Utente
Salve cari Medici,
vi spiego i sintomi che mi attanagliano da due settimane.
Circa 2 settimane fà cominciai a sentire una tensione muscolare dietro il bicipite femorale della coscia destra che poi ha coinvolto anche l'altra coscia nello stesso punto. In pratica se cammino o se faccio un movimento brusco è come se il muscolo si indurisse.
Successivamente ho cominciato ad informarmi su internet e ho visto molte cose non piacevoli tra cui sm. Sono nati cosi altri sintomi quali brevi giramenti di testa(che ora si sono un pò calmati) con acu acufene bilaterale accompagnati da un senso si stanchezza. Tutto questo mi ha mandato nel panico più totale con la paura di avere sclerosi. La settimana prossima dovrei avere una visita neurologia. Cio che volevo chiedervi è se questi sintomi sono compatibili con le mie paure.
In ultimo vi informo che ho passato un periodo di stress visto che domani mi laureo.
Sicuro della vostra attenzione vi porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia riferita difficilmente fa pensare la SM, probabilmente si tratta di un problema più banale ma che non può essere stabilito a distanza. Pertanto faccia la visita neurologica già prenotata e stia tranquillo.
In bocca al lupo per la laurea!

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore per la celere risposta,
crepi il lupo! Se vorrà le riferirò l'esito della visita neurologica che farò tra circa 10 giorni. Buon lavoro.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, può farmi sapere l'esito della visita neurologica.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Salve dottor Ferrarolo;
ieri ho effettuato la visita neurologica come accennato in questo consulto. Io ho esposto i miei problemi quali tensione muscolare, formicolii a volte, ma soprattutto questa debolezza/stanchezza che da un mese mi attanaglia. Dopo aver ascoltato la sintomatologia mi ha effettuato la visita che a suo dire è stata totalmente negativa non trovando assolutamente condizioni per sospettare sm o addirittura anche solo fare una risonanza encefalo per rassicurarsene.
Lei che ne pensa!? Vorrei sapere tanto questa stanchezza da dove viene! Può essere solamente semplice stress o ansia come sono stato liquidato? La informo inoltre che gli esami del sangue anche relative alla tiroide sono stati effettuati e tutti all'interno dei limiti di norma. La ringrazio per l' attenzione.
Cordialmente.
Claudio

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Claudio,

l'esito negativo degli esami del sangue escludono quindi come causa di stanchezza alcuni fattori spesso implicati come causa, per es. anemie, disfunzioni tiroidee, problemi epatici, processi infiammatori ed infettivi in senso lato, ecc.
Ottima notizia anche l'esito negativo della visita neurologica, il collega quale diagnosi ha fatto? Le ha prescritto una terapia?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottore;
non ho con me purtroppo il fogliettino che ha rilasciato il medico poichè in questi giorni non sono a casa. In soldoni mi ha assegnato una terapia basata sull'utilizzo di integratori per poi risentirci verso la fine del mese. Alla mia richiesta di effettuare la RM ha risposto con un sorriso dicendo che non ci sono le basi per pensare ad una malattia neurologia come la sclerosi multipla. Purtroppo ho letto che la stanchezza potrebbe essere un sintomo premonitore di tale malattia e forse, per rassicurarmi, mi farò prescrivere lo stesso questo esame.

Cordialmente
Claudio

[#7] dopo  
Utente
Gentile Dottore, buongiorno;
torno a scrivere dopo qualche giorno sperando di ricevere un parere ed avere un interpretazione del referto RMN encefalo effettuato ieri. Come in questo consulto accennavo la sintomatologia che persiste e che mi ha fatto preoccupare sono stati tensione muscolare, stanchezza, acufeni e giramenti di testa-formicolii che poi fortunatamente si sono attenuati. Devo dire che in prima istanza tutto e cominciato dopo che una tensione muscolare ha permesso che la mia testa girovagasse in giro per siti e forum in internet in cerca di una spiegazione(sbagliando lo so!);

Le posto il referto RMN encefalo di cui le parlavo:

Esame eseguito con seguenze SE TSE FLAIR DWI e GRE

Non sono evidenti processi espansivi.
Nei limiti il sistema ventricolare.
In asse le strutture della linea mediana.
Non alterazione del segnale nelle scansioni in DWI.
Evidenza di calcificazioni della ghiandola pineale.
Nei limiti il corpo calloso e ponte-mesencefalo.
Erniazione cisterne chiasmatiche nel cavo sellare meritevole di un o studio di dettaglio nella regione di encefalo-ipofisaria.
Non evidenza di alterazioni del settimo/ottavo nervo cranico e delle cisterne ponto mesencefaliche in condizioni di base.
Asimmetria dei sifoni per prevalenza a sn da integrare con esame angio-RM.

Volevo chiederle un parere su tale referto e se ci sono le condizioni per escludere SM(feci anche visita neurologica negativa) e se secondo lei potrebbe essere possibile una condizione di somatizzazione d'ansia che provoca i sintomi o approfondire ancor di più. Inoltre mi sarebbe d'aiuto capire in parole povere ciò che c'è scritto nell'ultima parte del referto ma mi hanno già accennato che non giustifica i sintomi che ho.

La ringrazio infinitamente per l'attenzione che ci dedicate.

Cordialmente, Claudio



[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dalla RM encefalica non sono emersi elementi per potere sospettare una SM, da questo punto di vista è un esame "pulito" e senza alterazioni di tipo demielinizzante.

Le cisterne chiasmatiche sono delle dilatazioni di spazi normalmente presenti nel nostro cervello, nel Suo caso risultano dislocate in uno spazio dove è localizzata la ghiandola ipofisi. Ampiamente condivisibile il consiglio del radiologo riguardo lo studio RM mirato della regione ipofisaria. Spesso questa condizione è asintomatica specialmente quando gli ormoni ipofisari sono nella norma.
Faccia vedere l'esame al neurologo e, dopo la RM mirata, potrebbe effettuare anche una visita endocrinologica.

L'asimmetria dei sifoni potrebbe anche essere congenita, cioè presente fin dalla nascita, ma è corretto approfondire il problema mediante l'Angio-RM dei vasi intracranici.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Gentile Dottore buon pomeriggio;
la ringrazio per la risposta e per la sua celerità;
Due cose vorrei chiederle:

-l'una è se è vero-simile una condizione di somatizzazione d'ansia dal momento che RM encefalo e visita neurologica sono negative;

-la seconda è se una possibile variazione fuori dai limiti di norma degli ormoni ipofisari potrebbero portare a disturbi come quelli descritti;

Ringraziandola anticipatamente le porgo cordiali saluti.
Claudio

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Claudio,

l'ipotesi psicosomatica teoricamente è possibile, mentre sembrerebbe poco probabile che eventuali squilibri ormonali ipofisari possano essere la causa.
Il neurologo però potrà certamente essere più preciso e attendibile.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Salve dottore,
riscrivo qui dopo qualche mese per aggiornarla della situazione di cui sopra sperando di avere un riscontro.
Dopo qualche mese le espongo la sintomatologia:

-senso di stanchezza: non una vera e propria stanchezza nel fare le cose, mi spiego; se voglio fare una corsetta riesco a farla, proprio come ho sempre fatto, soltanto che è come se non mi sentissi al 100% delle mie forze(anche se effettivamente non ce ne sono deficit di forza).

-cronicizzazione di acufeni molto fastidiosi

- a volte sensazione di testa vuota

-In compenso la tensione muscolare sembra essersi in gran parte risolta

Come da me descritto in precedenza effettuai visita neurologica, rmn encefalo(3 tesla). A queste si sono aggiunte una visita endocrinologica, visita otorino. Tutte, manco a dirlo, negative. Non che non sia contento ma vorrei un punto di partenza per risolvere i miei disturbi. Ho effettuato 5 mesi all' estero e sono in procinto di tornare. Con molto sacrificio ho portato a termine i miei compiti. Vorrei però sapere lei, cosa ne pensa alla luce dei risultati. Il neurologo tempo fa mi parlò di un disturbo d'ansia dicendomi che non è inusuale che ragazzi ipocondriaci abbiano disturbi quali acufeni, senso di debolezza e quant'altro.

Lei pensa davvero che possa essere riferibile ad un disturbo ansioso? Dovrei rivolgermi ad uno psichiatra?(o rischio di fare un buco nell'acqua?).

Infine, ammetto di essere un ragazzo ipocondriaco, ma tutto ciò è aumentato dopo l'arrivo della sintomatologia descritta. La SM è escludibile dati gli accertamenti e la sintomatologia?

La ringrazio per il tempo che ci dedica.

Cordialmente
Claudio Langella

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con i famosi limiti del consulto a distanza, potrebbe stare tranquillo ed affrontare la visita specialistica consigliata.
Dr. Antonio Ferraloro