Utente 491XXX
Buonasera dottori. Probabilmente avrete già visto tutta la mia serie di domande che ho fatto precedentemente. Purtroppo sono ipocondriaco da un fatto che é accaduto a dicembre,ovvero un po' di vertigini nel mentre che ero fuori che mi hanno fatto preoccupare dato che io non ho mai sofferto né di mal di testa né di giramenti,mai neanche un giorno nella mia vita. Questa cosa mi sta logorando. Sono sempre in ansia,sempre teso,o comunque molto spesso lo sono perché ho sempre paura che mi possa succedere qualcosa da un momento all'altro,forse a causa anche della disinformazione. Vi dico i sintomi che sento più frequentemente prima di andare al sodo. Io da quasi un anno,ma soprattutto in questo ultimo periodo,avverto gambe deboli come se non mi reggessero,ma quella alla fine pare solo una sensazione,perché alla fine cammino e anche molto veloce,a quanto dicono gli altri miei amici che mi vedono e poi forse sono così perché comunque non esco quasi mai di casa se non per andare all'università e non faccio attività fisica. Infatti per questo avevo anche pensato a un possibile inizio di malattia neurodegenerativa,tipo SLA o simili. Inoltre avverto sempre una quasi costante sensazione strana che proverò di descrivere: sono tipo vertigini(perché provo più o meno la stessa situazione anche quando guardo in giù o in su affacciandomi dal balcone) però non mi fanno mai perdere l'equilibrio,fitte casuali alla testa in questi giorni,probabilmente dovute al freddo. Ho fatto un sacco di esami: Esami del sangue,RX Rachide cervicale,RM Encefalo senza MDC,visita endocrinologica, visita otorino e visita oculistica. Tutte con esito negativo a parte qualche malformazione ereditaria che a quanto pare non incide(Se vi serve sapere di più ve lo scrivo,non c'è problema),TSH leggermente più alto che ho già messo a posto con una cura di integratori,una sinusite non curata con conseguente ototubarite che non ho curato a dovere,perché comunque ho delle cisti di muco nei seni mascellari che sento spingere contro le pareti di fianco al naso però a quanto pare nulla di grave. Ieri é successo un evento un po' strano,mai capitato: Mi stavo concedendo un momento di relax intimo,ero rilassato per una volta anche perché le fitte che avevo avuto tornato a casa dall'università sembravano essersene andate,ma quando ho iniziato a venire ho sentito una pressione abbastanza dolorosa alla testa che é durata per tutto il tempo della venuta. Io ho paura che appunto il cortisolo rilasciato a seguito dell'ansia continua abbia magari ostruito pian piano il passaggio del sangue nelle arterie e mi stesse venendo un ictus. Evidentemente sono ancora qua a raccontarlo quindi non é successo nulla,però volevo sapere: E' possibile che il cortisolo crei placche arteriosclerotiche all'interno del cervello e che possano portare a ictus? E' possibile vedere la loro presenza attraverso la RM encefalo anche senza MDC? Vi ringrazio in anticipo e spero possiate rispondermi!

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi perché la sua ipotesi riguardo la formazione di placche aterosclerotiche non è corretta.
La sintomatologia che ha riferito è probabilmente causata fa tensione muscolare, consideri che esiste anche una cefalea associata ad attività sessuale.
Eventuali placche possono essere rilevate nei vasi sovraortici tramite l'ecodoppler tsa ma non mi sembra proprio possa essere il Suo caso.
Se il problema dovesse ripetersi effettui una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 491XXX

Quindi con la RM encefalo senza MDC non si può rilevare in alcun caso una cosa del genere oppure si può rilevare e in tal caso per approfondire si fa con l'MDC? Ed é possibile che una cefalea tensiva dia tutti questi sintomi? E poi mi sono masturbato regolarmente e non mi ha MAI dato questo genere di problema,infatti appena ho sentito questa pressione mi sono detto che fosse finita ma fortunatamente non é stato così però mi ha veramente terrorizzato questa sensazione,mi sembrava proprio che mi stesse per esplodere la testa...E perché non le pare essere il mio caso di fare quell'esame? Scusi per le numerose domande ma vorrei fare chiarezza perché sono circondato da questi siti web che spesso non fanno chiarezza su certe cose e purtroppo sono in una situazione economica abbastanza critica e non ho un mio stipendio perché vado all'università,quindi non posso andare da un neurologo in questo momento,non so dove sbattere la testa e chiedo qua...spero di non disturbarla

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

alla RM si possono riscontrare solo ischemie cerebrali.
Non è il caso fare un ecocolordoppler tsa sia per la Sua giovanissima età sia perché la sintomatologia non è evocativa di disturbi vascolari.
La visita neurologica la può effettuare in convezione col sistema sanitario nazionale con richiesta del medico curante pagando solo il ticket o, se esente, non pagando nulla.
Si tranquillizzi e non pensi malattie cerebrovascolari.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 491XXX

Grazie mille,sempre gentilissimo,infatti speravo che mi rispondesse lei dato che la ritengo il migliore su questo sito! Grazie per avermi confortato. Io pensavo infatti che di non preoccuparmi per le placche arteriosclerotiche perché comunque i livelli di colesterolo e glicemia sono a posto e se non sbaglio(mi corregga nell'eventualità) il cortisolo rilasciato a causa dell'ansia,se accumulato,dovrebbe vedersi anche attraverso la glicemia e anche dall'aumento di globuli bianchi? Comunque avrei altri piccoli dubbi per quanto riguarda 2 fattori poi penso di aver chiarito tutto. La prima é: lei escluderebbe anche eventuali malattie neurodegenerative tipo SLA o cose del genere,magari al loro principio?Si può notare anche solo un principio di essa nella RM encefalo che ho fatto io? Ho paura di ciò perché comunque i miei sintomi sono fondamentalmente basati sull'equilibrio e sulla testa,però cammino sempre dritto e anche abbastanza a passo spedito e non perdo mai l'equilibrio e soprattutto non ho MAI male a niente,né a gambe,né a testa,ecc...e io ad esempio la cefalea tensiva o muscolo/tensiva pensavo che provocasse dolore anche,per quello l'avevo esclusa. Inoltre spesso quando sto con la testa in giù,magari perché sono piegato o altro o tipo mi lavo i capelli,sento una gran pressione nella testa,non dolorosa,o comunque al massimo con un leggerissimo dolore,fin quando non torno su,e prima di avere questi problemini,quando lo facevo,non avvertivo mai questo sintomo. A cosa può essere dovuto? Sempre a quella? La pressione la sento più che altro nella parte davanti della testa e ai lati Può essere anche l'eventuale sinusite che non sono riuscito a curare? Perché comunque nei seni paranasali sento quasi sempre qualcosa che spinge contro la parete di essi,infatti nella RM risultavano ai tempi delle cisti di muco. Grazie mille davvero di cuore se risponderà,poi toglierò il disturbo,mi accorgo di essere pedante...

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

riguardo la sla Lei non ha alcun sintomo sospetto, e poi la giovanissima età...
La RM invece non è un esame utile per la diagnosi di questa malattia, si richiede solo per escludere altre patologie, sempre se ci sono sintomi sospetti.
La sensazione di pressione alla testa, sia interna che esterna, è spesso assimilabile ad una cefalea tensiva in quanto causata da tensione dei muscoli pericranici o dalla loro contrattura.
Condizione che si può verificare anche in alcuni movimenti forzati della testa, come negli esempi che Lei ha riportato.
Le ricordo che queste sono considerazioni generali.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 491XXX

Ok grazie mille! Grazie anche della spiegazione per quanto concerne la cefalea tensiva,quindi lei pensa che anche quelle specie di vertigini che sento siano imputabili a quella? Anche perché io non so come chiamarle e nel caso di un colloquio con un dottore non saprei manco come chiamarle...perché son tipo le vertigini che si provano quando si guarda in su o in giù da un posto alto,però non fanno perdere l'equilibrio e non sono molto forti,sono lievi ma continuative diciamo. E per quanto riguarda la pressione quindi lei non pensa che possa essere la sinusite che non ho trattato a dovere che avevo scritto nella domanda principale? Perché comunque mi sento chiuso nella parte appena sopra al naso e di fianco,nei seni mascellari,dove appunto avevo queste cisti di muco. E per una semplice informazione come si può capire se c'è un inizio di sla o altre malattie neurodegenerative? Partono subito in quarta o iniziano che manco ce ne si può accorgere? Se sì con quali sintomi? Così evito di preoccuparmi. E grazie mille ancora per la disponibilità,davvero gentilissimo,anche perché comunque lei da spiegazioni e non da solo una possibile diagnosi.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una malattia degenerativa si manifesta gradualmente, non ci sono sintomi specifici in quanto dipendono dal tipo di malattia.
Mi sembra però che Lei sia ossessionato da questa paura, ovviamente immotivata. Le consiglio anche di curare il disturbo d’ansia che risulta evidente.
Non vada in Rete alla ricerca di autodiagnosi perché estremamente negativo e non porta a nessun risultato.
Riguardo la sinusite, non penso che sia alla base del senso di pressione considerato che questa è di breve durata e solo in determinate condizioni che presuppongono un lavoro muscolare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 491XXX

Capito! Grazie mille!! Purtroppo ho questa brutta abitudine,come molti degli ipocondriaci,almeno sono cosciente del mio disturbo. Però l'unica cosa che mi fa paura é che magari possa esserci qualcosa sotto,perché comunque io prima dell'evento di dicembre stavo benissimo,anzi ero molto molto felice perché mi ero liberato da 9 anni e passa di bullismo subito in ogni scuola in cui andavo e all'università ho trovato finalmente la gioia,perché tutti mi trattano bene e ho trovato degli amici veri,quindi mi é parso improbabile per un po' di tempo che proprio in un momento così bello della mia vita mi sia venuta l'ansia o lo stress,quando io in realtà,dentro di me,ero sereno. Comunque grazie mille ancora. Eventualmente se ho qualche aggiornamento posso scriverle sempre qua su questa domanda? Ad esempio stamattina ho riprovato a masturbarmi dopo quel giorno in cui mi era venuta quella gran pressione e non ho sentito praticamente nulla quando sono venuto e probabilmente quel poco che ho sentito era per la paura che mi venisse qualcosa!

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se ci sono sviluppi significativi può farmi sapere.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 491XXX

Grazie mille e anche a lei per la disponibilità!

[#11] dopo  
Utente 491XXX

Gentile dottor Ferraloro,avevo pensato di darle qualche informazione in più sul mio stile di vita perché magari può servire per capire meglio magari la situazione. Vivo una vita molto sedentaria,essendo un nerd mi piace molto stare davanti ai videogiochi,al cellulare,al computer ed esco molto poco,se non per andare fuori con qualche amico,ma di rado,anche perché son tutti lontani,oppure per andare all'università 3 volte a settimana dalle 9 alle 17. La mia alimentazione non é granché varia,mangio sempre più o meno le stesse cose,non mangio quasi per niente dolci,mangio tantissima frutta ma pochissima verdura(solo patate lesse se si può considerare una verdura). Non ho mai fumato,mai bevuto alcoolici e non mi sono mai drogato. Inoltre le volevo dire che sono anche stato dal mio fisioterapista di fiducia,che mi ha visitato praticamente dalla testa ai piedi,e già ai tempi lamentavo più o meno gli stessi sintomi che ho ora,quindi lui mi ha visitato anche le gambe e le braccia col martelletto(non so come si chiami ma penso serva per vedere i riflessi) e non ha notato nulla di strano e anche lui aveva ipotizzato una possibile cefalea tensiva e aveva detto che tutto ciò sarebbe passato probabilmente in poco tempo ma io ancora sono qua quasi nella stessa situazione anche se sto un po' meglio. In più negli esami del sangue il livello di colesterolo e di glicemia sono sempre nella norma. Lei,leggendo ciò riconfermerebbe le ipotesi che ha tirato in ballo l'altro giorno ed escluderebbe eventuali malattie neurologiche? Per quanto riguarda le placche,dato che non mi aveva risposto,anche se uno ha dei valori del sangue a posto e non é iperteso,può venire lo stesso un ictus? Perché alla fine l'ictus viene più o meno sempre per queste placche penso e per l'ipertensione... La ringrazio in anticipo

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non necessariamente un ictus è causato da placche aterosclerotiche, ritengo però che questo pensiero (dell’ictus) è solo una Sua paura immotivata.
Lei ha le stesse probabilità della popolazione generale della Sua età e senza fattori di rischio riconosciuti, pertanto non vedo motivi di preoccupazione.
Le confermerei l’ipotesi avanzata precedentemente, ovviamente solo ipotesi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 491XXX

