Utente 494XXX
Salve dottori, chiedo aiuto a voi per un problema che continua da quasi due settimane. Sono una ragazza di 17 anni e un giorno stando fuori con gli amici ho fatto qualche tiro di una canna per la prima volta, senza conoscere quella persona (amico di un mio amico) e senza sapere con esattezza cosa c’era dentro la cartina. Ai miei amici che hanno tirato non è successo assolutamente nulla, mentre a me dopo circa tre minuti camminando ho iniziato ad avvertire un nodo alla gola molto fastidioso come una pressione, con deglutizione faticosa come se un dito mi premesse. Tutto accompagnato da un forte stato di panico e ansia perché non capivo cosa fosse. Fatto sta che sono passate due settimane da allora e non è migliorato nulla, anzi sembra peggiorato. L’unico momento in cui non sento nulla è mentre dormo, ma poi subito da sveglia la pressione e la faticosa deglutizione ci sono anche se in quel momento sono calma e non presento ansia. Ho fatto il giro dei medici di cui un dottore ha detto che è un’infiammazione alla gola, un altro ha detto che è colpa dell’ansia. Sto prendendo Alprazolam ratiopharm gocce per calmare l’ansia e la tensione muscolare del collo, con un miglioramento solo momentaneo, ma la faticosa e intorpidita deglutizione è sempre presente e lo è sempre stata da quando ho fumato quella canna. Ho la visita dall’otorinolaringoiatra fra due settimane ma il dottore dice che la visita serve per tranquillizzarmi, perché guardando la gola non ha visto rossore, e non presento tosse o bruciore. Sento la gola letteralmente addormentata come se avessi perso le forze per deglutire (la saliva) e tutto ciò mi mette parecchia ansia e paura perché quando mando giù sento la saliva rimanere nella gola. Dovrei rivolgermi anche dal neurologo? Forse ho danni cerebrali permanenti a causa della cannabis? Non so davvero come risolvere questo problema, sto delirando, è stato quasi un trauma per me questo evento. Ho paura che sia un danno irrimediabile. Sono dimagrita, non esco più di casa, sono triste e preoccupata, ho paura di impazzire. Vi ringrazio in anticipo e aspetto delle risposte e chiarimenti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

probabilmente la cannabis ha innescato un meccanismo ansioso che La porta a somatizzare, nel Suo caso prevalentemente a livello della deglutizione. Questi fenomeni sono molto frequenti a manifestarsi in seguito all’assunzione di sostanze, anche una sola volta.
Non è necessario per avere sintomi ansiosi essere consapevoli di essere ansiosi. Soltanto l'alprazolam può non risolvere il problema.
Il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi ad uno psichiatra, meglio se perfezionato in medicina delle dipendenze.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 494XXX

Sembra tutto molto strano e i sintomi sono difficili da soportare, sinceramente spero che ci sia un’infiammazione o un irritazione, perché l’ansia penso sia più difficile da curare. In ogni caso non sono dipendente da alcuna sostanza, ho solo fumato sigarette ma dopo questa esperienza non le tocco più. La “canna” è stata quella che mi ha rovinata. Un’otorinolaringoiatra può prescivermi psicofarmaci o solo lo psichiatra può farlo?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un otorino può prescrivere legalmente una terapia per l’ansia ma ovviamente è più indicato lo psichiatra.
Avevo capito che non è dipendente da sostanze, infatti avevo scritto nel precedente post "anche una sola volta".

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 494XXX

La ringrazio, una giusta terapia per l’ansia mi potrà far uscire da questa situazione anche al più breve o si può risolvere da sola?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

di solito un aiuto farmacologico è opportuno e accelera la risoluzione del problema.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 494XXX

Grazie mille ne terò conto, comunque volevo specificare che prima mi si è manifestato il problema alla gola e poi l’ansia e il panico.

[#7] dopo  
Utente 494XXX

Non può essere un danno permanente? Magari un trauma o qualcosa

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il racconto che fa e la sequenza cronologica degli eventi descritti non farebbero pensare problematiche permanenti. Consideri che anche il disturbo di deglutizione è spesso un sintomo ansioso che si può manifestare in soggetti apparentemente non ansiosi in quanto non hanno la consapevolezza di esserlo.
Un controllo otorino può escludere cause locali.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 494XXX

La ringrazio molto

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 494XXX

Non si potrebbe trattare di un’allergia legata alla canna? Secondo lei? Si tratta comunque di una persona che non conosco

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una reazione allergica si sarebbe già risolta, non sarebbe persistente.
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 494XXX

Mi scusi un’ultima domanda, può anche essere un’infiammazione?

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Teoricamente sì, deve valutarla un otorino.
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 494XXX

Grazie, telefonerò per fare una visita ORL in un’altro ambulatorio magari ho la fortuna di andarci più prima possibile, i sintomi mi mettono troppa angoscia. Mi rendo conto di essere ansiosa ma penso che un problema alla base ci sia, ogni tanto sento anche una specie di bruciore in fondo alle narici, poi chi sa magari è una sensazione “mentale”. La deglutizione faticosa c’è sempre. Nel caso le farò sapere.

[#16] dopo  
Utente 494XXX

Salve ho fatto la visita dall’otorino e risulta tutto apposto, nessuna infiammazione o altre cose. Mi ha prescritto delle bustine Ialofluss per due settimane dopo i pasti perché potrebbe essere un problema causato dalla scorreta alimentazione e quindi allo stomaco anche se non ho bruciori o dolori. L’otorino mi ha detto di interrompere la terapia con l’Alprazolam visto che dopo tre settimane dall’assunzione non ci sono grandi miglioramenti. Oggi non l’ho preso e sento i sintomi alla deglutizione e alla gola un po più forti, più angoscia e più panico, non ho neanche dormito mentre prima qualche cosa riuscivo anche a fare. Non so davvero cosa dire. Secondo lei va bene se riprendo il farmaco? Mi consiglia di fare altri controlli come la risonanza? Magari è qualcosa di serio nascosto? Ormai è un mese che va avanti.

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi aspettavo l’esito negativo della visita ORL.
Come vede, l’origine ansiosa è quella più probabile considerato l’inizio del disturbo, inoltre con la sospensione dell'alprazolam (a quale dosaggio lo assumeva?) si è verificata un'accentuazione della sintomatologia. In ogni caso il farmaco va sospeso gradualmente.
Come Le dicevo precedentemente, solo con l’ansiolitico è difficile risolvere il problema.
Resto del parere che debba effettuare una visita psichiatrica.
Se poi una RM encefalica la rende più tranquilla nulla vieta di effettuarla, essendo peraltro un esame innocuo.

Buon ferragosto
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 494XXX

La ringrazio per la risposta, ho preso cinque gocce di alprazolam di mattina e di sera per tre settimane.

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

probabilmente a causa del basso dosaggio non ha avuto una risposta completa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 494XXX

Fa male se rinizio a prenderlo?

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Deve prescriverlo il medico curante o uno specialista del settore.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 494XXX

Ho paura di non riuscire a guarire, ho letto casi di persone che ci convivono con questi problemi anche da molto. Piango ogni giorno...

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

piangere non è il modo per affrontare il problema, anzi può accentuarlo.
Consulti invece uno psichiatra.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 494XXX

Grazie, ho fatto l’impegnativa dal medico di famiglia, lui non mi ha consigliato di andare da uno psichiatra, ha detto che continuando a deglutire sempre ho stancato i muscoli, diciamo che gli ho spiegato io la situazione e che si può trattare di ansia da somatizzazione ed è stato d’accordo. Aveva pure affermato che la cannabis non centra visto che è passato un mese, e questa cosa mi ha fatto impazzire ancora di più, è chiaro che se non fumavo non mi sarebbe successo, adesso neanche vivo piango sempre. Considerando il fatto che mi ci sveglio la mattina così, il problema persiste da quel giorno, sputto di continuo la saliva per non inghiottirla e sentirla nella gola, i muscoli tiranno mentre mastico e dopo aver mangiato, faccio fatica a bere e sento un peso al collo. In ogni caso farò la visita dal neuropsichiatra e vedrò cosa dice. Secondo lei con un farmaco più forte potrò deglutire di nuovo come tutte le persone normali? O servono solo per calmarmi e per accettare questa situazione e vivere così? La ringrazio

