Utente 337XXX
Buongiorno, ho da porvi una domanda, sono preoccupato! 28 giorni fa ho preso una botta con la fronte in alto a sinistra e un po' nella tempia contro una mensola , ho avvertito dolore nel punto colpito ma niente vomito,nausea,perdita di coscenza,sangue dal naso. Tanto che dopo 20 minuti sono andato in palestra senza alcun problema. Scuotendo il capo anche velocemente non sentivo dolore. Dopo 2 giorni ho avuto mal di gola e poi dopo 4 febbre mal di testa e raffreddore. Ma a me è sembrata una normale influenza non collegata al trauma visto che il mal di gola non c'entrava con il trauma. Febbre e mal di testa se ne sono andati dopo 3 giorni dalla loro comparsa. Mi è venuto mal di gola per un giorno 7 giorni dopo il trauma,poi svanito. Ora a me il raffreddore da influenza non è mai durato piu di 5 giorni e ho paura che questo "muco"bianco che scende dal naso sia RINOLIQUORREA. Mi e uscito un po di sangue per due giorni dal naso dopo 4 giorni in concomitanza con l inizio del raffreddore( solo al mattino e misto a muco, due puntine proprio non di piu ma penso sia legato al raffreddore ) Ho letto su internet e mi sono spaventato. Attualmente l unico sintomo che ho è questo "raffreddore" leggero ma continuo con muco acquoso, bianco e trasparente. Non sono andato all' ospedale perche non stavo male( non ho urlato dopo il trauma, non mi sembrava il caso visto che potevo fare palestra senza problemi ). La botta la ho presa dalla parte sinistra ma la narice da cui scende più questo "muco" è quella destra.(da quella sinistra meno)
http://www.gravidanzaonline.it/gravidanza/muco.htm ( il muco che scende a me è come l'ultimo in basso a destra, acquoso con bollicine(forse d'aria) come la saliva ma che posso "tirare su" con un dito, proprio come nella foto. Sono andato dal mio medico di famiglia una settimana fa e lui dice assolutamente che non è attribuibile al trauma( ma lui è sempre superficiale e non mi fido, ma lasciamo perdere il perchè ho dovuto scegliere lui come medico di famiglia ). Il problema è che tale problema non diminuisce e si accentua tantissimo quando corro(tanto che devo essere sempre lì a soffiare). Se sto fermo ogni ora e mezza devo stare lì a soffiare e appena soffiato mi sento libero momentaneamente.
Ho letto di questa rinoliquorrea e possibile frattura della base del cranio: è possibile che il mio muco possa riferirsi alla rinoliquorrea? Sono molto preoccupato
Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

sembra improbabile se non impossibile, considerata la modalità ed il tipo di trauma, che ci possa essere stata una lesione del basicranio.
Se ha questo dubbio può effettuare dall'otorino una fibroscopia nasale ed un esame citologico del "liquido".

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 337XXX

Grazie per la risposta! Al mattino capita,appena sveglio, che mi esce insieme a questo muco anche del sangue(sempre poco) misto a muco. Potrebbe essere questo un segnale di emorragia cerebrale?

Lei dunque esclude sia liquido cerebrospinale?

E l'esame citologico come si svolge e dove?(scusi la mia ignoranza)

Grazie mille per la sua disponibilità

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

on line non si può escludere nulla, Le dico solo che non è molto probabile, infatti Le ho consigliato di approfondire il caso.
L'esame citologico si effettua in alcuni laboratori di analisi e in alcuni reparti ospedalieri, l'otorino Le potrebbe dire tutto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 337XXX

Un'ultima domanda: mia nonna è diabetica e possiede una di quelle macchine per calcolare la glicemia. Sapendo io che tale liquido è composto anche da glucosio, se io pongo questo liquido nello stick della sua macchinetta può avere valore indicativo del fatto che si tratti di liquor o no? Insomma per evitare tutta la trafila di esami ed escludere tutto nel caso in cui fosse negativo.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un metodo empirico che spesso veniva usato era quello del test con gli stick per la ricerca del glucosio nell'urina (glicosuria).

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 337XXX

Lei possiede una macchina per calcolare la glicemia nel sangue... va bene uguale? Ed è indicativa come prova?
Ancora mille grazie, scusi se la disturbo eccessivamente

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Grossolanamente potrebbe essere indicativa, Le ricordo però che stiamo parlando di procedure "fai da te" non validate dalla comunità scientifica.

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro