Informazioni su sclerosi multipla

Buonasera cari medici. E' da un paio d'anni che avverto sintomi strani a cui non ho trovato mai risposta, se non la solita "ansia", ma che il più delle volte non mi convince perchè non ho motivo per essere ansioso.
Essendo un pò informato nel web sono ricapitato in varie discussioni che portano alla Sclerosi Multipla. Se una volta ero un pò preoccupato per alcuni simboli ora lo sono di più. Ultimamente, ma non solo, mi sento molto stanco, soprattutto quando il giorno dopo o vado ad una festa o faccio sport. Mi sento spossato e stanco aldilà della normalità anche se durante feste e sport riesco ad avere molta energia.
Si tratta di una stanchezza che mi prende talvolta al momento e mi butta giù, come fosse un calo di pressione.
Sono preoccupato perchè non vorrei essere avere la SM in quanto molti sintomi corrispondono: oggi come oggi maggiormente, nell'arco della giornata provo:
- stanchezza generale (arti inferiori e superiori);
-facilità di formicolii in tutto il corpo;
-una specie di tremori o sensazione di corrente elettrica che attraversa il corpo, soprattutto gli arti superiori e mani (sento come delle vibrazioni continue)..ed il tutto è accompagnato talvolta da fasciolazioni;
- dolori muscolari per es. quando faccio stretching o estendo semplimente le braccia o distendo il collo (come se avessi i muscoli corti);
- talvolta giramenti di testa e sensazione di peggiore equilibrio rispetto a tempo fa (un pò più scordinato);
-ultimamente noto che sbaglio di più il parlare (es. qualche parola oppure composizioni di frasi).

Altri sintomi:
- difficoltà digestive e talvolta reflusso gastrico penso(presenti da tempo);
- confusione mentale

Ammetto di essere sotto stress,ma non può essere solo ansia.
Tempo fa sono andato al pronto soccorso perchè avevo dolori intercostali e mi sentivo spossato.ECG e esami sangue nella norma.
Posso dire che i sintomi,tra quelli elencati, che maggiormente disturbano, ma non compromettono la mia giornata, sono il senso di elettricità e tremore agli arti (lo sento quando sono per es in ufficio seduto a lavoro), dolori muscolari/rigidità (nonostante sia un ragazzo molto agile) e stanchezza improvvisa.
Tempo fa ho avuto epidosi in cui mi capitava di svegliarmi dal dormiveglia con degli spasmi anche a livello del cuore ma l ECG è nella norma.
Non so più cosa fare, il mio medico mi direbbe che è ansia ma io non ci credo più. Percepisco sintomi chiaramente e non posso dire di stare completamente bene.
Sto pensando di rivolgermi ad un bravo neurologo per farmi fare una visita completa in modo da conoscere la situazione. Sti formicolii e tremori costanti mi preoccupano ed il fatto che avvengano soprattutto dopo sforzi mi fa pensare al cuore ma dicono sia apposto, nonostante io sia risultato positivo al tilt test anni fa.
Vi chiedo gentilmente un vostro parere, diagnosi per quanto possibile e magari qualche contatto utile. So che lo stress è la causa di tutti i mali,ma penso di non essere troppo stressato.Vi ringrazio di cuore
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

come Lei già saprà non è possibile fare diagnosi on line senza visitare il paziente, pertanto la prima cosa da fare è una visita neurologica per avere una valutazione diretta del problema.
Dalla Sua descrizione l'ipotesi di SM non è molto probabile, la sintomatologia sembrerebbe di tipo ansioso ma è ovvio che non abbiamo nessuna certezza.
Pertanto, con serenità, faccia la visita neurologica e, se vorrà, potrà farmi sapere l'esito.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio gentile medico per la sua risposta. Anche stamattina mi sono svegliato spossato e cs ho avuto un episodio in cui mi tremava la mano molto visibilmente. forse non si tratta di SM ma sono preoccupato anche se cerco di non pensarci. provvederò a contattare un neurologo..le chiedo se pup darmi qualche contatto di un bravo neurologo nella mia zona o centro neurologico. mi consigliate un privato? grazie ancora per il suo aiuto, cordiali saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

nella Sua zona non conosco colleghi, in ogni caso non è ammesso su questo sito consigliare nomi di colleghi.
Chieda al Suo medico curante che sicuramente Le saprà indicare un neurologo.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, vi comunico che l'altro giorno sono stato del medico di base per parlare del mio problema ma lui senza neanche visitarmi ha detto che si tratta di una cosa psicologica. Io sinceramente ho i miei dubbi che sia solo ansia anche perchè non provo preoccupazioni per nulla attualmente e sono un ragazzo abbastanza spensierato.
Non mi sono fatto fare l'impegnativa per una visita neurologica perchè non me la sentivo di chiederglielo..Io gli ho detto dei formicolii ma io ho gli arti che tremano perennemente e quando sono rilassato percepisco di più il tutto.
Può trattarsi di un problema alle cervicali? anche perchè non me le sento molto rilassate però allo stesso tempo non riesco a capire come del dolore alle cervicali possa portare a dei tremori (che alla fine sono la riproduzione del battito cardiaco in modo molto intenso tanto da rendere visibile all'esterno). Il tutto è comunque accompagnato da dolori muscolari (ormai protratti nel tempo). Un esempio semplice è il fatto che se mi tiro un dito sento la flessione e dolore fino alla spalla..è come se avessi tutti i tendini e muscoli corti e con cìò quando faccio stretching mi fa male dappertutto.
Ho sentito parlare di fibromialgia e spererei non fosse il mio caso.
Voglio andare comunque ad una visita neurologica, ma non so quanto possa costare mediamente una visita da un privato. So solo che devo trovare una soluzione e vorrei prima fare i giusti accertamenti prima di essere rimbalzato da psicologi o farmacisti.
Concludo dicendo che persiste il problema del colon irritabile, ma lo sto gestendo.
Vi ringrazio per il vostro tempo e disponibilità. Grazie cordiali saluti
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

l'ipotesi diagnostica del Suo medico curante può essere corretta ma manca la seconda parte del problema, la terapia. Infatti l'ansia quando causa disturbi fisici o quando riduce la qualità della vita va in qualche modo curata.
Le è stata suggerita qualcosa in tal senso?

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buonasera. La aggiorno sul fatto che io mio curante mi ha consigliato di intraprendere un percorso da uno psicologo ma non sa episodi come quello di oggi: stanchezza improvvisa molto forte.
Da un momento all'altro, a stomaco vuoto poi, mi sento mancare le forze (alle braccia,gambe),mi gira la testa e mi viene un pò di nausea, assieme ai soliti dolori muscolari non troppo forti, ma che ci sono. Il tutto accompagnato dalla percezione di sentire il cuore teso e non rilassato. Successivamente problemi di eruttazione e di digestione. Io non riesco a capire come da un momento all'altro possa stare così..la pressione ogni volta che me la faccio misurare è nella norma. In questo momento sento un pò la testa ovattata e i capogiri,seppur leggeri, sono percepibili.
Ieri mentre ero dalla parrucchiera sono stato preso da questa stanchezza ed ho notato che mi si stava ripresentando il segno del chiudere gli occhi dalla stanchezza (come strizzandoli) che ha preceduto l'episodio di sincope convulsivante idiopatica del 2009.
Riguardo al cuore l'ultimo ECG è recente, meno di 2 mesi e pure gli esami del sangue (anche se non so cosa è stato analizzato).
Poi è normale essere un pò ansiosi e preoccupati, ma è la situazione che mi porta ad esserlo..io cerco anche di stare tranquillo ma non posso ignorare i fatti.
Prossimamente avrò una visita dal gastroenterologo per il problema del colon irritabile.
Le chiedo: può tutto ciò dipendere dall'intestino(anche se sto molto attento a ciò che mangio e applico ottimi accorgimenti)?
Che cosa può essere che mi "butta giù" così di colpo se il cuore dicono sia sano?
Ora vorrei andare a farmi una corsa per fare dello sport ma mi sento molto stanco.
Ah, aggiungo anche il fatto che io sono impiegato ed oggi mi è capitato di dover andare in officina per un lavoro manuale: se prima ero stanco dopo mezz'ora di semplice lavoro manuale ero sfinito. Io sono sempre stato un ragazzo dalle mille energie. Certamente uno psicologo aiuta a rilassarmi,ma veramente mi sento poco considerato quando mi si viene subito spedito dallo psicologo pensando che mi inventi le cose.
Non ero preoccupato per nessun motivo,ne ieri ne oggi.
Ho pensato ad un attacco di panico, ma non avevo nessuna paura di morire ne altro e poi è una stanchezza costante.
Mi scuso ancora per l'esposizione del testo.
Attendo una Sua risposta, grazie mille, cordiali saluti
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

in un disturbo di tipo psichico non significa che Lei <<si inventi le cose>>, soltanto che i disturbi che avverte non hanno un'origine organica ma è il cervello che li crea, in ogni caso i sintomi che Lei riferisce sono reali. Alla base della stanchezza, escluse cause organiche, l'ipotesi psichica sarebbe concreta.

Cordiali saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Gentile Medico per la sua tempestiva risposta. Non le do di certo torto su ciò che dice, ma anche se fosse di natura psichica non riuscirei a capire quale ramo della mia vita non va. Lo so che serve l'aiuto di uno specialista (cui sono già andato comunque a gennaio per poche sedute), ma mi sembra di presentare problemi o questioni che lo sono anche per altre persone, solo che io somatizzo mentre gli altri no. E lo so che ognuno è ciò che è ma mi sembra eccessivo. Poi vorrei escludere bene le cause organiche possibili ma non mi è data la possibilità di verificarle perchè vengo subito spedito dallo psicologo. Questa mia convinzione è forte del fatto che comunque in passato ho avuto un episodio di sincope e sono risultato positivo al tilt test quindi qualche complicanza l ho avuta.
Poi per quanto mi riguarda potrei anche avere dei problemi alle cervicali vista la stanchezza alle braccia e mal di testa sopra gli occhi con capogiri, ma se lo dico al medico mi ripete dello psicologo.
Io accetto il consiglio dello psicologo, ma vorrei prima escludere cause organiche con esami o con una completa valutazione di uno specialista neurologo in modo da stare tranquillo nel caso ed intraprendere una psicoterapia. La ringrazio, è gentilissimo.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test