Utente 247XXX
Salve, da un paio di giorni ho un dolore che avverto solo al tatto, tra la nuca e l'orecchio. il 'fastidio' è paragonabile a quello di un livido... sono certa di non aver sbattuto la zona interessata e cmq non ho rigonfiamenti... gli unici dettagli che posso dare sono che a volte serro i denti e da un paio di settimane avverto sporadicamente nausea lieve nonchè mal di testa. Devo anche aggiungere che ho iniziato a prendere la pillola anticoncezionale da 2 mesi per una ciste all'utero.
Potrei indicativamente sapere da cosa può dipendere? Cervicale? bruxismo o altro? o se cmq mi consiglia di fare accertamenti?
grazie.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in due consulti precedenti Le ho consigliato di effettuare una visita gnatologica, l'ha fatta?
Le dico questo perchè il serrare i denti potrebbe essere una causa della sintomatologia riferita.
Anche un'alterazione banale alla colonna cervicale potrebbe essere la causa o una contrattura muscolare cervicale.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 247XXX

ho effettuato la visita ma non sapevo che questo sintomo potesse dipendere da ciò... perchè non mi era capitato prima.
la ringrazio ancora.
Saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lo gnatologo cosa Le ha detto?
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 247XXX

che potrei mettere un apparecchio la notte 'bite' e al lavoro che mi aiuta a non fare attrito tra i denti.. visto che ha notato anche che si sono 'consumati'.. lei è d'accordo?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, concordo con quanto detto dallo gnatologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro