Utente 191XXX
Gentili Dottori,

sono un ragazzo di 28 anni. I primi di gennaio comincio ad avvertire un forte dolore alla nuca, un dolore localizzato sempre nello stesso punto, all'altezza dell'osso occipitale.
un dolore solo da un lato della testa, che a volte arriva anche alla parte alta della testa e alla tempia.. è come se si irradiasse.
non mi causa problemi di vista,nausea, o altro.Non ho subito alcun tipo di trauma. è un dolore NON tipo ago infilato nel cranio(trafittivo),ma tipo una cappa che opprime.. e spesso sento come pulsare all'interno.
Un dolore veramente forte però, che mi impedisce di studiare,lavorare. qualche volta mi fa male anche dentro il collo ma è più raro.

Il medico di base mi prescive diclofenac 150 per 4 giorni una al dì+ gastroprotettore.
appena assunta la medicina il dolore sparisce.. tempo 10 giorni dall'ultima pasticca e ricomincia tutto come all'inizio.
torno da lui,siamo a fine gennaio e mi prescrive delle RX cranio e colonna cervicale e altro diclofenac.
le lastre erano perfette nessun tipo di problema era presente.
il dolore erasparito durante i farmaci. una settimana dopo l'ultima pasticca, come sempre però poi ricomincia.

seriamente preoccupato, vado da un neurochirurgo di un ospedale molto famoso di Roma, caro amico di famiglia,siamo al 20 febbraio. vede le lastre, dice tutto ok!
mi spinge forte con le dita sulle ossa occipitali, mi tocca proprio forte, tanto è vero che il dolore che non avevo in quel momento si riscatena,gli segnalo anche la cosa.
lui sembra invece soddisfatto della visita e mi prescrive voltaren 100 per una settimana (ma in realtà la molecola è la stessa) senza sapermi dire cosa io abbia.

dopo una settimana, finita la cura (22 giorni totali di pasticche), non ho piu avuto dolore. Sembrava che il problema fosse sparito, credevo di essere guarito!
FIno a 2 giorni fa però... ormai erano 2 mesi che non avevo disturbi, pensavo quasi di esserne uscito e invece è tornato tutto come sempre, stesso dolore forte che mi impedisce di vivere la mia vita normalmente sempre nello stesso punto con le stesse identiche modalità.

a questo punto vi chiedo: a chi mi devo rivolgere? cosa devo fare?
aiutatemi per favore sono disperato, questi medici da cui sto andando ho l'impressione che non stiano capendo il problema, tendono a minimizzare e non sanno indirizzarmi, ma nel frattempo io ho un disturbo che mi invalida la vita.

Devo andare da un neurologo?mi dicono che potrebbe essere una nevralgia
devo andare da un fisioterapista? mi dicono potrebbe essere cefalea tensiva
devo andare da uno psichiatra? dicono che gli antidepressivi aiutano sono miorilassanti (addirittura?)

la verità è che nessuno ha capito nulla. ho proposto di effettuare una RM al medico di base e al neurochirurgo,hanno sogghignato divertiti "le RM mica si fanno a casaccio, è un esame importante"
Io però sto pensando di farla privatamente senza prescrizione anche a costo di pagarla 400 euro in clinica.
quella può servire, o sono veramente eccessivo

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

prima di pensare ad una RM sarebbe opportuno effettuare una visita neurologica da un neurologo esperto in cefalee per avere una diagnosi precisa ed una corretta terapia anche di prevenzione, se possibile. In alternativa potrebbe rivolgersi anche presso un centro cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 191XXX

Grazie per il suggerimento, allora il prossimo passo che farò sarà prendere appuntamento il prima possibile con un neurologo sperando che riesca a far luce sul problema.
Grazie mille Dottore.

[#3] dopo  
Utente 191XXX

Ah dottore perdoni dimenticavo... giusto orientativamente, comprendendo benissimo che le diagnosi via internet non possono farsi, ma una persona con dei sintomi come i miei cosa potrebbe avere?

la rosa delle possibilità è molto ampia?
quello che ha letto le ha per caso acceso una lampadina?
una sensazione diciamo?

grazie comunque e scusi ancora.

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è impossibile senza una visita diretta poterLe dare un parere attendibile. Si spazia dalla cefalea di tipo tensivo all'emicrania, da un problema nevralgico con irradiazione ad un problema a genesi cervicale, pertanto non prenda nulla per buono.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro