenza un problema di accomodazione che mi permette, con gli stessi occhiali con i quali a maggio 2011 vedevo 10/10 di vedere solo 6/10. in particolare con l occhio destro senza occhiali vedo 2-3/10. Ho 29 anni e dai 20, quando ho messo i primi occhiali, ai 28(maggio dell anno scordso)l astigmatismo era peggiorato solo livemente.e vedevo benissimo senza occhiali. Nonostante ciò, come prescritto dall oculista, li indossavo sempre per limpegno visivo a distanza. ora vedo tutto sfuocato e senza occhiali ho forte malditesta e sensazione di tensione agli occhi.
Pensa che ci possa essere una correlazione tra il problema visivo e l avanzamento mandibolare?
Il portare questo apparecchio ha avuto come ulteriore conseguenza l'uscita in avanti del menisco mandibolare per cui ora la parte sinistra della mandibola è più avanti e più in basso rispetto al quella destra. è un problema che si può risolvere?
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente pur rappresentatto quello che ci rifersce un disturbo anomalo per il tipo di trattamento che sta realizzando, in accordo con il suo ortodontista le consiglio per un periodo TEST la sospenzione della terapia per capire se realmente esiste una correlazione tra terapia ortodontica e disturbi visivi riferiti.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Utente 249XXX

Buonasera,
la ringrazio. La terapia è stata sospesa circa quanttro settimane e fa e la vista migliora e peggiora in maniera altalenante. Un osteopata al quale ho chiesto un consulto a causa dei mal di schiena e mal di ginocchia insorti prepotentemente negli ultimi mesi, e di un asimmetria che che si è manifestata a livello della cassa toracica (che sono piùla metà dx è più alta della sx)sostiene che l utlizzo di questo apparecchio mi abbia provocato una scompenso posturale. anche la mandibola attualmente è asimmetrica, poiche come le ho scritto la parte sx è più in avanti e più in basso della dx. Ci sono soluzioni per questo problema? Il menisco può tornare nella sua posizione originaria?
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le correlazioni tra visione e sistema occlusale non sono ben studiate e necessiterebbero di maggiore approfondimento http://www.danieletonlorenzi.it/?p=566.
Decidere cosa fare durante la terapia non è molto semplice, specie senza visita.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Oltre a sottoscrivere le risposte date dai colleghi, dal punto di vista ortodontico ci sono forti perplessità che la terapia descritta possa correggere una seconda classe in un adulto. la terapia di Planas è per soggetti in fase di crescita. In un adulto non si "sposta la mandibola in avanti" senza che tale movimento sia soggetto ad instabilità e a generare problemi muscolari, perchè a tale movimenmto non può corrispondere una crescita mandibolare
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
un dispositivo costruito secondo i principi planasiani va seguito e modificato nel tempo, perchè deve portare ad un compenso funzionale.
Non conosciamo l'obiettivo terapeutico che lo gnatologo si è posto, che NON PUO' ESSERE SOLO la correzione della seconda classe.
I dispositivi planasiani sono diversi per forma e fattura e, naturalmente, obiettivi terapeutici.
Le perplessità a cui fa cenno il dr. Spinelli sono per i dispositivi ortodontici, ma queste perplessità non possono assolutamente essere estese ai dispositivi gnatologici planasiani.

Ma non conoscendo quale tipo di dispositivo è stato allestito, è impossibile esprimersi in questo senso.
Personalmente allestisco diverse volte dispositivi gnatologici planasiani.
Sull'adulto, naturalmente.
Alcuni riposizionano al mandibola in avanzamento, come le è stato appunto fatto.
Questa cosa può essere tollerata o no.
Dipende da caso a caso, perchè siamo tutti diversi, anche per ragioni anatomiche.

La risposta clinica che lei ha avuto è assolutamente inconsueta.
Penso che la relazione sia solo casuale, e non causale.
Ha fatto comunque benissimo a sospendere l'uso del dispositivo, nel dubbio.

Parli con il suo gnatologo sulla possibilità di reintrodurne l'uso.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#6] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La terapia Planas ORTODONTICA è in grado di risolvere una seconda classe e si effettua in crescita.
La terapia GNATOLOGICA (qualunque essa sia) si effettua sull'adulto ma non "risolve" una seconda classe. La risoluzione di una seconda classe in un adulto richiede terapie diverse. Questo ovviamente non significa che anche con il permanere di una seconda classe non si possa trovare un equilibrio funzionale.
La differenza tra i due concetti mi sembra chiara
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Si affidi al suo specialista.

Non ho NESSUN ELEMENTO per pensare che lei non sia ben seguito.
Quella di Planas è inoltre una scuola ortognatodontica estremamente valida.

Il bite costruito secondo i principi di Planas ha la lo scopo di trovare un equilibrio nella sua bocca, risolvendo le problematiche funzionali della seconda classe, in modo da poter, successivamente, valutare se affrontare altre terapie per correggere anche le discrepanze anatomiche.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#8] dopo  
Utente 249XXX

Buongiorno,
vi ringrazio per le risposte.
In seguito alla visita con un optometrista esperto in posturologia e un osteopata, a me indicati dallo stesso dentista, è emerso che lo spostamento mandibolare ha influito negativamente sulla postura, provocando una torsione del bacino, e sul funzionamento dei muscoli oculari dell'occhio sx.Non è chiaro quale dei due sistemi abbai iniziato a funzionare non correttamente influenzando l' altro. Mi hanno riferito che la mandibola e gli occhi sono in relazione attraverso il nervo trigemino . Questi professionisti mi hanno consigliato di non portare più gli apparecchi. La vista, anche in seguito a delle indicazioni posturali sta lentamente migliorando.

[#9] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le suggerisco, per una seconda opinione, di rivolgersi di preferenza ad un altro gnatologo, ma comunque ad una figura professionale che abbia competenza per l'argomento in questione e che sia LAUREATA e ABILITATA all'esercizio professionale.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)