Utente 321XXX
salve dottori,mi chiamo domenico ho 25 anni,e da piu di un anno circa che faccio uso di daparox sono arrivato a prenderne 30 gocce al giorno massimo,insieme al rivotril che lo preso sempre un po a caso senza seguire uno schema preciso di solito 15 g mattina 15 pom e circa 20 la sera,a volte lo prendevo anche una sola volta o 2 al gioro,questa cura mi è stata prescritta dallo psichiatra a cui io mi sono rivolto perchè soffrivo ormai da 2 anni di attacchi di panico,ansia,ancora oggi a distanza di tre anni mi chiedo cosa possa essere stato a scatenare in me tutti questi problemi perchè iniziarano in un momento molto stressante della mia vita,bevevo tutte le sere fino ad ubriacarmi ormai da circa sei mesi.c'erano litiggi continui a casa,arrivavamo anche alle mani spesso poi intervenivano anche le forze dell'ordine, prendevo anche un sacco di botte insomma,e tanto stress,in particolare un giorno durante un litiggio mi tirai un pugno da solo in testa in fronte fortissimo per la disperazione e la rabbia,cerco di sintetizzare ma è difficile.sono stato circa 15 giorni con un mal di testa fortissimo che durava tutto il giorno senza darmi tregua dopo quella botta,ma cmq continuavo a bere una sera bevvi piu del solito piu di tutte le altre volte penso,il giorno dopo non ero piu lo stesso sentivo come una tristezza attorno a me pensai sarà stata la forte bevuta,era la vigilia di capodanno e la sera sono andato in un locale ho bevuto non molto perche stavo cosi,ma stranamente l'alcol non mi fece nessuno effetto,il giorno dopo avevo questo fortissimo mal di testa con febbre a 39 e mezzo,presi una bustina di oki dopo un po ecco il mio primo attacco di panico,tutto d'un tratto mi sembrava tutto strano e provavo una forte una tristezza è sofferenza tanto da pensare in quel momento che l'unico modo per liberarmene fosse stato uccidermi,i davo pure fastidio nei locali quanto bevevo ho la paura mi abbiano messo qualche porcheria nel bicchiere pure,i miei punti interrogativi sono tanti,ma ormai bisogna pensare al futuro penso,dopo questo mio primo attacco di panico il tenore di vita era gia molto cambiato ero spesso ansioso facevo pensieri strani,ricordo ebbi un giorno la sensazione che il mio corpo nn appartenesse a me come se sia la prima volta che mi accorgo di possedere un corpo,mi sn informato si tratta della depersonalizzazione,dopo circa un anno cosi,una sera ho bevuto piu del solito di nuovo,la mattina dopo ho avuto una tachicardia a 200 pensavo che stavo per morire questo mi successe per altre volte in quel mese,cosi presi la decisione di non uscire piu di casa perchè ero traumatizzato ormai uscivo solo accompagnato dai miei genitori se uscivo raramente.cmq ancora oggi ho avuto problemi con l'alcol anche se non bevo piu come prima perche sono pure un po malato di stomaco,e da un po che mi succede di avvertire delle strane scosse che mi partano dalla testa o dal dal petto è difficile descriverle mi prendono quasi sempre quanto sono in movimento.saluti,

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

ritengo che sia seguito dallo psichiatra. Ha iniziato un percorso di disintossicazione dall'alcol? In ogni caso la terapia va seguita così come prescritta dallo specialista.
Per quanto riguarda le scosse potrebbe essere più preciso, nel senso di localizzazione, durata, visibilità all'esterno, solo Sua sensazione?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 321XXX

salve dottore,con un pò di buona volontà riuscirò ad eliminare le birre,cosi come sto cercando di eliminare gli psicofarmaci gradualmente,le scosse vanno e vengono e durano secondi,da fuori penso non si noti nulla,le avverto soprattuto alla testa come se mi partissero da li e si estondono fino agli arti superiori e al petto.in quei pochi secondi e come se quasi mi paralizzassero,e mi prendono solo se sono in movimento,quanto cammino ad esempio.si potrebbe trattare di epilessia o danni al cervello? mi consiglia qualche accertamento da fare?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

prima di pensare ad esami diagnostici è necessario effettuare una visita neurologica per avere un parere diretto, poi, in base ai riscontri della visita, il neurologo potrebbe richiedere eventuali esami se li dovesse ritenere utili.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 321XXX

la ringrazio dottore..siamo nelle mani del signore,cordiali saluti!