Mal di testa e problemi annessi

Partecipa al sondaggio
Gentili dottori,
Vi chiedo gentilmente un consulto sulle mie problematiche. Come patologie personali ho solamente un Ernia Iatale (scoperta da 3 mesi) che mi ha provocato un ovvio cambio di alimentazione e l'assunzione di Omeprazolo ogni giorno come inibitore della pompa protonica.
Da circa un mese però ho iniziato a sentire un crampo svilupparsi dallo zigomo sx fin sopra la tempia, a intensità variabile di 20-30 secondi, per 4-5 volte al giorno. Soprattutto quando guido, e quando la mia attenzione cerca di aumentare. Questo sintomo poi si sviluppa in un lieve mal di testa sul lato sx, annesso a stanchezza, giramenti di testa, e pressione molto bassa (minima a 50 molto spesso) e soprattutto disattenzione, e velocità di pensiero più lunga.
Chiedo se l'alimentazione modificata con la mancata assunzione di elementi vari possa aver provocato queste reazioni in primis.
Vi riferisco che ho effettuato su consiglio medico, una visita neurologica a Cisanello, risultata negativa in tutto e per tutto. Effettuerò per scrupolo a giorni una RM senza mezzo di contrasto.
Sto prendendo Benexol da tre giorni e il crampo (che si sviluppa in una specie di informicolimento della parte) sulla zona sx si è ridotto.
Di cosa si può trattare? Nevralgia? Nevrite? Quali possono essere le cause, e soprattutto la via di cura a questa spossatezza mista a mal di testa?
Concludo dicendo che Il mio lavoro è molto stressante mentalmente, passo molte ore davanti al PC.
Grazie, spero di avere da parte vostra quantomeno delle ipotesi e delle dritte.
Cordiali saluti.
Alessandro
[#1]
Dr. Stefano Vollaro Neurologo 351 13
Buonasera,
Dalla descrizione sembra una miochimia dell'orbicolare dell'occhio, molto frequente e senza particolare significato clinico se rimane un sintomo isolato e non peggiora. è normale che peggiori in situazioni di attenzione o in alcune posture.
In merito alla cefalea e agli altri sintomi descritti, dovrebbe cominciare a tenere un diario della frequenza e la descrizione di questi episodi. Se la pressione è davvero così bassa (sarebbe importante sapere la pressione sistolica oltre a quella diastolica) è certamente una possibile causa; per cui può essere una buona idea tenere anche un diario delle misurazioni della pressione arteriosa per una-due settimane (misurando la pressione al mattino, verso mezzogiorno e la sera, oltre che in concomitanza di questi episodi). Cerchi di fare caso se c'è una correlazione con il cibo (digiuno prolungato oppure dopo 30-60 minuti dai pasti).

Dr. Stefano Vollaro

Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto