Tanti sintomi, ipocondria, ansia, paura di SM

Buonasera,
faccio una premessa,sono una persona riconosciuta come ansiosa e ipocondriaca, ciò non vuol dire "immune"
Sintetizzo,ho avuto spesso i classici dolori al petto, affanno e altro tipico dei soggetti ansiosi ma il mio consulto è necessario per altre sintomatologie.Circa 5 anni fà ho iniziato ad avvertire una sensazione di bruciore alla schiena come se fossero delle punture, lo stesso sulle cosce, inoltre avevo dei formicolii alle mani e mi sentivo una gamba strana, come anticipato in premessa ho subito consultato il mio "medico Google" è sono caduto nella paura della SM. Mi reco senza esitare da un neurologo che dopo una una visita neurologica negativa mi assicura senza dubbio che il mio problema è di carattere ansiogeno, consigliandomi un percorso psicoterapico.Lo stesso neurologo è anche psicoterapeuta (è possibile?è una cosa usuale?) in ogni caso inizio il percorso con lui.. dopo un mese il tutto scompare e quindi interrompo..Passano degli anni attraverso altre paure, dolori allo stomaco e altri ipocondrie.Da Febbraio di quest'anno ritornano gli aghetti alle spalle la sensazione di calore e qualche formicolio..Ovviamente torno dal neurologo, nuova visita, esito sempre negativo, stessa diagnosi: Ansia. Mi prescrive del Lyrica 25mg 2 volte al giorno.Questa volta però ho la brillante idea di approfondire i sintomi della SM, leggo di tutto dai siti ai forum e ovviamente leggo tutti i sintomi che causa...Stranamente e ovviamente qui la base del mio dubbio inizio a sentire nuovi sintomi: calore all'orecchio sx al risveglio, gamba sx lato esterno da straiato a volte si addormenta ( cosa però spiegata dal neurologo con un termine strano) altri formicolii, inizio con il sintomo della minzione frequente (mi fisso e in alcuni giorni sento la necessità di minzionare spesso) poi dopo qualche giorno ho iniziato ad avvertire dolore muscolare alle gambe, come se fosse acido lattico, non costante a giorni si altri no. Poi seguono delle vampate di calore al piede sx, una sensazione strana alla lingua, insomma molti dei sintomi che avevo letto mi erano venuti! Ultimamente addirittura delle fascicolazioni (termine che ho imparato su internet) ai muscoli, occhio che sbatte, labbro che sbatte..Tutti sintomi che si alternano nei giorni. Stranamente in vacanza dopo qualche giorno che sentivo dolore alle gambe i sintomi sono scomparsi per 5/6 giorni. Al ritorno tutto come prima,sarà un caso? In questi periodi ho sempre incontrato il neurologo che mi ha sempre ribadito con ESTREMA fermezza che si trattava di ansia, mi ha aumentato il lyrica..Sta di fatto che ora dopo 7 mesi continuo ad avere questi sintomi che si alternano ma non mi abbandonano.CHIEDO: Ma in caso di SM è possibile che compaiano tutti questi sintomi in così breve tempo? E' possibile che questi sintomi spesso scompaiono e poi ritornano? Al momento sono seguito dal neurologo nel percorso psicoterapeutico ma se non mi convinco che è solo ansia ho paura del risultato.. secondo voi devo fare altro?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

dalla modalità d’insorgenza e di regressione dei vari sintomi riferiti, l’ipotesi ansiosa è concreta ed in tal senso concordo col Suo neurologo (inusuale ma possibile che sia anche psicoterapeuta).
Se solo la psicoterapia non risolve il problema non abbia timore ad iniziare anche una terapia farmacologica, ovviamente se consigliata.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie, tempestivo e chiaro!
Si i sintomi si alernano ma spesso presenti.
Può essere anche un dato a favore della diagnosi di ansia che siano comparsi tanti sintomi in così poco tempo ? O purtroppo anche in sospetti di sm hanno questa insorgenza ? Il fatto che abbia avuto qualcuno di questi 5 anni fa gioca a favore dell’ansia o è irrilevante? Ma è possibile che leggendo online la mente è così articolata da farmi venire gli stessi sintomi ?
Grazie !
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

"Ma è possibile che leggendo online la mente è così articolata da farmi venire gli stessi sintomi ?" certamente e questo depone decisamente per l'origine ansiosa, così come la loro scomparsa in vacanza ed il loro ritorno magicamente finita la vacanza…

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ho scritto della vacanza perché effettivamente in alcuni giorni di essa i sintomi sono scomparsi. Ma allo stesso tempo avevo paura di puntualizzare la diagnosi ansiogena. Ultima domanda, serve ad escludere altro anche la moltitudine e la breve tempistica di comparsa di tutti questi sintomi? ( in 6 mesi tutto quanto indicato )
Poi questo disturbo di minzione è davvero fastidioso... una sensazione continua di dover urinare e una volta andati in bagno comunque l’uscita non è poco, una volta finito ... la sensazione continua... bah

Grazie ancora !
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

no, questo criterio non è sufficiente, tuttavia segni di una sintomatologia ansiosa ce ne sono abbastanza.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Bene, quando parla anche di terapia farmacologica cosa intende ? Il Lyrica crede non sia sufficiente ?
Per me da ansioso e ipocondriaco è davvero difficile riuscire a credere che sia “solo” ansia e ho paura che la terapia psicologica possa non funzionare perché a ogni ricomparsa di un sintomo corro alla ricerca e alla conferma online che si tratti di altro ...
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

mi era sfuggito il lyrica, potrebbe essere sufficiente ma esistono anche altri farmaci qualora non abbia una risposta completa.

"a ogni ricomparsa di un sintomo corro alla ricerca e alla conferma online che si tratti di altro ..." anche questo è un chiaro sintomo ansioso.

Buona giornata
[#8]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore,
Un piccolo aggiornamento e un ulteriore consulto ...
Sto seguendo la terapia con il neurologo/psicoterapeuta anche se i sintomi descritti sopra persistono. Ho questa sensazione di dolore alle gambe che mi accompagna, a volte anche alla schiena. Ho notato che se faccio attività il dolore passa ( ho giocato qualche volta a tennis e durante l’attivita non ho avuto nulla) però dopo continua. La mattina mi sveglio con questo fastidio ... gli altri sintomi descritti nelle precedenti ogni tanto compaiono facendomi compagnia per qualche ora o per qualche giorno. In questi giorni ad esempio è tornata la minzione frequente. Vado in bagno e subito dopo sento il bisogno di dover riandare. Riesco comunque a resistere la sensazione non impellente.
Ovviamente il neurologo sostiene che si tratti sempre della stessa motivazione, ovvero ansia!
Mi ha diminuito il Lyrica visto che non ha dato i risultati attesi...
Ritiene sia il caso di pensare ad altri farmaci?
Crede che nonostante compaiano questi sintomi ormai da circa un anno per la loro comparsa e scomparsa determinano la diagnosi indicata? Crede non sia il caso di fare ulteriori accertamenti e quindi continuare con la terapia psicoterapica...?
Grazie per la disponibilità
[#9]
dopo
Utente
Utente
Chiedo scusa, ha per caso avuto modo di leggere la mia ultima replica?
Buon lavoro
[#10]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

rileggendo il consulto l'impressione a distanza resta sempre quella dell'origine ansiosa sia per quanto riguarda la durata dei sintomi che per la loro modalità d'insorgenza e di regressione.
Ovviamente da questa postazione non è possibile dare certezze. Potrebbe sentire un altro parere neurologico o col neurologo che La segue si può prendere in considerazione anche una diversa terapia.

Cordiali saluti
[#11]
dopo
Utente
Utente
Diversa terapia intende farmacologica per curare l’ansia? Ha suggerimenti?
Grazie ancora
[#12]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Sì, utilizzando altri farmaci (di altre categorie) ma è vietato consigliarli a distanza.

Cordialmente
[#13]
dopo
Utente
Utente
Grazie, oggi sono stato nuovamente dal neurologo. Mi ha visitato ormani la terza volta in un anno. Esito delle visita negativo nuovamente...
diagnosi: ansia.
la mia domanda è, qual’è e quali sono i fattori che hanno determinato il medico in questo caso a non prescrivere altri accertamenti tipo rmn?
La visita neurologica negativa è sufficiente? Ha un valore importante nella diagnosi e nella correlazione con i miei sintomi?
Ritiene che a distanza di un anno in caso di altro tipo di problematica ovvero sm i miei sintomi dovrebbero aver avuto altri sviluppi?
Grazie per la pazienza!
[#14]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

non posso sapere cosa abbia indotto il collega a non prescrivere esami diagnostici, posso immaginare l'esito negativo della visita neurologica e la tipologia dei sintomi con le loro caratteristiche che non fanno sospettare patologie organiche come la SM.

Cordialità
[#15]
dopo
Utente
Utente
Un ultima curiosità...
Il fatto che 5 anni fa abbia avuto sintomi simili quasi gli stessi (formicolii, bruciori, aghetti )adesso si sono aggiunti dolori alle gambe e minzione, e che si siano quella volta risolti spontaneamente potrebbe avallarne ulteriormente la diagnosi di ansia o è un dato non rilevante che può far anche pensare ad altro

Grazie !!!
[#16]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

ci potrebbe essere teoricamente una correlazione con l’episodio di cinque anni fa che fa pensare un’origine ansiosa,
ovviamente come ipotesi a distanza.

Cordiali saluti
[#17]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
Un ulteriore aggiornamento, sto continuando la psicoterapia e il Lyrica anche se i sintomi sopra indicati in ogni caso periodicamente sono presenti, in particolare in questo momento un dolore alle gambe, tipo muscolare nella parte superiore e a volte vicino al ginocchio .
Le chiedo, ma nelle malattie demielinizzanti il dolore muscolare alle gambe rappresenta un sintomo presente ? Ritiene che se fosse così stato a distanza di un anno da quando lo avverto avrebbe avuto almeno un evoluzione ?
In quel caso è persistente o come nel mio caso a periodi.

Come al solito la ringrazio per l’estrema disponibilita !
[#18]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,


solitamente il dolore muscolare non è un sintomo iniziale di SM.
Prenda in considerazione una visita reumatologica.

Cordialmente
[#19]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
A seguito di un periodo di serenità durato circa 20 giorni. Eccoci nuovamente con la compagnia di sintomi. Nello specifico un dolore sotto le piante dei piedi ( sensazione come se uno sia stato tanto tempo in piedi) e da un paio di giorni sensazioni di punture di spillo in diverse parti del corpo. Questi sintomi crede possono essere attribuiti alla mia condizione ansiosa diagnosticata dal neurologo ?
Per il dolore sotto la pianta dei piedi, sintomo già comparso e scomparso altre volte consiglia qualcosa ?
Cordialità
[#20]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

la sensazione di "punture di spillo" in diverse parti del corpo ritengo possa essere di origine ansiosa.
Per il dolore alla pianta dei piedi si dovrebbe individuare la causa, ne parli inizialmente col Suo medico curante.

Cordialità
[#21]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore,
Il fatto che il sintomo della minzione frequente non è costante, ovvero mi viene per qualche giorno e poi per 15/20 giorni non si presenta per poi ritornare sporadicamente per altri giorni, può essere una caratteristica che conferma l’origine ansiosa?
Nelle persone affette da S.M. questo sintomo è costante o ha le stesse caratteristiche di quanto da me descritto ?
Cordialità
[#22]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

il decorso che descrive è tipicamente ansioso e non fa pensare malattie demielinizzanti.

Cordiali saluti
[#23]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
Come al solito ci risiamo, dopo un periodo di serenità, ecco che sono a ripresentarsi sintomi già precedentemente evidenziati.
Una sensazione di dolore/bruciore ai piedi che dura da qualche giorno e inoltre inizio a percepire un dolore muscolare alle cosce ( sintomi già avuti e scomparsi più volte)
La diagnosi del neurologo resta la stessa ovvero disturbo d’ansia.
È possibile che in una persona con questo disturbo d’ansia questi sintomi si alternino così in modo fluttuante e per vari periodo ? Nelle persone con problemi di SM succede la stessa cosa? Oltre aimè a tutti i sintomi elencati, questo fastidio ai piedi è presente abitualmente nella SM?
Consigli alternativi per convincersi che sia ansia come diagnostica dal neurologo?
Grazie per la disponibilità
[#24]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

una sintomatologia fluttuante è frequente nei disturbi d’ansia.
Le altre domande invece sono un sintomo del disturbo d’ansia ed è questo che deve curare.

Cordialmente
[#25]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
È passato tanto tempo ma i disturbi persistono e si alternano... da tempo oltre ai vari e tanti sintomi descritti e avuti ho una sorta di formicolio all’alluce e a volte alle caviglie, mi è venuto anche al mignolo destro, comunque mai costante sempre alternato durante le giornate.
Sempre nello stesso periodo si è aggiunta una sensazione di formicolio sotto le labbra e un senso come se avessi dei capelli che infastidiscono la tempia ...
Sto cercando di curare l’ansia come suggerito dal neurologo e che mi segue, ma ritiene che anche questi sintomi e con questo insorgenza e scomparsa sono tipici dell’ansia?
Un altra condizione ovvero quella per la quale la mia ipocondria si fissa, ovvero la SM avrebbe avuto uno decorso diverso e soprattutto con meno sintomi e più circoscritti e precisi ?
Questi ultimi sintomi anche se presenti ormai da molti giorni non sono mai stati costanti (nel senso che il formicolio non è sempre presente, si alterna in diversi momenti della giornata) questa condizione gioca a favore della diagnosi da ansia ?
Grazie sempre infinitamente per la sua disponibilità !
[#26]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

sì, i sintomi non continuativi non depongono per una SM, così come la loro molteplicità. La SM solitamente esordisce con un solo sintomo persistente per diversi giorni.

Cordiali saluti
[#27]
dopo
Utente
Utente
Oltre la molteplicità anche la diversa localizzazione non è usale nella SM? Del tipo formicolii mani sx e a volte dx, piede sx e a volte dx ? Labbro etc... nel senso stesso sintomo in punti diversi ...
[#28]
dopo
Utente
Utente
E inoltre il fatto di comparsa e regressione senza alcun trattamento più volte di diversi sintomi a distanza anche di un anno è un indice di conferma della causa ansiogena ?
[#29]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

certamente, anche la diversa localizzazione, i sintomi migranti, non orientano verso la SM.

"E inoltre il fatto di comparsa e regressione senza alcun trattamento più volte di diversi sintomi a distanza anche di un anno è un indice di conferma della causa ansiogena ?" in linea di massima sì.

Buona domenica
[#30]
dopo
Utente
Utente
Capisco e la ringrazio davvero per la disponibilità e la pazienza. È comunque purtroppo difficile superare questa situazione, soprattutto quando i vari consulti ti rassicurano mentre il tuo corpo ti manda dei segnali preoccupanti. In questo momento e da ieri sera il formicolio si è esteso anche al tallone e inoltre con sporadiche comparse sulla gamba...
come fa l’ansia a innescare questi sintomi ?
Può rasserenarmi il fatto che nell’ultimo anno ho avuto soltanto sintomi soggettivi?
Ritiene che dopo più di un anno che vivo in questa situazione se fosse stata causa organica come ad esempio SM sarebbe comparso qualche sintomo oggettivo? Visto che sono stato visitato ben due volte dal neurologo?
C’è come in questo caso una connessione organica tra i formicolii e la mia ansia ?

Grazie e buona domenica
[#31]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

teoricamente qualsiasi sintomo può essere di origine ansiosa, solo che in questo caso è il cervello a causarlo. I meccanismi non sono noti.

Cordialmente
[#32]
dopo
Utente
Utente
Oggi pomeriggio non ho avuto formicolii ma mi è appena venuta la minzione frequente, questa sensazione di dover sempre urinare (sintomo avuto già tante altre volte)
È questo un segnale che può farmi convincere che sia ansia ? Questo passaggio da un sintomo ad un altro ...
Crede sia un segnale abbastanza determinante ?
[#33]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

il susseguirsi di sintomi diversi è solitamente di origine ansiosa ma con queste rassicurazioni non risolve il problema, anzi lo accentua. Infatti di rassicurazioni ne ha avuto tante ma ancora non ha risolto il disturbo.
Deve curarsi adeguatamente.

Cordialità
[#34]
dopo
Utente
Utente
Grazie, lei è una persona perbene! Si percepisce dalla disponibilità e dalla grande preparazione
[#35]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
Sono sempre qui a chiederle pareri ....
Sto provando a fare un percorso psicoterapico ma sono sempre distratto da questo pacchetto di sintomi che si alternano e mi scoraggiano.
Nello specifico analizzando un sintomo avuto sempre in modo alternato ma tante volte ovvero quello della minzione, a me pare che si comporti in questo modo. Ovvero subito dopo aver compiuto l’atto di minzionare sento immediatamente dopo l’esigenza di urinare nuovamente oppure un leggero fastidio che persiste per ore zona uretra.
Non ho dolori tantomeno difficoltà a espellere urina. Le mie paranoiche ricerche online mi dicono ritenzione urinaria... se così fosse la paura che mi accompagna ovvero di avere un problema neurologico come la SM mi agita ulteriormente.
Le chiedo, Può anche questo decoroso rientrare nei miei sintomi d’ansia? Qualora potesse essere una ritenzione urinaria è questo il sintomo del problema ? E in ogni caso potrebbe avere questo decorso alternato? Ovvero, a periodi mi viene, altri no, un giorno sì e altri no etc...
Grazie sempre per l’estrema disponibilità!
[#36]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

la ritenzione urinaria si manifesta con difficoltà o impossibilità ad urinare e non mi sembra che sia il Suo caso.
Comunque le modalità descritte sono compatibili con un disturbo d’ansia.

Cordiali saluti
[#37]
dopo
Utente
Utente
Si giusto ...
Però nelle mie letture online mi pare di capire che il sintomo possa essere anche questo ovvero subito dopo aver urinato si sente nuovamente l’esigenza di minzionare giusto?
Ovviamente questa cosa mi agita perché purtroppo il mio sintomo sembra comportarsi così. In ogni caso il fatto che è presente in modo alternato ovvero periodi si altri no, depone la diagnosi ansiosa? Il fatto che il sintomo sia presente in modo alternato ormai da quasi due anni, qualora si fosse trattato di ritenzione avrebbe avuto un ulteriore sviluppo ?
Grazie infinitamente per la disponibilità!!
[#38]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

considerate le caratteristiche che descrive il sintomo riferito ha buone possibilità di essere di origine ansiosa.
Lei continua a parlare di ritenzione, detto in parole semplici, nel suo caso, è l’opposto della ritenzione.

Cordialmente
[#39]
dopo
Utente
Utente
Allora potrebbe trattarsi di tenesmo vescicale ?
Saluti
[#40]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

il tenesmo vescicale è solitamente una sensazione dolorosa di bisogno urgente di urinare. Non mi pare sia il Suo caso.
Comunque se ha dubbi effettui una visita urologica.

Cordialità

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto