Cefalea e dolore agli occhi

Buonasera.
Sono una ragazza di 20 anni,
chiedo questo consulto perchè sono un po' preoccupata su un mal di testa che mi perseguita quasi ogni giorno a fasi alterne.
Spesso il dolore è anche dietro agli occhi, associato anche a pesantezza e confusione mentale.
Avendo temuto che potesse trattarsi di un tumore al cervello ho fatto due risonanze magnetiche, una a ottobre 2012 e un'altra a marzo 2013 che sono risultate negative, se non per la presenza in sede sopratentoriale di una piccola area iperintensa nelle sequenze a TR lungo, di morfologia lacunare, del globo pallido destro, diagnosticato come privo di significato patologico e senza ulteriori alterazioni del segnale RM del tessuto nervoso entracranico.
La scelta di fare la prima risonanza è stata dovuta alla frequenza dei mal di testa e dal senso di confusione che persisteva da un paio di mesi. La seconda per una mia ulteriore sicurezza a distanza di cinque mesi dalla prima, a causa del persistere del disturbo. Ultimamente, si è aggiunto agli altri disturbi precedentemente citati, anche questo dolore agli occhi, dalla mattina e che si attenua in serata, soprattutto all'aperto.
Non prendo mai medicinali per la cefalea, non prendo la pillola. L'unico farmaco che assumo regolarmente ormai da quattro mesi è il cipralex.
Non so se possa essere rilevante ma, mi sono accorta che dall'ultima visita oculistica di un anno e mezzo fa, la mia vista è peggiorata, di circa mezzo grado, e alla luce del sole vedo strani filamenti neri che si spostano negli occhi. Non porto gli occhiali da vista poichè mi sembra di non averne bisogno. Comunque all'ultima visita oculistica mi hanno consigliato occhiali da riposo con lenti da 0.25 per la miopia, che ho comprato e sporadicamente uso. Non utilizzo computer e non sono una studente.
Il mio medico di base mi ha indirizzato al centro cefalee della mia città e di effettuare una visita oculistica.
Dopo questa lunga premessa, volevo fare alcune domande.
1: è necessaria un'ulteriore risonanza, magari più specifica?
2: il tumore cerebrale che ho letto provocare tali sintomi, può essere escluso dalle mie precedenti analisi?
3: a prescindere da quello che mi ha detto il mio medico di base, lei cosa mi consiglia di fare?
4: quando devo prendere antiinfiammatori o farmaci contro la cefalea? ed è utile prenderli appena sento un minimo di dolore o devo aspettare che diventi meno sopportabile? rischio a lungo andare di intossicarmi?
5: posso sperare in una fine di questi continui disturbi?

Vi ringrazio moltissimo per l'attenzione e per il disturbo. Spero che possiate aiutarmi!
A presto,
Irene
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

certamente può escludere tumori cerebrali all'origine della cefalea che riferisce, non occorre fare altri esami diagnostici. In ogni caso, in base alla sintomatologia descritta, non viene da pensare a neoplasie cerebrali.
Il dolore dov'è localizzato? E' di tipo pulsante, gravativo o costrittivo? Durante la fase dolorosa ha nausea, vomito e fastidio alla luce?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
Il dolore è sempre localizzato dietro gli occhi e si fa più pungente al tatto, come se esercitassero una pressione da dietro. Gli occhi fanno male anche senza toccarli e spesso anche nei movimenti di rotazione. La testa è principalmente confusa e pesante e il sole peggiora questa condizione. A volte percepisco fitte sparse per tutto l'encefalo della durata di qualche secondo. I miei genitori sono contrari a farmi fare una risonanza magnetica ulteriore ma penso sia l'unico modo per capire in modo mirato se c è qualcosa che non va. Questo mio malessere condiziona molto la mia vita di tutti i giorni, sia lavorativa che affettiva perché non riesco mai a concentrarmi su niente, a causa di questo senso costante di spossatezza, confusione e dolore oculare.
grazie mille per la cortesia e la pazienza

[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

dopo due RM negative non ha alcun senso farne un'altra!!!
Già sa che non ci sono problemi organici!
Dalla Sua descrizione un'ipotesi potrebbe essere quella di una cefalea di tipo tensivo.
Essendo però solo un'ipotesi Le consiglio di rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee per avere una diagnosi corretta ed un'adeguata terapia, possibilmente di prevenzione.

Cordialmente

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test