Utente 216XXX
Salve gentili medici, sono una paziente psichiatrica con diagnosi di disturbi dell'umore, nello specifico depressione maggiore ricorrente con caratteristiche miste e disturbi di personalità nas, non è solo negli ultimi mesi che vado incontro a disturbi del sonno, gia in passato nel lontano 2011 ero prenotata per esame polisonnografico videosorvegliato se non erro per sintomi sospetti a narcolessia, eccessiva sonnolenza cedimenti dei muscoli perdita di coscienza con allucinazioni ipnagogiche e ipnopompiche. Insomma avevo gia la prenotazione ma non mi hanno mai chiamato....ora sono mesi che le cose si son fatte piu gravi non riesco a stare sveglia che mi prendono attacchi di sonno devo subito correre a letto sempre cedimento dei muscoli senza cadere, ho sia allucinazioni nel sonno notturne che paralisi, cosa che mi terrorizza non poco...dato il mio peso che ho preso in questi 6 anni si sospetta anche alle apnee...ora le mie domande sono :
Se si sospetta sia alle apnee che la narcolessia, una esclude l altra o possono coesistere insieme?
Sono prenotata per l esame polisonnografico, ma devo aspettare sino ad ottobre cosi però non ce la faccio ad andare avanti privatamente mi converrebbe? i costi?
E poi so che il polisonnografico non diagnostica la narcolessia e giusto quindi farlo?
Scusate le troppe domande grazie in attesa di una vostra risposta.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Sindrome delle apnee notturne e Narcolessia possono coesistere, nulla lo esclude, anche se la ritengo una situazione più che rara, eccezionale. Il problema più frequente è invece discriminare le due forme, specie quando la Narcolessia si presenta con modalità atipiche.
La PSG (polisonnografia) può confermare le apnee da sonno, ma è utile anche nella diagnosi di Narcolessia, nel caso si riesca a registrare un ridotta latenza REM . In questa patologia infatti il sonno Rem si manifesta poco dopo l'addormentamento, e altre volte anche durante la veglia, producendo improvvisa atonia muscolare e allucinazioni.
Un altro test per diagnosticare la Narcolessia è il MSLT (Multiple Sleep Latency Test). In genere si eseguono entrambi (prima la PSG e poi il MSLT).
Io credo che se lei si rivolge direttamente alla clinica neurologica universitaria di Torino non dovrebbero farla aspettare a lungo.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 216XXX

Grazie mille dottore!!!