Utente 104XXX
buongiorno Dottori vi scrivo perchè ho bisogno di consigli magari su dove orientarmi. Negli ultimi 5 anni ho avuto diversi problemi , premetto che io ho una malocclusione dentale che mi ha portato con due lievi curve alla colonna,ginocchio lievemente valgo,piede cavo-piatto trasverso,con un moderato ipercarico alla parte sinistra del corpo.Circa 5 anni fa (facevo una lavoro sedentario) ho iniziato ad avere problemi alle gambe,dolore intenso,bruciore,formicolio,ipersensibilità,non riuscivo a non poter stare seduta per più di 5 minuti perchè il fastidio era molto intenso e avevo problemi anche con i vestiti perchè qualsiasi cosa mi toccasse le gambe mi provoca fastidio.ho iniziato a fare attività sportiva con un po' di sollievo ma questo fastidio si è prolungato per un 1 anno,poi si sono aggiunti i dolori vaginali e il continuo stimolo urinario.ho continuato a vivere con questi problemi per un'anno e mezzo,soffrendo molto, fino a quando ho trovato una brava ginecologa che mi ha diagnosticato la vulvodinia e mi ha dato il laroxyl. Dopo una settimana stavo quasi bene,sia con i problemi vaginali e distimolo urinario che di gambe.Due anni fa per un movimento stupido sento una fitta forte tra la scapola e la clavicola,un dolore che non avevo mai sentito,da quel momento è stato un'inferno. Il dolore inizialmente spariva e tornava poi ha iniziato ad allargarsi a tutta la parte scapolare e al collo,si è aggiunta una fortissima tensione muscolare,dolori alla testa,confusione mentale,tricodinia,abbassamento dell'udito,contrazioni involontarie dei muscoli del volto,pulsazioni all'interno dell'orecchio,insonnia persistente,in più tanti problemi gastro-intestinali. Decido di testa mia dopo mesi di provare a prendere qualche goccia di laroxyl la sera e già dalla prima somministrazione mi sentivo un po'meglio. Decido di andare da un reumatologo che mi prescrive dei semplici esami del sangue e mi dice che ho un'inizio di fibromialgia .Dopo due mesi inizio ad avere forte dolore alla nuca pulsante e alla parte laterale della testa.al terzo giorno svengo penso per il troppo dolore,una mia amica mi manda da un suo amico neurologo che mi dice che ho cefalea con edema e aurea(di notte avevo problemi di vista).Mi prescrive difmetre e fluxarten da prendere per due cicli da 20 giorni. Il dolore piano piano svanisce e complessivamente mi sento molto meglio anche se gli scotomi mi sono rimasti per 1 mese e mezzo,ho preso 10 kg in un mese e dormivo molto.Mi dice anche di fare ANA e ENA che risultano positivi,per lui ho la connettivite indifferenziata ma il reumatologo mi dice che può succedere e non è niente.Io continuo ad avere dolori al viso,al collo,alla zona scapolare,oculare,adesso perdo sensibilità al braccio,al mignolo e all'anulare. Pensavo di prenotarmi una visita con un neurologo visto che mi sembrano tutti problemi riconducibili ai nervi,ma mi dicono che non c'entra che è colpa dei problemi legati alla bocca nonostante il bite e il miglioramento posturale

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
è alquanto semplicistico ricondurre una sintomatologia così severa per intensità e diffusione ad un problema di malocclusione dentale, che ha per altro già provato ad emendare con un bite ma senza successo. La diagnosi del Reumatologo, ad onore del vero, sembra essere la più attendibile. Si affidi a lui o se crede ad un Neurologo.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 104XXX

grazie mille dottore per la sua risposta,mi scusi se le rispondo così in ritardo. Vedrò di prenotare la visita dal neurologo perchè le nevralgie che mi assillano ogni giorno non riesco più a sopportarle.