Trauma cranico cefalea e formicolio mani

Buongiorno.
Sono una donna di 35 anni e una settimana fa, mentre il mio ragazzo chiudeva il portellone del baule dell'auto, sono stata colpita alla testa, poco sopra la fronte. Per il contraccolpo sono caduta per terra, ma non ho perso conoscenza, mi sentivo solo un po' in confusione. Non ho avuto nè nausea nè vomito, quindi mi sono limitata a tenere il ghiaccio per un'ora e sembrava tutto passato.
Oggi, dopo una settimana, ho una forte cefalea, localizzata soprattutto nella zona frontale, tanto che sento come un peso sugli occhi e sembra che la testa "bruci". Ho assunto paracetamolo 500mg, ma nessun risultato. Adesso ho anche uno strano formicolio alla mano destra, che si irradia su per il braccio. Ho vomitato 2 volte (ma questo mi è già capitato in occasione di mal di testa molto forti).
Segnalo che di norma soffro di cefalee o emicranie, soprattutto in concomitanza del ciclo, ma poichè ho subito un raschiamento da circa 10 giorni, non può essere legato a questo (almeno credo).
Anche se mi è già capitato di soffrire di cefalee così forti (senza formicolio però), adesso sono un po' in ansia per la botta in testa....potrebbe essere collegata ed è opportuno eseguire degli accertamenti o i due episodi sono assolutamente slegati e posso stare tranquilla, visto che è già passata una settimana?

Grazie in anticipo per la gentile risposta.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

non è possibile on line stabilire la natura della Sua cefalea, se cioè è da collegare al trauma o meno.
Pertanto Le consiglio di farsi controllare presso il Pronto Soccorso più vicino per avere un parere più attendibile. Il formicolio alla mano ed al braccio potrebbero essere dovuti o al trauma diretto durante la caduta o all'eventuale contraccolpo della colonna cervicale.

Cordiali saluti ed auguri

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottor Ferraloro per la risposta.
Il mal di testa verso sera è passato, dopo supposta di tachipirina 1000.
Non sono andata al pronto soccorso, perchè nell'ultimo mese sono stata in ospedale per un'interruzione di gravidanza e non sono riuscita ad affrontare psicologicamente l'idea andare di nuovo in ospedale...per fortuna i sintomi quel giorno sono passati.
Le segnalo solo una mia preoccupazione, di cui non riesco a parlare con nessuno perchè temo si tratti di paranoie inutili: la settimana successiva al trauma dell'auto, nel fare lavori di ristrutturazione della mia casa, purtroppo ho inavvertitamente preso altre 2 botte alla testa...una non fortissima, battendola contro il soffitto di un sottoscala...un po' di ghiaccio e nulla più...la seconda invece proprio al centro della testa, con lo spigolo di una finestra....questa mi ha fatto molto male, non avevo ghiaccio a disposizione e l'ho messo solo il giorno dopo. Oggi, dopo una settimana, ho ancora un po' di dolore nella zona dell'impatto e ogni tanto avverto come un lievissimo senso di nausea, che però passa mangiando qualcosa, quindi non so se è semplicemente un problema gastrico.
Sono in grande imbarazzo per la mia sbadataggine, ma vorrei capire se è possibile distinguere tra la nausea dovuta a problemi neurologici e quella che deriva da problemi di stomaco, legati di sicuro al periodo di forte stress psicofisico che sto vivendo dopo il 2° aborto consecutivo.
Sono consapevole che una diagnosi online è impossibile, ma potrebbe darmi qualche suggerimento? Inoltre - e mi scuso in anticipo dell'eventuale castroneria - ma botte ripetute alla testa potrebbero favorire l'insorgere di problemi futuri (es. aneurismi...etc..)?. E' comunque opportuno che io senta un neurologo? Mi scuso per la prolissità e la ringrazio in anticipo per la pazienza e la disponibilità.
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Signora,

innanzitutto Le sono vicino per le vicissitudini trascorse circa i due aborti. Le auguro al più presto che finalmente il periodo nero si concluda.
Mi sentirei di tranquillizzarLa, dopo le ultime contusioni alla testa, soprattutto perchè non ha alcuna sintomatologia importante. Infatti la nausea che a volte accusa è lieve e passeggera e quindi non desta preoccupazione. Se continua così non faccia nulla e viva tranquillamente la Sua vita.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta.
Adesso sono più tranquilla, almeno per la testa...che cercherò di non "sbattere" più.
Per il resto grazie per la comprensione: spero anch'io che presto finisca questo periodo negativo.

Augurandole una serena domenica, saluto cordialmente.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test