Utente 285XXX
Salve, ho scritto per un consulto circa un mese fa e probabilmente dal mio account riuscirete a vederlo così da poter leggere tutto quello che avevo narrato.
In breve, dopo una botta alla tempia e una visita neurologica in pronto soccorso che non ha riscontrato nulla che non vada (anzi, la neurologa ha detto che ho dei riflessi più che perfetti), continuo ad accusare degli strani mal di testa nella parte destra della testa. E' un dolore abbastanza sordo, assolutamente sopportabile, ma fastidioso che riscontro SEMPRE e ogni giorno. Non ho mai un momento di pace, se non quando dormo, in cui ovviamente non essendo cosciente non mi rendo conto del fastidio/dolore. Ad accompagnare questi dolori che si spostano in tanti punti diversi della testa (sempre a destra) - a volte nella parte più alta del capo (dove c'è la riga dei capelli, in pratica); altri dietro l'orecchio o sotto la nuca, o ancora su tutta la zona laterale destra- accuso anche dei fastidietti alla tempia.
Sono molto ansiosa e penso sempre che stia per succedere qualcosa di brutto, che io debba svenire da un momento all'altro. Tra poche ore ho un esame universitario e tutto ciò a cui riesco a pensare è il mio mal di testa.
Domani mi recherò dal mio medico... Ma oltre a questo che posso fare? Non voglio ricorrere nuovamente al pronto soccorso per la mia ansia, anche perchè i miei genitori mi reputano una che esalta tutto e che "non ho niente". La cosa mi sta esasperando.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Credo che trascorso un mese e più dal trauma sia giunta l'ora di una visita specialistica neurologica e degli eventuali accertamenti che il collega riterra prescriverle. Non crede anche lei. Qualora ne avesse già effettuata una in sede di PS quella è volta alla esclusione di urgenza/emergenza. Il persistere del disturbo giustifica e supporterebbe un "secondo parere".
Cordailmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 285XXX

La ringrazio Dottore, questa mattina ho effettuato una visita neurologica e il Dottore mi ha prescritto una risonanza magnetica con contrasto dell'encefalo e del midollo spinale e in più una visita dall'ortottico per presunto strabismo convergente, riscontrando una certa asimmetria tra la parte destra e sinistra del volto.

Sulla ricetta, il medico ha messo come causa della risonanza "Emipiramidalismo dx" potrebbe spiegarmi di cosa si tratta? E' qualcosa di grave?

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
emi-piramidalismo significa che nell'emi-soma indicato dal collega quest'ultimo dovrebbe aver riscontrato segni di interessamento del Sistema Nervoso Centrale (Encefalo o Midollo Spinale). Dico "dovrebbe" con tutto il rispetto con il collega poichè di sintomatologia compatibile con il quesito diagnostico in questi contatti non ne hai mai fatto cenno. Sintomi chiaramente che se sfumati potrebbero essere passati inosservati a lei più concentrato sul dolore al capo, quali: sensazione di debolezza ed allo stesso momento di impaccio motorio all'emilato interessato. I segni che potrebbe aver rilevato il collega (rimanendo alla lettera all'indicazione diagnostica) potrebbero essere debolezza all'arto superiore ed all'arto inferiore del lato indicato contestualmente ad una accentuazione omolaterale dei ROT (riflessi osteotendinei, quelli che si testano con il martelletto, che per essere significativi dovrebbero essere più vivaci rispetto a quelli contro-laterali), ecc (questi sono i più frequenti e poi non è buona cosa fare un elenco al paziente di quello che potrebbe sentire...). Una domanda piuttosto: Perchè non ha chiesto un chiarimento "dovuto" al collega che la ha visitato di persona e che le ha prescritto RM Encefalo e Midollo Spinale? Mi sembra essere la persona più adeguata/indicata (poichè ha potuto sottoporla a visita diretta) allo scopo di fornirle indicazioni/delucidazioni in merito.
In bocca al lupo per gli accertamenti strumentali.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 285XXX

Grazie per la risposta Dottore.
Mi scuso per l'orario in cui sto replicando ora, ma purtroppo la vita di una studentessa pendolare prevede queste alzatacce!
Detto ció, non ho chiesto informazioni al dottore perchè non ha fatto menzione del termine, ma l'ha scritto solo nel quadro clinico e io me ne sono resa conto quando sono andata dal curante per la ricetta medica.
Ad ogni modo... Dottore io sono una persona molto ansiosa e questo influisce moltissimo su di me. Questa mattina mi sono svegliata alle 3, durante il sonno, con senso di formicolio alla mano sinistra in particolare al mignolo. È durato pochi secondi, peró è come se mi fosse rimasto un intorpidimento costante.
Ho molta paura, penso alle cose più brutte, come un tumore o la Sclerosi Multipla... Potrebbe trattarsi di questo? Ho paura che l'esame prescrittomi sia perchè ne ho davvero molto bisogno perchè la mia testa ha elaborato il fatto che il medico ha riscontrato in me dei sintomi evidenti nonostante non abbia detto nulla di che se non dell'assimetria del volto e dei riflessi particolarmente vivaci alle gambe. Come posso vivere l'attesa degli accertamenti calma e senza pensare al peggio?

[#5] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi scusi,
ma ha contattato il blog il 10/01 us riferendo una persistente cefalea alla tempia destra. Ora e solo ora dice che il collega neurologo ha rilevato una asimmetria del volto. Questa cosa lei, guardandosi allo specchio tutte le mattine, non la aveva notata o ha ritenuto non fosse importante riferirla?
Circa il formicolio alla mano sinistra in particolare al V dito durata pochi secondi...beh i sintomi di patogie del SNC hanno un certa persistenza nel tempo...poi sarebbe a sinistra ed il collega ha scritto, se non erro, emipiramidalismo a destra...
Circa la paura che il neurologo che la visitata le abbia prescritto una RM dell'intero SNC (sistema nervoso centrale) sulla base dei segni rilevati "...perchè ne ho davvero bisogno...": dallo specialista si va quando se ne ha o si pensa di averne bisogno.
Non credo voglia un elenco di cosa potrebbe trattarsi se il collega avesse ragione? Non credo si una buona cosa. Oltre tutto essendovi varie opzioni compresa "nulla" (periamo sia così) non saprei cosa dirle via mail.
La paura del tempo di attesa per effettuare gli accertamenti, non so cosa dirle o cosa fare a distanza per aiutarla. Può chiedere al suo medico di famiglia di aiutarla farmacologicamente.
Ognuno di noi se si sente in pericolo ha una reazione di allarme.
Come le dicevo nella prima risposta: si faccia visitare da uno specialista e si sottoponga ad eventuali esami che le verranno prescritti. Questi è bene che li faccia a breve giacchè il collega ha ritenuto prescriverli.
Mi spiace per la sua ambascia.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#6] dopo  
Utente 285XXX

La ringrazio per la pazienza, Dottore.
Diciamo che l'asimmetria è una cosa di cui non ho mai fatto caso, anche il dottore ha detto che si tratta di una cosa veramente minima, solo che rivedendo vecchie foto, anche da piccola o appena nata, ho notato che era una cosa che già possedevo e, per di più, anche il volto di mia madre presenta lo stesso "problema", se così si può chiamare. Spero quindi che sia qualcosa unicamente di fisionomico.

Continuo a sentirmi un po' il formicolio al mignolo sinistro, ma ad ogni modo penso che sia colpa anche della mia ansia e della mia fissazione. Non faccio che pensare a questo del resto. Per il bene della mia salute mentale, penso sia meglio evitare di cercare su internet qualsiasi cosa a riguardo, almeno fino al momento della diagnosi. Cercherò di stare tranquilla e aspettare tutti gli accertamenti e la visita dal neurologo, provando a rimanere positiva e sperando che non sia nulla, o almeno nulla di grave e permanente.

Se le farà piacere, le farò sapere al termine di questi accertamenti e grazie per tutto il lavoro che fate su questo sito.

[#7] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se la asimmetria della rima orale era già visibile nelle foto di anni fa si tratta, allora, solo di un tratto fiognomico. Inoltre credo non meriti attenzione la parestesia (formicolio) al V dito della mano.
Resto a disposizione.
Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#8] dopo  
Utente 285XXX

Salve Dottore,
Volevo comunicarle che i dolori alla testa vanno meglio da quando il medico mi ha prescritto il neuraben per 3 volte al giorno (nonostante ieri abbia comunque avuto un attacco durato circa 3 ore.)
Volevo scriverle per chiederle di un'altra cosa. Da ieri sera ho un dolore alla tempia sinistra (a cui non avevo mai accusato fastidi da quando ho iniziato questo calvario) e trovo la vena in quella zona più gonfia e pulsante. Il dolore ieri sera è arrivato improvviso e parecchio forte mentre ero a letto ed è sparito dopo una mezz'ora, ma ora ne sento gli strascichi.
Cosa potrebbe essere?

La ringrazio anticipatamente per il suo aiuto e mi scuso per essere una fonte di così tanto disturbo.

[#9] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
comprende (come verosimilmente le avrò già detto) che così a distanza vi è solo spazio per le ipotesi. La vena temporale è gonfia e pulsante nonchè dolente (seppur per breve tempo)? Si faccia vedere dal medico curante che verosimilmente non mancherà di prescriverle un emocromo ed una VES (esami del sangue). Buono che il mal di testa vada meglio ma la visita neurologica con gli esami prescritti è bene che siano entrambi effettuati a breve termine.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#10] dopo  
Utente 285XXX

Si dottore, la vena è pulsante ma non avverto dolore... solo un po' di fastidio perchè la tocco e ci penso. Devo allarmarmi? Sono stata tutto il giorno in università e ho regolarmente svolto le mie attività, comunque.
Ad ogni modo il neurologo mi aveva prescritto già gli analisi del sangue di controllo più la tiroide e domani andrò a ritirare i risultati.
Per la risonanza, purtroppo, non posso che aspettare la fine del mese...

[#11] dopo  
Utente 285XXX

Salve Dottore,
a distanza di oltre un mese Le posso dire che ho effettuato tutti i controlli e gli esami che il neurologo mi aveva prescritto e dopo aver effettuato una visita da lui, nuovamente, è risultato tutto apposto e il mal di testa è anche completamente sparito!
La ringrazio per l'aiuto datomi e ci tenevo ad aggiornarla sulla situazione che, fortunatamente, si è risolta al meglio.

Le auguro una buona giornata e grazie ancora!