Ok perfetto,grazie mille! Ma quindi la cefalea,anche se tensiva o muscolo tensiva,può manifestarsi anche senza dolore come nel mio caso? Perché io comunque collego di solito la cefalea a un dolore continuativo e abbastanza penetrante...
Un'altra cosa che probabilmente non ha visto che le ho chiesto ma le ripeto qua così non deve ritornare a leggersi tutto: per la mia sensazione di debolezza alle gambe,tipo come se cedessero,come se mi dovessi aggrappare da qualche parte,ecc...secondo lei a cosa può essere dovuta? Alla mia sedentarietà,dato che manco faccio più quegli esercizi muscolari che facevo fino all'ultimo anno di liceo nell'ora di ginnastica?Una conseguenza della cefalea tensiva? L'ansia? Perché comunque di solito quando cammino per un po' mi va via,però non sempre...Anche perché comunque sensazione di insensibilità,fascicolazioni,ecc... non ne sento. Grazie ancora per l'infinita disponibilità!!!!

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sensazione di debolezza delle gambe, senza una visita diretta, non posso sapere da cosa sia causata, le Sue ipotesi sono teoricamente tutte valide ma non è possibile stabilirlo in questa sede.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 491XXX

Aggiornamento e alcune cose che le dovrei far sapere che magari possono aiutare. Io soffro anche di dermatite,non so se atopica o altro,perché comunque mi si arrossa tutto il cuoio capelluto,e mi é stato detto che anche quella può provocare le fitte che sento,ma io l'ho sempre avuta e di fitte non ne ho mai sentite in vita mia,se non qualcuna sporadica. Poi ultimamente sento un fastidio ai lati della testa e nell'incavo dove in teoria ci dovrebbe essere l'ATM,l'incavo vicino all'orecchio per intenderci. Sento come un senso di tensione,inoltre l'altro giorno mentre ero sull'autobus ho sentito anche tensione agli zigomi e spesso quando sorrido o faccio espressioni con la faccia sento tirare,sento tensione...io non so dove siano questi muscoli pericranici che ha detto lei,quindi può essere che siano quelli che sono tesi? Inoltre mi erano state trovate a maggio quando ho fatto la RM delle cisti di muco nei seni mascellari,però nonostante mi soffi il naso e nonostante pratichi 2 volte al giorno lavaggi nasali con acqua fisiologica, sento come se qualcosa facesse pressione contro la parete dei seni mascellari. Questo non succede sempre ma abbastanza spesso e soprattutto quando sono sdraiato. Intanto questa settimana sono andato all'università e oltre a qualche fitta(alcune mi han fatto un po' preoccupare perché mi sembravano fortine,anche se non so come fare a capire quanto potenti sono dato che non ho mai avuto nulla del genere e non ho un metro di paragone) e un pochino la sensazione simile a vertigini di cui le avevo parlato sopra,non ho sentito particolari fastidi. Anche le gambe ora me le sento bene,probabilmente perché ho girato. Grazie per la cortese attenzione,attendo risposta!

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

può effettuare una visita gnatologica per valutare un’eventuale disfunzione dell’atm, disfunzione che potrebbe giustificare i sintomi descritti in questo ultimo post.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente 491XXX

Anche tutti quelli detti in precedenza? Se così fosse sarebbe una manna dal cielo!! Perché comunque io ho tenuto l'apparecchio per 5 anni circa e poi dopo mi sono cresciuti i denti del giudizio che mi han dato non pochi problemi,quindi forse potrebbe essere quello...

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
È una possibilità...
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 491XXX

Beh almeno si stringe il cerchio delle possibilità,escludendo man mano certe cose! Comunque mi sono dimenticato di dirle anche che molto spesso quando sono sdraiato e a volte anche quando non sono sdraiato,senza aver fatto sforzo fisico,sento pulsazioni nel collo(non mi pare nella testa ma solo nel collo),cosa che prima non sentivo mai,o solo lievemente perché comunque il sangue scorre anche lì ed ho letto che questo sintomo può rimandare alla cefalea tensiva,in più io appena faccio qualche movimento col collo(ad esempio ieri ho provato a rifare gli esercizi col collo che mi facevano fare al liceo) e mi girava la testa,dura pochi secondi,però un po' mi gira.

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquillo, nulla d’importante, ci sta col resto della sintomatologia.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro