Utente
Salve
soffro da tempo di mal di testo frequente, sia medico curante che ospedale mi hanno diagnosticato cefalea dovuta ad ansia.

Nell'ultimo periodo (Da Marzo) sto però avendo dei peggioramenti: offuscamento della vista, mal di testa a livello dell'encefalo e nella parte superiore della testa (tre giorni fa mi hanno dimesso dall'ospedale, ricoverato per mal di testa e giramenti di testa forti durati ben 12 giorni, cefalea mista con emicrania e vertigini. Oggi ho un senso di confusione). Sto andando tantissimo al bagno (quasi 1 volta l'ora a picchi di 3-4 volte l'ora) a livello ''urinario'' mentre fecale fino a qualche giorno fa 5 volte al giorno (Ora meno ma con l'urina siamo sempre li soprattutto durante la giornata), fino a qualche giorno fa muovendomi e alzandomi dal letto mi capitava di avere forti vertigini e difficoltà nel stare in equilibrio (Sabato sera stavo cadendo tre volte) e quasi sempre nausea mentre vomito mai (Andando in bagno in ospedale ho vomitato solo l'acqua appena ingerita e in quantità irrilevanti), senza occhiali mi capita di vedere doppio cosa che prima non capitava e nell'ultimo periodo ho avuto un peggioramento della vista di 0,50 gradi. Dalla RM di 2 giorni fa risulta una lesione alla sostanza bianca e non si sa se sia presente prima della nascita oppure se si sia formata di recente (Tra 6 mesi dovrò farne un altra per vedere se aumenta). Ho molto spesso dolore alle ossa, non sempre a livello muscolare, sono soggetto ad affaticamento anche svolgendo piccole attività soprattutto sudo abbastanza facilmente e ho notato che sempre da Marzo ad oggi ho avuto un netto aumento di tachicardia (Forte dolore al cuore) ed infine sento un battito fortissimo che mi spinge quasi all'indietro come se arrivasse in gola.
Disturbi cognitivi non credo...sono una persona che ci tiene tanto a quel che fa e quindi mi capita spesso di ripetere in mente MOLTISSIME volte ciò che ho fatto o che dovrò fare (Ad esempio la lista dei compiti eseguiti nel pomeriggio per la scuola, li ripeto moltissime volte, quando insicuro mi è capitato anche per ore).
Inoltre in questo periodo mi sembra di sentire un senso di ''tremore'' alle dita e quasi tutti i giorni sento come una scossa elettrica che parte dal collo e percorre tutta la schiena soprattutto muovendo il collo (Sabato sera, oltre alle forti vertigini ho sentito questa scossa ben 7-8 volte nell'arco di un paio di ore).

Appena mi hanno dimesso dall'ospedale ho eseguito una ricerca su questa ''lesione alla sostanza bianca'' e ho subito trovare ''Sclerosi Multipla'' ecco quindi un po il mio spavento in quanto ho quasi tutti i sintomi (Manca solo paralisi e nistagmo).

Cosa ne pensate? Sono abbastanza preoccupato...

Vi ringrazio.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

potrebbe copiarmi il referto della RM encefalica?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Eccolo qui

"RMN Encefalo: Presenza di piccolo spot iperintenso in T2 e flair a carico della sostanza bianca peritrigonale a destra compatibile con verosimile pregressa microlesione perinatale, su base vascolare, in evoluzione gliotica. Struttura della linea mediana in asse"

Loro pensano sia risalente alla nascita...in ogni caso di molti dei sintomi sopra citati non ne ho parlato in ospedale. Domani ho la visita dal neurologo per parlarne.

[#3] dopo  
Utente
Intorno alle 20.00 ho sentito un altra scossa che partiva dal collo e arrivava al fondo schiena, ho un po di dolore al collo e inclinandolo all'indietro ho sentito questa scossa.

Attendo una sua risposta e la ringrazio.

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dalla descrizione che fa il neuroradiologo ("su base vascolare, in evoluzione gliotica") non è da pensare, attenendosi esclusivamente al referto e quindi senza vedere le immagini, ad una lesione demielinizzante tipica della SM.
Anche la sintomatologia mi sembra molto irregolare ed incostante, per cui l'ipotesi SM mi sembra poco probabile.
La scossa che ha avvertito stasera potrebbe avere un'origine cervicale.
Ritengo che in ospedale abbia effettuato una visita neurologica, era nella norma?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente
Salve, la ringrazio per la risposta. La visita neurologica e risultata negativa, ma quindi come posdo giustificare questi disturbi? inoltre 30 minuti fa ho avvertito un senso di tremore ad entrambe le gambe ma non me ne ero reso conto subito (stavo parlando con un amico) continuo ad andare al bagno almeno una volta ogni ora oggi inoltre perdendo equilibrio ho notato anche che i colori che mi circondano stavano diventando scuri e fastidiosi. Stasera continuo ad avere mal di testa e perdite di equilibrio e senso di nausea a momenti. I medici hanno escluso la cervicale...mi sento uno straccio con dolore alle ossa...Secondo lei cosa puo essere?

La ringrazio

[#6] dopo  
Utente
Salve, la ringrazio per la risposta. La visita neurologica e risultata negativa, ma quindi come posdo giustificare questi disturbi? inoltre 30 minuti fa ho avvertito un senso di tremore ad entrambe le gambe ma non me ne ero reso conto subito (stavo parlando con un amico) continuo ad andare al bagno almeno una volta ogni ora oggi inoltre perdendo equilibrio ho notato anche che i colori che mi circondano stavano diventando scuri e fastidiosi. Stasera continuo ad avere mal di testa e perdite di equilibrio e senso di nausea a momenti. I medici hanno escluso la cervicale...mi sento uno straccio con dolore alle ossa...Secondo lei cosa puo essere?

La ringrazio

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

cosa potrebbe essere non è possibile stabilirlo a distanza.
Non escluderei un problema di tipo psicosomatico all'origine di gran parte dei disturbi.
Il neurologo quale indicazioni Le ha dato?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Salve, la ringrazio ancora una volta per la sua disponibilità. Quando ero in ospedale il neurologo mi ha visto 3 volte (Senza risonanza, in quanto l'ho fatta successivamente) e secondo il suo parere non avevo assolutamente niente però non gli ho parlato del 90% dei sintomi sopra citati.

Oggi dovevo andare dal neurologo ma a quanto pare c'è stato un piccolo problema quindi la visita è stata spostata a domani/dopodomani.

La ringrazio.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è vietato dalle linee guida del sito inviare immagini di esami diagnostici, comunque Le confermo ciò che Le ha detto il neuroradiologo.


Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Salve dottore,
grazie mille per la velocissima risposta.

La saluto e la ringrazio.

[#12] dopo  
Utente
Salve dottore,
ho eseguito finalmente la visita neurologica, non si tratta di stress, il medico ha infatti ipotizzato un problema nella circolazione del sangue quindi qualche vene troppo stretta che impedisce al sangue di scorrere come dovrebbe. Sono un po preoccupato, adesso mi ha prescritto una risonanza di secondo grado quindi con contrasto per vedere se si tratta di una vena, mi ha inoltre consigliato di bere 1-2 caffè al giorno. Nel frattempo che aspetto la risonanza continuo ad avere disturbi di equilibrio, vertigini, sensazione di calore e qualcosa di simile al segno di Lhermitte, dolori muscolari e soprattutto alle ossa e avverto grande stanchezza e debolezza.
Lei che ne dice?

PS: Nei primi giorni dei sintomi ho fatto una cura di Tachipirina esito negativo, poi all'ospedale mi hanno prescritto il magnesio esito negativo (Il neurologo mi ha detto di eliminarlo) lo stesso neurologo mi ha prescritto Co-efferalgan per tentare un ultima prova, per 4-5 giorni (due dei quali per 2 volte) e non si è risolto niente. Alla fine mi ha dato uno spray nasale (Che sto andando ad acquistare), mi ha detto che è fortissimo e con questa dovrebbe passarmi quasi per forza.

Saluti e grazie mille.

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<< dovrebbe passarmi quasi per forza>> cosa?
E quale spray nasale?
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Mi ha detto che se riguarda un problema alle vene dovrebbe passarmi quasi immediatamente ogni sintomi (Vertigini, mal di testa ecc.). Il nome dello spray è Imigran.

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'Imigran è un farmaco appartenente alla classe dei triptani e viene utilizzato nei casi di attacco acuto di emicrania. Evidentemente Le è stata fatta questa diagnosi.
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente
Salve,
Il dottore mi ha detto che nel mio caso avere un emicrania e molto complicato quindi per ora ha escluso, molti sintomi corrispondono quindi mi ha dato questo questo farmaco sperando faccia qualche effetto.

Distinti saluti e mille grazie.

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ok, ci faccia sapere l'efficacia del farmaco.

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente
Salve dottore,
subito dopo averlo aquistato e vedendo che il farmaco (imigran) era estremamente forte ma SOLO PER MAL DI TESTA ho contattato il mo neurologo facendogli presente che il mio vero problema sono le vertigini.
Per i primi due giorni hanno fatto effeto, il terzo le ho prese ma 0 risultati, fortunatamente pero le vertigini.non sono sempre, ho sempre.i soliti dolori muscolari e alle ossa ieri sera in particolare al braccio sx, la scossa dietro la schiena che da 10 gg si presenta il piu delle volte almeno 3 volte al giorno (ogni episodio 1-6 scossa). Io penso anzi sono quasi certo di non avere emicrania o cefalea perche il dolore si presenta.max.un paio di volte.al gg per qualche secondo o minuto ma ogni 5-6gg il problema principale sono le vertigini.

Saluti e grazie.

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con Lei che una cefalea che dura pochi minuti non è di tipo emicranico. La cefalea ha sempre avuto queste caratteristiche?
Nell'ultima visita neurologica sono state riscontrate alterazioni?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente
Salve dottore,
oltre all'emicrania che riguarda un dolore pulsante (che mi è capitato solamente 2-3 volte nell'arco del mese) credo di poter escludere anche la stessa cefalea in quanto anch'essa un dolore alla testa che io non ho, io ho soltanto un dolore che viene d'impatto ma scompare subito (e non viene spessissimo). Come le dicevo il mio problema principale sono vertigini e anche dolore ma di rado, le vertigini sempre. Dolori muscolari e ossa (SEMPRE), debolezza e stanchezza (SEMPRE), senso di stordimento e perdite di equilibrio, nausea, vista offuscata (3 giorni di seguito a Marzo con vertigini) episodi singolari dalla durata di 1-30 minuti (l'ultima volta un paio di settimane fa per circa 1 minuto), dolori al petto (4 volte nell'ultimo mese, in genere 5-6 secondo dolore insopportabile lato sx, l'ultima volta 15 minuti con dolore meno forte e in tutto il petto con sudorazione e solite vertigini e difficoltà a respirare), formicolii (ultimi qualche settimana fa), tremore (ieri ultimo episodio, forte tremore al braccio dx per 10-15 minuti), mi si addormentano gli arti e le dita (ultimo episodio 2 settimane fa, 3 dita della mano dx), la nausea mi provoca piccoli rigurgiti non vomito.
La visita neurologica, come precedentemente affermato, è risultata in un certo senso positiva in quanto il medico ha assolutamente escluso cefalee ed emicranie varie anche per via dell'età ma soprattutto tenendo conto dei molti sintomi che non corrispondono e anche di molte altre cose che mi ha fatto notare, dovrebbero essere escluse malattie come la SM che si doveva vedere nella RNM Encefaleica con relative lesioni e ovviamente tumori, escluso assolutamente il fatto ansioso. Il dottore come le dicevo pensa ad una vena troppo stretta dove non passa bene il sangue e quindi il cervello non riceve abbastanza ossigeno.

Volevo quindi porle domande:
- Secondo casi da lei precedentemente studiati, la mia potrebbe essere una patologia importante?
- Una lesione alla sostanza bianca su base vascolare può essere ''un segnale'' per un eventuale sclerosi multipla?
- Una lesione alla sostanza bianca, tipica della SM, può non essere vista poiché troppo piccola in una risonanza di 1° grado e quindi senza contrasto?
- Una lesione alla sostanza bianca, tipica di una malattia demielinizzante, può comparire in un periodo e scomparire in un altro?
- Lei, a occhio e intuito senza poter effettuare una visita neurologica e nei limiti di un consulto a distanza, cosa pensa dei miei problemi? Chiuderebbe definitivamente il capitolo SM?
- In altri casi, sempre tenendo conto del fattore distanza, di cosa potrebbe trattarsi se escludiamo SM, cefalee, emicranie e vena stretta?

Mi scuso per il tempo che le sto facendo perdere e per le tante domande.
La ringrazio e la saluto.

PS: Inoltre ho dimenticato di dirle che ho 15 anni, la data del mio profilo è errata, in quanto non mi era possibile far parte della community inserendo la mia data reale.

[#21]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<Secondo casi da lei precedentemente studiati, la mia potrebbe essere una patologia importante?>> dalla visita neurologica e dalla RM encefalica non sembrerebbe.

<<Una lesione alla sostanza bianca su base vascolare può essere ''un segnale'' per un eventuale sclerosi multipla?>> No, una lesione vscolare resta tale e non si trasforma in SM.

<<Una lesione alla sostanza bianca, tipica della SM, può non essere vista poiché troppo piccola in una risonanza di 1° grado e quindi senza contrasto?>> generalmente viene rilevata.

<<Una lesione alla sostanza bianca, tipica di una malattia demielinizzante, può comparire in un periodo e scomparire in un altro?>> no, può diventare quiescente, cioè non attiva.

Una valutazione diagnostica non è possibile farla a distanza.
Sentirei il parere di un altro neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente
Salve Dottore,
mi trovo in cura a 600 km da casa mia da uno dei primi Neurologi Italiani, qui da me escludono tumori e per il resto NON GLI IMPORTA NULLA....purtroppo....

Riguardo alla lesione non attiva, risulta non visibile? Cioè se tra 6 mesi il Neurologo mi farà rifare una risonanza RNM Encefaleica con mezzo di contrasto potrebbe essere visibile una lesione?

Comunque ora il Neurologo mi ha chiesto di fare una RNM con mezzo di contrasto alle arterie e vie coronarie (o qualcosa del genere), per verificare che si tratti di una vena.

Saluti e grazie per le risposte.

[#23]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la lesione non attiva resta ugualmente visibile. Comunque mi pare che la SM sia stata esclusa dal neurologo e lo stesso neuroradiologo non l'abbia presa in considerazione.
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente
Salve dottore,
le ho fatto quella domanda in quanto ad un paziente è stata diagnosticata la SM dopo una risonanza effettuata ogni mese per 12 mesi, in alcuni periodi (qualcosa tipo 7-8 mesi) non aveva nessuna lesione mentre nei restanti 4-5 mesi erano indicate con delle freccette alcune lesioni.

Si, la SM non è stata presa in considerazione però è anche vero che un Neurologo cerca sempre di evitare le brutte notizie se non è certo al 100% e credo che lei può confermarmelo, quindi se eventualmente andrebbero esclusi in modo certo emicrania, cefalea, vena cosa rimane? Solo patologie importanti o rimane ancora qualcosa di poca rilevanza in cui sperare? Mi basterebbe sapere questo.

Saluti e ancora grazie mille.

[#25]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il ventaglio delle ipotesi potrebbe essere ampio e questo certamente può comprendere anche situazioni di poca rilevanza.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente
Va benissimo, la ringrazio moltissimo.

[#27] dopo  
Utente
Salve dottore,
Nell'arco di questi 35 giorni circa, ho avuto la febbre circa 10-15gg fa ed è durata una giornata. Pensavo fosse qualcosa di passeggero e non dovuto ai miei sintomi, ora però mi è tornata. Oggi mi sentivo molto più stanco del solito, le vertigini mi sono tornate violente, i dolori anche e ho misurato la febbre che è intorno ai 37,5-38.
Potrebbe essere collegato ai sintomi che ho io?

Saluti e ancora grazie mille.

[#28]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

istintivamente non penso che la febbre possa essere associata alla sintomatologia riferita, ma si dovrebbe trovare la causa del rialzo febbrile, si faccia controllare dal medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente
Salve dottore,
oltre alla febbre ho anche mal di gola e naso tappato, quindi forse si tratta del virus stagionale, dovrei andare comunque dal medico essendo la 2° volta nell'arco di 15gg?

La saluto e la ringrazio

[#30]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

penso di sì, un controllo alla gola e al torace sarebbe opportuno.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#31] dopo  
Utente
Salve dottore,
siccome il Neurologo mi aveva prescritto la Risonanza Magnetica ai vasi sanguigni e coronarie (o qualcosa del genere) con mezzo di contrasto ho dovuto fare vari esami tra cui elettrocardiogramma, ero contento di farlo per via di quei dolori al petto. E' sembrato risultare negativo ma per via dei sintomi che ho il cardiologo mi ha prescritto un ecocardiografia o ecocardiogramma. Ricercando un po per curiosità sul Web le malattie che si possono riscontrare ho subito notato il Mixoma e vedendo i sintomi mi sono un po spaventato in quanto:

- dolore al petto, (4 volte in 37gg)
- aritmie, vale a dire variazioni anche importanti del battito cardiaco, (Forse...)
- respiro corto (dispnea), sia in attivita', sia da fermi, (Ho sempre una certa difficoltà a respirare, spesso i miei genitori mi chiedono "Ti senti bene?" perché devo prendere un grosso respiro altrimenti e come se mancasse l'aria)
- febbre piuttosto elevata o febbricola, (Come già detto, cel'ho)
- svenimenti e sensazione di vertigini, (Da parecchio)
- malessere generalizzato a tutto il corpo, (Idem)
- perdita di peso, (No)
- artralgia, cioe' dolore alle articolazioni. (Non saprei, permane dolore muscolare e alle ossa spesso)

Potrebbe essere preso in stretta considerazione?

Saluti e grazie.

[#32]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

personalmente penso di no ma è chiaro che non sono competente in materia. Posti la domanda in "Cardiologia", sempre in questo sito.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente
Salve dottore,
ho seguito il suo consiglio, mi è stato detto che il mixoma è una malattia rara, quindi è improbabile che si tratti di questo. In ogni caso è da circa un ora che ho fiato corto che dura più del solito con un fastidio più forte alla gola. C'è un modo per ridurre questo fastidio?

[#34]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il modo ci potrebbe essere ma prima bisogna conoscere la causa della sintomatologia che riferisce.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente
Capisco...allora aspettiamo l'eco cardiogramma di domani cosi finalmente iniziamo ad escludere qualcosa :D...

Grazie mille dottore per l'aiuto.

Distinti saluti

[#36] dopo  
Utente
Salve dottore,
l'eco è stato poi spostato e l'ho fatto 3 giorni fa, escludendo quindi patologie dal punto
di vista cardiologico. Oggi ho eseguito la visita anestesiologica per la risonanza magnetica
che dovrei fare il 22, è tutto nella norma. Il problema è un altro, non lo avevo notato prima
ma sul foglio del medico da cui sono in cura, quello di Roma, c'è scritto "Sospetto MAV".
L'anestesista non era molto convinto per via dell'età ma soprattutto perché mi ha detto
che si tratta di una patologia importante, lei cosa ne pensa?

Saluti

[#37]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è possibile darLe un parere in merito, comunque la MAV non è poi una cosa così grave. A volte però si scrive una diagnosi di comodo per giustificare l'esame diagnostico richiesto.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#38] dopo  
Utente
Salve dottore,
grazie mille per la sua disponibilità, la ringrazio per tutto ciò che ha fatto fin'ora.
Per importante ovviamente non penso intendesse "grave", credo lo abbia utilizzato per dire che si tratta di una cosa "di rilievo, importante".

Non credo si tratti una diagnosi di comodo perché anche il dottore stesso mi parlò, come le dicevo, di possibili vene in cui non circola bene il sangue ed era molto convinto quasi certo di questa cosa dopo avermi visitato per oltre 1 ora. Vorrei solo chiederle un paio di cose:

- Il dottore mi ha detto di fare una visita dal reumatologo il prima possibile, da mettere in primo piano, secondo lei per quale motivo potrebbe aver preso la decisione di mandarmi da questo specialista?

- In caso la MAV venga confermata, in cosa andrei incontro? Cioè la terapia prevede la rimozione chirurgica nella maggior parte dei casi oppure bastano dei semplici medicinali (Ovviamente le faccio questa domanda a livello statistico, quindi cosa avviene nella media).

Saluti e grazie ancora

[#39]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in caso di MAV la terapia è chirurgica, con le varie modalità d'intervento, non esiste una cura farmacologica. Comunque la possibilità di intervenire e come intervenire è di esclusiva competenza del neurochirurgo.
Sull'indicazione alla visita reumatologica, sinceramente non so il motivo, probabilmente da qualche elemento scaturito durante la visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#40] dopo  
Utente
Capisco...grazie mille per avermi assistito, è davvero una persona squisita e sempre disponibile. Le farò sapere l'esito dal reumatologo.

Saluti

[#41] dopo  
Utente
Salve dottore,
ho finalmente fatto la risonanza magnetica e lunedì mattina mi daranno l'esito. E' stata eseguita al cervello, al tronco encefalico, arterie e vene.

Volevo però chiederle una cosa, è solo un piccolo dubbio. Come le dicevo sopra nel periodo in cui sono stato molto male ho avuto episodi di vista doppia, annebbiamento della vista, colori che all'improvviso divenivano più forti (tipo il rosso). Il primo giorno in cui ho incominciato a sentirmi male è proprio iniziato con vertigini, instabilità (forte), visione doppia e a momenti vista appannata e stesso episodio 3 giorni a Marzo. 3gg fa nuovamente stesso episodio, 2-3 ore di vertigini forti, fitte alla testa e vista offuscata dall'occhio dx per circa 8-10 ore (Tanto che, a causa dell'occhio destro, avevo difficoltà a leggere). E' assolutamente NON RICONDUCIBILE ad una Neurite Ottica vero?

E' solo un piccolo dubbio perché ho chiesto a persone che l'hanno avuta e riscontravano i miei stessi sintomi, molti senza dolore.

Volevo inoltre dirle che sto prendendo in stretta considerazione la possibilità di venirla a trovare per una visita specialistica, ne sto parlando con i miei genitori.

Saluti e grazie

[#42]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

on line non si può escludere nulla ma la breve durata dell'episodio descritto non farebbe propendere per una neurite ottica, stia sereno.
Mi faccia sapere l'esito della RM.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta, sicuramente ora sto più tranquillo.

distinti saluti

[#44] dopo  
Utente
Salve dottore, scusi se la disturbo ancora, però da qualche settimana avevo un forte dubbio e forse ho sbagliato a non porle questa domanda prima a lei o al neurologo che mi sta seguendo ora.

Il problema riguarda il piede destro. Durante questa estate quasi ogni sera, più o meno l'orario era lo stesso, avevo dei forti crampi improvvisi, dolorosissimi e passavano solo camminando e spesso mi venivano più volte nella serata o più volte di seguito. Il problema si è accentuato quindi da questa estate e fortunatamente sembra essere regredito, ne ho avute un paio nel corso di questa settimana. Potrebbero essere fascicolazioni?

Un'altra cosa, quando ero all'ospedale il medico stava eseguendo il controllo dei riflessi battendo con il martellino sul ginocchio, primo battito ok, al secondo gli era sembrato di notare un'anomalia ma l'altro medico gli ha detto di tralasciare...posso stare tranquillo riguardo a problemi muscolari?

Saluti e grazie

[#45]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il neurologo l'ha rassicurata può stare tranquillo, infatti in base alla visita neurologica non è stato riscontrato nulla di anomalo.
Per quanto riguarda i crampi, questi non sono fascicolazioni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#46] dopo  
Utente
Non so dirle esattamente se erano crampi, erano qualcosa di simile, appena arrivano basta che poggio il piede a terra e tutto calma. Comunque, la ringrazio, sono molto più tranquillo, erano due dubbi che mi portavo dietro da parecchio.

Saluti e grazie

[#47] dopo  
Utente
Salve dottore,
di seguito l'esito della risonanza anche se sono presenti vari errori dovuti a movimenti durante l'esecuzione in quanto non avevano il cuscinetto e la testa poggiava su una superficie dura, ero obbligato a muovermi a causa del dolore. In ogni caso manca quella intracranico venosa che hanno dimenticato di darmi e che prenderò oggi pomeriggio e quella dei vasi del collo che dovrò fare nei prossimi giorni.

Non sembra comunque esserci qualcosa.

ANGIO-RM DISTRETTO INTRACRANICO ARTERIOSO

Indagine eseguito con sequenze angio RM TOF 3d.
Sussistono grossolani artefatti da movimento che ne limitano l'attendibilità.
Nei limiti su detti non si evidenziano alterazioni di segnale del flusso o di decorso dei vasi esaminati. (Foto non molto comprensibile, è il massimo che sono riuscito a fare http://i49.tinypic.com/nlto93.jpg)

RM ENCEFALO (SENZA E CON CONTRASTO)
Sono state effettuate sequenze multiecho, T1 DP E T2 dipendenti nei tre piani ortogonali, prima e dopo somministrazione di m.d.c. paramagnetico. Presenza di alcuni artefatti da movimento. Al controllo permane piccolo spot iperintenso in T2 e FLAIR privo di enhancement contrastografico a carico della sostanza bianca peritrigonale a dx compatibile verosimilmente con pregrssa microlesione perinatale, su base vascolare, in evoluzione gliotica.
Il sistema ventricolo-cisternale è di dimensioni e morfologia nei limiti della norma.
Le strutture della linea mediana sono in asse.
Normali gli spazi liquorali perincefalici della convessità.

Vorrei porla alcune domande:
Visti i grossolani artefatti di movimento, dovrei ripeterla?
Non essendo presente MAV a livello arterioso possiamo escludere questa malformazione oppure potrebbe presentarsi in quella venosa?
ANGIO-RM era l'esame principale, quello che mi è stato prescritto, quella encefelica è stata fatta in più, ma l'ANGIO è stata fatto o no con contrasto?
Escludendo una ipotetica mav può trattarsi ancora di un problema riguardante il campo neurologico, lei cosa ne pensa dopo aver visto i sintomi che ho avuto, cosa POTREBBE essere?

Saluti e grazie mille

[#48]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'angio-rm è stata effettuata con mezzo di contrasto. A parte gli artefatti da movimento è tutto nella norma, eventuale MAV sarebbe da escludere.
Comunque a me sembrava strano che si potesse sospettare una MAV solo con la visita neurologica.
Cosa potrebbe essere? On line non si può certamente stabilire ma non escluderei del tutto un problema ansioso o fibromialgico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#49] dopo  
Utente
Ma come si potrebbero spiegare allora i problemi di offuscamento della vista, vertigini ININTERROTTE PER 45GG, formicolii, tremori, fitte alla testa, scossa elettrica dietro la schiena, parestesia a mani o piedi, dolori muscolari e alle ossa, forti dolori al petto, perdite di equilibrio, diplopia in pochissime occasioni, stanchezza e debolezza?

In più quando le vertigini sono calmate si sono ripresentate in più casi, anche in situazioni di sollievo e tranquillità assoluta. L'ultimo episodio proprio ieri mattina, durato 4-5 ore totali.

[#50] dopo  
Utente
Ho dimenticato di dirle, anche se era stato scritto prima, che il dolore muscolare e alle ossa è l'ultimo problema nella mia lista di sintomi. Nel senso che come le dicevo la vera problematica, quella primaria, sono quella scossa dietro la schiena anche se leggermente calmata ma soprattutto le vertigini, insopportabili e ovviamente il senso di nausea da esse provocate (Non ho vomitato per pochissimo).

Grazie mille per l'assistenza.

Distinti saluti

[#51]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente non si possono spiegare on line, vada dal neurologo e faccia vedere gli esami effettuati. Mi faccia sapere cosa Le dirà.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#52] dopo  
Utente
Salve dottore,
purtroppo dovrò attendere ancora un paio di settimane in quanto devono darmi quella intracranico venosa e devo fare quella dei vasi del collo, praticamente ho fatto soltanto 1/3 della risonanza che mi è stata prescritta.

L'origine ansiosa, concordo con lei, non deve essere esclusa anche se l'ansia per me è stata davvero poca e potrei dire che si tratta più di "curiosità", io in questo genere di cose non "me la prendo" nel senso che non mi abbatto e faccio in modo di lasciar passare soprattutto in caso di brutte notizie, non sono un tipo da depressione :), concordo però sul fatto che potrebbe aver influito, avrà fatto "la sua parte" ma conoscendomi l'ansia non sarebbe da prendere in considerazione anche perché non mi sento nervoso ma come le dicevo curioso, anche se ovviamente queste vertigini e tutti gli altri sintomi hanno influito e non poco sulla mia vita quotidiana negli ultimi 2 mesi.

Spero di trovare una soluzione al più presto perché logicamente la cosa diventa sempre più pesante e insostenibile :), oggi ho avuto un paio d'ore di vertigini però dovute all'automobile (cosa che si è verificata anche in un altra occasione, quando stavo tornando da Roma dopo la visita dal Neurologo, quindi sempre in questo arco di tempo, poi io ho viaggiato anche per 2 giorni di seguito in automobile e non ho mai avuto questo genere di problemi considerando che viaggio dal primo anno di vita.).

PS: Le ricordo inoltre che ho 15 anni, proprio per questo motivo l'ansia stessa dovrebbe essere poca o niente, ma come le dicevo già da come mi sento, non sono in uno stato di tensione.

Grazie mille per la sua disponibilità, è davvero una persona squisita, non ho parole per descriverla, ha saputo rispondermi ad ogni mia domanda, la ringrazio. Le farò sapere l'esito delle risonanze.

Distinti saluti

[#53] dopo  
Utente
Salve dottore,
anche la risonanza intracranico venosa è negativa, domani mattina farò quella ai vasi del collo.
In particolare da Mercoledì è ricominciato un FORTISSIMO attacco di vertigini, nei giorni precedenti continuavano a manifestarsi, non sempre, alcune mattine, per un paio d'ore (Un episodio in cui rimasi tutta la giornata con l'occhio destro sfocato come le raccontavo). Ora però è ricominciato ma più forte di prima, sono 3 giorni ed è insopportabile, mi costringe a rimanere a letto perché se esco perdo l'equilibrio (A momenti) e non mi sento bene e se rimango alzato, fermo, sento di perde l'equilibrio o a momenti sento come se tutto quello che ho intono mi giri (Un paio di volte subito dopo essermi alzato). La cosa più brutta è, come anche per l'altro episodio di 45gg, permane da coricato ma addirittura questa volta è molto più forte di quando rimango alzato, quando poggio la testa diventa insostenibile e purtroppo non passa neanche con le Cynazin che praticamente sono INUTILI, le ho prese in pochi casi ma non hanno mai fatto effetto. Mi sento spaesato, sono cosi forti che provocano quasi un dolore e ogni tanto avverto fitte alla testa. Sempre in questi tre giorni ho avuto più episodi di parastesie (Punture di spilli) a piedi o mani e permane come sempre quella fastidiosissima scossa dietro la schiena che a momenti si estende anche alla testa.

Come posso fare? Non le sopporto più, sono 3 giorni d'inferno, per non parlare del senso di stanchezza e debolezza incredibile che avverto, come se fossi sempre stanco, ho spesso voglia di dormire, mi sento come pesante.

La ringrazio.

[#54]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Leggo solo adesso che hai 15 anni mentre ne avevi dichirato 18.
Questo servizio è riservato ai maggiorenni, pertanto non posso darti ulteriori risposte.
Rivolgiti al tuo medico curante, grazie.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#55] dopo  
Utente
Salve dottore,
non può bastare il consenso dei genitori? Chiedo sempre il permesso prima di pubblicare in quanto conoscono il sito web (Me ne parlò mia zia).
Eventualmente non c'è modo alcuno per poter comunicare? Anche perché vorrei prenotare probabilmente per il mese di Gennaio una visita da Lei se i sintomi persistono.

Saluti

[#56]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Caro ragazzo,

devi rivolgerti al tuo medico curante, le regole devono essere rispettate.
Stai tranquillo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#57] dopo  
Utente
Va bene dottore,
seguirò il suo consiglio e la ringrazio per tutto quello che ha fatto fin'ora, è stato l'unico specialista in grado di tranquillizzarmi.

Distinti saluti e buon lavoro.

[#58] dopo  
Utente
Salve Dottor Ferraloro,
mi scusi se la contatto ancora ma vorrei un suo parere sull'evoluzione della mia storia clinica (Sto scrivendo insieme ai miei genitori sperando ci possa in qualche modo tranquillizzare). L'ultima volta che ci siamo sentiti non era passato ancora moltissimo tempo dall'insorgenza dei sintomi (2 mesi) ad ora ancora non ho risolto, le cose si fanno sempre più serie e siamo a 7 mesi dalla comparsa dei sintomi. In particolare le vertigini sono rimaste (Alcuni giorni molto forti, capita qualche giorno in cui sto molto meglio, per il resto sono sopportabili in genere ma durano tanto) accompagnate dal senso di debolezza totale. L'evoluzione dei sintomi sta orientando l'origine del problema verso qualche patologia di tipo neuro-muscolare. Infatti i sintomi che si sono aggiunti sono:

- Fascicolazioni (A volte anche molte nell'arco della giornata, a volte meno, dipende dal periodo, siamo sicuri che si tratti di fascicolazioni in quanto le ha viste il mio medico curante ed anche i miei stessi genitori descrivendole al medico)

- Movimenti involontari della gamba (quasi sempre destra) ogni tanto non sempre, può capitare 2-3 volte nella settimana, la gamba mentre sono coricato esegue velocemente un movimento involontario, un piccolo salto oppure ad esempio si piega, è normale? (Ancora questo problema non è stato riferito al Neurologo)

- Crampi quando cammino o sto in piedi per qualche minuto (Compaiono dopo circa 50-60 metri di cammino - la cosa cambia se "passeggio" quindi se cammino molto lentamente - crampi fortissimi ed i polpacci diventano rigidi e quindi molto duri ciò mi costringe a fermarmi senza possibilità di continuare il cammino - se non per uno sforzo sovrumano - se non mi riposo (per forza devo sedermi altrimenti non passano).

- Soliti dolori muscolari che sono anche un po aumentati, lo stesso per la debolezza

- Da circa 2 mesi e forse qualcosa di più ho forte bruciore agli occhi, li sento come se andassero a fuoco e sento il bruciore solo quando li chiudo (Non si tratta di Congiuntivite, l'occhio non appare irritato)

- La Neurofisiologa ha inoltre notato un'evidente ipertrofia delle gambe (In particolare dei polpacci), muscoli troppo sviluppati che non dovrei avere visto che non pratico attività fisica, mi avrebbe consigliato di eseguire a Milano una Biopsia Muscolare.

Inoltre c'è da dire che, intorno al 25 febbraio (Quel giorno stavo peggio del solito e i sintomi sarebbero peggiorati nell'arco dei giorni successivi, la situazione migliora intorno al 10 marzo) ho effettuato il CK Muscolare (211 invece di 180) e le Aldolasi (12 invece di 7,6). Dopo aver visto le Aldolasi il mio medico curante ha subito collegato il tutto a qualche patologia neuro-muscolare ed anche il Neurologo ad ora è un po spaesato e sta cercando di capire di cosa si tratta, il 16 effettuerò una elettromiografia degli arti inferiori e superiori anche se ne ho già eseguita una un mesetto fa risultata negativa (Il neurologo dice che è stata fatta male ed è stata vista solo la conduzione nervosa, non l'attività muscolare ecc.). Aggiungo che ho rieseguito gli esami del sangue il 15 marzo (Stavo molto, ma molto meglio) e gli esami sono tornati nella norma solo CK alto di soli due punti (182 invece di 180), stesso risultato in quanto ho misurato il CK anche 2 volte a gennaio (sempre 182) ma mai in periodi brutti come nel contesto in cui sono risultati elevati. Gli esami eseguiti il 15 marzo, oltre che per vedere CK e Aldolasi sono stati fatti anche per escludere una celiachia e quindi per passare al quadro muscolare

Ad Aprile 2012 ho subito un intervento al piede, quel giorno non volevano operarmi in quanto avevano trovato un esame del sangue "molto alto", poi alla fine mi hanno operato ma mi chiesero se praticavo sport (Il Neurologo mi ha detto che si trattava al 100% di CK alto).

Insomma vorrei capire cosa ne pensa lei di questa "evoluzione dei sintomi", alla mia età è terribile non poter correre o camminare decentemente a causa di crampi. La contatto principalmente perché sia il medico curante che il Neurologo sono spaesati, il medico curante si butta direttamente sul peggio o su malattie comunque brutte (Connettiviti ecc.).

Vorrei inoltre porle le seguenti domande:
Considerando che non ho eseguito alcun tipo di attività fisica, è normale quell'aumento di Aldolasi?
I miei sintomi POTREBBERO essere riconducibili ad una malattia degenerativa o distrofia ecc.?
Secondo un suo parere personale e la sua esperienza, potrebbe trattarsi di qualcosa di grave o possiamo escludere malattie "temibili"?

La ringrazio in anticipo per l'aiuto che ci sta dando,
Saluti