Utente 433XXX
Salve gentili dottori, sto qui per un consulto perché veramente non riesco a capire la causa dei miei problemi. Iniziò tutti un anno e mezzo fa con mal di testa frequenti, forti sbandamenti, e non respiravo più dal naso... Dopo vari accertamenti tra RM con metodo di contrasto Alla testa, tc cerebrale, ed ecodoppler transcranico risulto soltanto un ipertrofia dei turbinati con rinosinusite allergica ed una disidratazione in zona cervicale dei dischi c3. C4.... È passato più di un anno ma i sintomi continuano ad esserci e quelli principali sono forte compressione alla testa, senso di sbandamenti ma senza vertigini, e sempre stanchezza giornaliera ogni santo giorno.... Io veramente non so più che pensare, faccio molto sport a livelli alti analisi del sangue sempre perfette, nessun farmaci o malattia ereditaria, cuore ancora più perfetto,allora perché sto così??? Ho chiesto aiuto a voi che sicuramente avete più esperienza di me ma realmente ho paura che possa avere un tumore cerebrale o che erediti la malattia di mia mamma cioè epilessia..... Perfavore aiutatemi almeno so quello che fare sono solo un ragazzo di 23 anni e voglio continuare a non fermarmi mai grazie e scusate l'italiano.....

[#1] dopo  
Dr. Walter Di Iorio

20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)
MERCOGLIANO (AV)
ARIANO IRPINO (AV)
PADULI (BN)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
Salve,

Dal suo racconto l' unica cosa che emerge, ma che meriterebbe una descrizione più completa, sono gli episodi di cefalea che a suo dire sono quotidiani :
Dov' è il dolore? è bilaterale? è di tipo pulsante o costrittivo?. Si associa nausea ? quanto dura? usa farmaci per il dolore? sono efficaci?
Dr. WALTER DI IORIO

[#2] dopo  
Utente 433XXX

Salve dottore Walter, allora il dolore si presenta dietro la nuca, ma non pulsante ne costrittivo Come se l'avessi perennemente tesa... Poi nella parte frontale e sopratutto dentro gli occhi ecco li mi fa veramente male tant'è che alcune volte non riesco nemmeno a stare in piedi perché mi vengono degli sbandamenti e devo perforza sedermi ed alcune volte tutti questi dolori sono associati a nausea..... Invece un dolore sempre nella parte destra ma quasi verso il centro della testa mi da il tormento quello sembra come se fosse trafittivo, quando successe tutto la neurologa mi disse che soffrivo di cefalea muscolo tensiva e mi curo con il laroxil ma in realtà io non guarii mai ero solo rimbambito dal farmaco è tutt'oggi non riesco a far passare i mal di testa

[#3] dopo  
Dr. Walter Di Iorio

20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)
MERCOGLIANO (AV)
ARIANO IRPINO (AV)
PADULI (BN)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
Salve,
il suo mal di testa certamente non è dovuto ad un tumore vista la negatività delle neuroimmagini.
L' ambito del problema, anche se è difficile dirlo senza visitarla, potrebbe essere anche di natura posturale.
Quello che un po' mi meraviglia è la completa inefficacia del Laroxyl.
Siamo sicuri che lo ha fatto per tempi congrui e che ha iniziato con poche gocce per poi aumentare la dose?
Dr. WALTER DI IORIO

[#4] dopo  
Utente 433XXX

Salve dottore sono sicurissimo perché la neurologa me lo diede per ben due mesi da una a 4 gocce e quando smisi scalai da 4 a 1 goccia ma io stavo solo peggio I mal di testa erano si molto più calmi ma il mio stato d'animo no avevo vere proprio crisi di panico e poi non riuscivo a stare in piedi o a praticare sport e lavoro volevo solo dormire ma il dolore sempre si ripresentava, non saprei proprio che altro fare

[#5] dopo  
Dr. Walter Di Iorio

20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)
MERCOGLIANO (AV)
ARIANO IRPINO (AV)
PADULI (BN)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
gentile utente,

Quello che emerge che il laroxyl era la scelta giusta.
Gli effetti collaterali dopo un pò passano...
Tra l' altro il dosaggio ( 4gocce??) era davvero basso...
Se lo faceva la sera avrebbe dovuto anche favorire il sonno.
Sinceramente io riproverei con il laroxyl...
Dr. WALTER DI IORIO

[#6] dopo  
Utente 433XXX

Grazie dottore allora a questo punto rifarei una visita neurologica e chiederei di riprendere la cura, almeno so per quanto tempo devo assumerlo. Ancora grazie e le faro sapere in futuro come andrà arrivederci