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Mediante un’adeguata terapia il problema si risolverà, stia serena.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 494XXX

Sono davvero allibita che per qualche tiro di uno spinello mi sia potuto capitare una cosa così orribile, il mio amico mi ha detto che era erba molto forte quindi con una grande quantità di THC e io non avendo mai fumato prima, essendo stata a stomaco vuoto e senza una bottiglia d’acqua, mi sono buttata come una incosciente a fumare, ho avuto una brutta botta che persiste tra l’altro da un mese. È come se avessi perso la sensibilità della deglutizione, di mattina è tutto intorpidito quando mi sveglio, non vedo l’ora di andare dallo psichiatra per chiarire tutto, faccio di tutto ma le continue paranoie ci sono. È possibile che quella grande quantità di thc mi abbia danneggiato i recettori o qualcosa che abbia a che fare con la deglutizione? O con i muscoli? Sono davvero basita non avrei mai immaginato una cosa così proprio a me, mi viene già male pensare come inizierò scuola... spero di sopravvivere fino alla guarigione, mi scusi può togliermi questi dubbi? Ho 17 anni mi divertivo e adesso mi sono rovinata...

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a mio avviso il disturbo è una reazione ansiosa e non è causato dalla sostanza in quanto tale.
Veda cosa Le dirà lo psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 494XXX

Ma come.. prima aveva affermato che la cannabis mi ha innescato un meccanismo ansioso, ora dice che non è causato dalla sostanza.. non sto capendo... è una brutta situazione sento come se si stesse paralizzando tutto e i muscoli sono spesso tesi sia del collo che della gola..

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non mi sono spiegato bene, volevo dire che la cannabis ha causato la reazione ansiosa con somatizzazione a livello della deglutizione ma non ha causato una lesione organica diretta.
Spero adesso che il concetto sia più chiaro.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente 494XXX

Grazie infinite per la sua disponibilità, certo ora ho capito, tengo duro fino alla visita poi le farò sapere come prosegue

[#31] dopo  
Utente 494XXX

Buonasera, volevo dirle che ho la visita dalla neuropsichiatra infantile fra due settimane e quindi saranno rispettivamente due mesi da quando ho questi continui problemi, volevo sapere se si potrà ugualmente guarire anche se saranno passati ben due mesi? Sto continuando con alprazolam

[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, guarirà, stia tranquilla.
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente 494XXX

Buonasera dottore eccomi tornata, oggi ho fatto la visita neuropsichiatrica, mi ha detto che nonostante la quantità grande di thc non ci possono essere danni al cervello, mi ha eseguito pure un’esame neurologico ed è tutto apposto per cui non ritiene necessario fare la risonanza o altri controlli. Inizierò delle sedute psicologiche, domani vado a fare le analisi del sangue e tiroidei (non ho le mestruazioni da due mesi) per poter operare con i farmaci giusti. Ha detto che non sono la prima a venire da lei per problemi dopo aver assunto sostante, ha detto che ne sono usciti tutti da questa situazione per cui ha detto che posso pure io. Sono ancora un po scettica che l’ansia mi abbia causato tutto questo ma voi ne sapete più di me. Ha detto pure che dovrei smettere di usare troppo internet perché poi mi imbatto in malattie strane e casi di persone con problemi più seri e mi possono suggestionare. La prossima settimana ho di nuovo la visita psichiatrica. I sintomi sono fastidiosi mi si stringe la gola, ma spero di uscirne presto da questa situazione e rinascere di nuovo. Cosa ne pensa? Grazie!

[#34] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

è quanto Le ho detto più volte in questo consulto, adesso ha avuto la conferma diretta.
Pertanto condivido in tutto quanto Le è stato detto.
Un riassunto potrebbe essere quanto ho scritto alla replica #29

" volevo dire che la cannabis ha causato la reazione ansiosa con somatizzazione a livello della deglutizione ma non ha causato una lesione organica diretta".

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente 494XXX

Apposto, grazie per la delucidazione! inizierò le giuste cure per guarire

[#36] dopo  
Utente 494XXX

Va peggio, ho la visita fra qualche giorno per stabilire i farmaci, intanto è iniziata la scuola e va peggio, non riesco neanche a truccarmi e fare le cose normalmente perché ho conati di vomito, non riesco più ne mangiare ne bere, quella bolla d’aria che è giunta dopo fumato non è più andata via. Non mi riconosco più, la mia personalità è cambiata non riesco più neanche sorridere. Ho paura la terapia non funzionasse. Sono dovuta uscire dalla classe per piangere. Non posso andare avanti così. Ora ho il dubbio che quella non fosse erba, sembrava più marrone e l’ho fumata da un pakistano che neanche conosco mi sento troppo in colpa, tossiva anche mentre fumava, ma a nessuno era successo nulla, avevamo fatto il giro dello spinello, prima il ragazzo l’ha passata a me. Non sento più la deglutizione, magari c’è stata qualche altra sostanza detro. Ho paura di non tornare più come prima, sto sempre vicina ai miei genitori per avere attenzioni, questi sintomi sono fastidiosi ho paura di impazzire e fare qualosa di brutto. Non so più com’è deglutire bene, ogni deglutizione è un casino anche con le gocce è fatica. La prego dottore mi rassicuri, mi sento malissimo per tutto e non ho mai sofferto così tanto.

[#37] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

si tranquillizzi, non ha nulla di organico.
Tra qualche giorno ha la visita psichiatrica?
Dr. Antonio Ferraloro

[#38] dopo  
Utente 494XXX

Si lunedì. Ma stando anche qua in ricerca di persone con problemi simili vedo che può essere lungo il percorso. Non so neanche se chiamarlo nodo alla gola, è tutto strano, come una bolla, pressione nella parte dove si inghiotisce, rivoglio la mia vita di prima non so davvero cosa poteva essere li. Sono in un vortice, un incubo che non finisce mai, non sento più la gola, sono rovinata così come anche i miei genitori. Tremo per questa sensazione, non mi vengono le mestruazioni. Per così poco... ecco cosa mi è successo

[#39] dopo  
Utente 494XXX

È come se avessi la gola anestetizzata, ora ho trovato il termine giusto, ai dottori mi è stato difficile spiegarlo e anche alla psichiatra quindi non so come lo abbia potuto interpretare, ho davvero paura che dopo due mesi il problema sia difficile da trattare, magari dovevo agire subito e andare al PS quel giorno. Secondo lei? Non c’è mai stato un momento in cui stavo bene, da quel giorno è SEMPRE così, a volte mi strozzo con l’acqua e la saliva dta li per cui sento di dover schiarire. Se è veramente solo ansia, la cosa mi preoccupa perché non so come ne potrei uscire, avere una gola normale e riavere il sorriso. È stato un trauma

[#40] dopo  
Utente 494XXX

Mi scusi dottore, ma se effettuavo le analisi del sangue quel giorno sarebbe venuto a galla le sostanze che ho fumato? Per dire se era tagliata con qualcosa, qualcosa di tossico. Perché il sintomo è strano non rientra tra le classiche cose che le persone provano drogandosi

[#41] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sostanza ha solo slatentizzato o causato uno stato ansioso che Lei ha somatizzato, ovviamente inconsciamente, a livello della deglutizione.
Aspetti di iniziare la cura.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#42] dopo  
Utente 494XXX

Salve, mi ha aumentato il dosaggio dell’alprazolam cinque gocce di mattina e dieci gocce la sera, e Fluoxetina 10 mg di mattino. Che ne pensa? Il problema è che faccio fatica a deglutire le pastiglie, non esiste gocce? Si possono sciogliere in bocca?

[#43] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la terapia è congrua con la diagnosi effettuata.
Sì, la fluoxetina c’è anche a gocce, lo chieda allo psichiatra che l'ha prescritta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#44] dopo  
Utente 494XXX

Mi è stato trovato il reflusso, e devo curarlo con il Pantoprazolo, ma non riesco a buttare giù nulla figuriamoci una pastiglia, sto provando da ore! Non ce la faccio più